Testata

E se Cesare Battisti fosse innocente ?



Come un "cane in chiesa"

Leggo un paio di belle pagine di Valerio Evangelisti in Carmilla on-line sul "caso Cesare Battisti" che sta surriscaldando le interiorae di parecchi italiani di destra (con risultati prevedibili) e - memore di un altro processo-farsa, quello allestito per Adriano Sofri e compari - consiglio anche a voi di fare due letture, ed altrettante valutazioni della coscienza di politici e giornalisti italiani.
Ne sono stato informato dall'amico Russo, che redige un inderogabile blog-notiziario sui fattacci di 'sto paese da rottamare.
La foto che ho postato è quella del manifesto per la liberazione di Battisti, durante l'arresto in Brasile, a metà marzo 2007 : oggi è libero e il Ministro della Giustizia brasiliano - Tarso Genro - rifiuta l'estradizione in italia. Il Brasile è un Paese più civile del nostro.

Links

"Le FAQ (Frequently Asked Questions) su Cesare Battisti aggiornate" = articolo di Valerio Evangelisti in Carmillaonline.com

"Battisti delatore ?" = articolo di Valerio Evangelisti in Carmillaonline.com

4 commenti:

  1. grazie caro Bufalo per le FAQ su Battisti.

    combinazione proprio oggi parlavo ai miei studenti degli errori giudiziari (il recente caso di Elvo Zornitta, accusato di essere Unabomber e poi scagionato) e dei casi di poliziotti tanto corrotti da passare dall'altra parte (banda della Uno Bianca) per spiegare come anche la giustizia sia un fatto umano e storico e risente di tutte le contraddizioni e anche bestialità - inconsapevoli e purtroppo consapevoli - dell'umanità in relazione al problerma della società del controllo.

    sti ragazzi pensano che il Grande Fratello sia solo una trasmissione. io ho raccontato loro di 1984 e La Fattoria degli Animali. speriamo che qualcuno di loro recuperi consapevolezza.

    comunque che schifo certa "giustizia".

    RispondiElimina
  2. E bene fai, a parlare loro delle opere orwelliane, fondamentali per ricostruire una consapevolezza filologica dell'ambiente artefatto - dicasi anche "società umana" - nel quale ansimiamo e sgomitiamo.
    Chi sta nelle tante stanze dei bottoni lavora giorno e notte per triturare tale consapevolezza, con strumenti sopraffini atti al rincoglionimento delle masse.
    Ricostruire le singole individualità : è il passaggio obbligato per tornare ad una nuova, feconda stagione di creativa e libera contestazione.

    (complimenti per il nuovo avatar).

    RispondiElimina
  3. Ehy ... sempre a fare il "guastafeste", tu ...

    ;-)

    RispondiElimina