Testata

Del giullare post-moderno







Nell'età moderna la figura del giullare - nell'accezione particolare di attore affabulatore - è stata resa celebre da Dario Fo che proprio nella "maschera" del giullare si è identificato quando nel 1968 ha rotto con il circuito istituzionale dell'Ente Teatrale Italiano ed ha iniziato ad esibirsi nelle Case del Popolo gestite dall'ARCI.
È altresì evidente che quella di Fo è un'operazione di recupero storico non condotta secondo canoni filologici: come osserva Tito Saffioti, Fo attribuisce ai giullari una coscienza politica consapevolmente oppositiva al potere che forse i giullari medievali non ebbero mai.

[ dalla scheda in Wikipedia ]



( de-)evoluzione

Ai tempi di Enrico VIII, William Sommers [ 1 ] guardava dritto negli occhi i notabili, e li insultava.
Poi, negli anni '60 il giullare è uscito dal Palazzo per rivolgersi al Popolo, e fare politica nei circoli ricreativi e nelle piazze italiane.
Terza fase : il ritorno del buffone al cospetto dei Potenti, ora avatarizzato con i profili psicologici popolani, con le facce buffe degli “inviati” della trasmissione televisiva “Le Iene” [ 2 , 3 ].

Quali sono i meccanismi dei pupazzi catodici scagliati contro i vip ?
Come sono cambiati, i meccanismi del giullare ( il piccolo kamikaze e la massa che rappresenta, di cui egli è l'estensione fisica e operativa ) ?

L'analisi dell'ultimo caso ( tra i tanti, paradigmatico ) potrebbe soddisfare esaustivamente la domanda.

fecale

Quello delle Iene, dell'“inviato” di Striscia, e altri ... non è giornalismo, nè satira, nè l'arte classica del giullare : pedinare una persona per ore, talvolta per giorni, spesso con atteggiamento sfacciatamente beone e provocatorio, in lingua italiana si chiama “molestia”. Quando il fatto portato ai televisori ha rilevanza penale, si tratta quasi sempre di ladri di polli.
In questo caso, la molestia è reiterata : il deficiente ( ci fa, ma non ci è ) aveva già abbordato il professionista del cinema e dello spettacolo in senso lato a giugno [ 4 ] sul set del suo ultimo film, location romana. E ha ripetuto l'impresa alle Isole Eolie [ 5 , 6 ], dove Luca Barbareschi ( attore, regista, produttore di teatro - televisione - cinema, e parlamentare eletto per la XVI Legislatura ) [ 7 , 8 ] è in vacanza con la moglie e le figlie [ 9 ].
Stalking, nel gergo anglosassone d'importazione, ed è un reato penalmente perseguibile.

( non credo che verrà sporta denuncia da parte del kamikaze picchiato ).

Microsoft, nuovo logo e modern UI









Come le piastrelle

Ho appreso da un articolo ( 24 - 08 ) di Daniela Caruso pubblicato su Attualissimo.it ( sezione Tech ) che la società fondata da Bill Gates con Paul Allen nel 1975 [ 3 , 4 ] per godere dei diritti del BASIC per il microcomputer Altair 8800 ( distribuzione di un linguaggio programmato in precedenza dai due compagni di scuola e università ) ha deciso di mutare logotipo e pittogramma.
Bando alle volgari e stupide “bandierine” da festone texano o bavarese che m'hanno tediato per 20 anni circa, il nuovo marchio è un esempio meraviglioso di semplicità in comunicazione, che richiama le tiles o “piastrelle” dell'interfaccia metro implementata in win 8 come ambiente grafico di default.
E il logotipo Microsoft ora possiede una linea chiara in carattere Segoe non più pesante ( corsivo E grassetto ).
Lo potete ammirare nel video ufficiale di presentazione, assieme ai nuovi loghi monocromatici degli altri prodotti primari della casa di Seattle ( quella di Windows 8 diventa una vera finestra, Office e XBOX 360 ), ora più essenziali e “seri”.
Certo, volendo criticare, è senz'altro ravvedibile una flessione concettuale ( operativa e iconica ) verso la filosofia Apple ...


La creazione di Adamo 2.0









...

Questa foto e questo post, sono un cocktail di saggezza indiana, materialismo occidentale, e buoni sentimenti.
Sempre il buon Marco Mariani m'ha fatto conoscere questo splendido remake della creazione di Adamo di Michelangelo Buonarroti ( soffitto della Cappella Sistina ).
L'amico porge una lattina di birra ( simbolo della Conoscenza ) dopo un'abbuffata di trashfood di McDonald's portato a casa ...

commovente.

( dico sul serio ).

Fotografia bene eseguita, di cui è però difficile rintracciare l'autore : tutti pronti a ripostare le foto più divertenti del www ( questa ha avuto una diffusione virale negli ultimi giorni ) ma NESSUNO si smarona un minimo per capire dove e come è nata l'immagine, chi l'ha creata.
Che l'autore sia un fotografo ( magari celebre ) che ha voluto rimanere anonimo per dribblare le accuse di blasfemia ?
MAH.
Un contatto di Marco fa notare che la birra è della marca finnica Sandels [ 4 , 5 ] : dedicata al colonnello svedese Johan August Sandels [ 6 ]  che si distinse contro i Russi nella Guerra di Finlandia [ 7 ], battendoli nella Battaglia del Ponte Virta { 27 ottobre 1808, [ 8 ] }.
Pare che a tavola, il colonnello ( alle cui imprese sono stati dedicati poemi epici ) avesse buoni gusti. E nelle lattine vuote ci si può inciampare nei parchi pubblici di Helsinki, tanto è popolare là.







Un esempio di reciclaggio pubblicitario dell'affresco, per un ambulatorio di chirurgia estetica, da una pagina lituana dedicata al genere ( nel portale Balsas.lt ) : “fatti rinascere” è lo slogan.
E torniamo al concetto della reincarnazione, che nell'induismo è regolata secondo il samsara ( la dottrina del ciclo della vita - morte - rinascita ) ...

Links

Post in Alkemilk ( blog )

Top 10 : įspūdingiausios plastinės chirurgijos reklamos = galleria fotografica in Balsas.lt

...

Origine del mondo 2.0 = post di bufalo70

Bookmark and Share

Le quasi-bufale di FACEBOOK






A me non interessa se e' vero o falso, l'unica cosa che conta, e' appena qualcuno scrive qualcosa che dev'essere vero perche' lo dice internet, arrivo io con il link che e' una bufala perche' lo dice internet.
Poi chiaro che domani mi spatacco perche' sto girato a guardare i guardrail.

[ Marco Mariani ]



??

L'immagine che è girata per mesi ( e ancòra oggi ) con la classica raccomandazione di farla circolare al più presto, sarebbe la fotografia di un autovelox di ultima generazione, ben nascosto nel guard rail delle autostrade italiane.
Le cose non stanno proprio così.
Leggendo la pagina consigliata dall'amico e poi approfondendo con questo thread del forum Autopareri : è il dispositivo di valutazione della velocità delle auto in transito, che fa coppia con quello che fotografa le targhe delle auto in contravvenzione, segnalato come dev'essere secondo la Legge.
Quindi, niente di strano. Iniziò la Svizzera ad installarli sistematicamente, e se ne vedono anche in Italia.
Ormai, possiamo definire una delle leggi del www : SE un'immagine circola viralmente su facebook, senz'altro è una bufala.
O, come in questo caso, una mezza-bufala.

Links

Su Facebook la bufala dei nuovi autovelox = post in nicofalco.com
 

Autovelox nel Guardrail: un inutile timore della rete che periodicamente ritorna... = thread nel forum di autopareri.com

Bookmark and Share

Addio a Sergio Toppi






( ... )

Se n'è andato il grande fumettista Sergio Toppi, autore di grandi storie e di tavole di bellezza assoluta sia in pura china, che colorate.
Senza le ristrettezze della classica suddivisione in vignette rettangolari, ma in lucida libertà d'azione.
Linko due post alle immagini qua sopra, in ricordo.

...

( segue ).

Link

Sergio Toppi ( Algarve 1460 ) = post di bufalo70

Bookmark and Share

ILVA





Senza l'Ilva dovremmo comprare acciaio dalla Germania.
Lo spread scende a quota 418, ma l'anno scorso era a 267.

[ dal tg de La7 ( 15 agosto ) ]



Logico

Talvolta, l'accostamento di due titoli nella scaletta di un telegiornale chiarisce bene il lavoro in corso d'opera e - forse - l'operato del magistrato Patrizia Todisco [ 1 ] ( gip alla Procura di Taranto che ha disposto il sequestro dell'area a caldo dell'impianto industriale ).
Senza volere pensare male, l'operosa toga senz'altro consente continuità a una certa azione, già ben marcata da fatti noti.

Grazie all'euro { moneta pensata nel 1943 dal francese Francois Perroux ( assiduo studioso di Marx, critico acerrimo di Keynes ) con il dichiarato intento di “togliere agli Stati la loro ragion d'essere” [ 2 ] } la Germania ha incrementato notevolmente le esportazioni, fino a superare la Cina.
E magari, esporterà acciaio all'Italia.
Continua la fase di smobilitazione di un Paese intero, ma - come scrive Massimiliano Vincenzi aka Max Bartender su facebook [ 3 ] - siccome Silvio Berlusconi non è più il Presidente del Consiglio, mancando il “nemico naturale” di 20 anni di fessa politica italiana, a nessuno frega di fare movimento per salvare le migliaia di posti di lavoro dello stabilimento produttivo dell'ILVA [ 4 ], a Taranto.
L'azione della Procura, all'inizio, l'ho giudicata favorevolmente : un'azione mirata, che ha avuto notevole eco sui media, per richiamare l'attenzione del Governo sul problema sanitario ed ambientale = per forzare l'iscrizione del “caso Ilva” nell'agenda dell'esecutivo.

E ci sta.
MA, a questo punto, m'aspettavo francamente che le parti in gioco ( compresa la Procura ) si sedessero ad un tavolo per concertare una roadmap della soluzione ...
Apprendiamo, al contrario, della linea dura e pura del locale Procuratore della Repubblica Franco Sebastio [ 5 ] che nemmeno vuole incontrare i vertici istituzionali, issando il fiabesco vessillo della separazione tra i Poteri : a chi giova questo comportamento ?


Che fare ? 


Davanti a Mario Monti e all'esecutivo ( sebbene insediato con quello che ritengo un golpe ) si siede ancòra un Parlamento, che può fare le Leggi.
E se le procedure attuali non permettono il salvataggio del lavoro nell'impianto tarantino dopo l'iniziativa giudiziaria, allora è possibile eseguire modifiche e/o creare strumenti nuovi ( procedurali e giudiziari, anche ad hoc ), al fine di salvare la situazione.
Dilazionando, magari, la tempistica per la messa a norma dell'impianto. E che io abbia scritto dell'impunità per la proprietà ( o anche solo desiderato ), ve lo siete sognato nella notte, a causa dei postumi da una mangiata eccessiva di pizza.
Enrico Cavallini ha postato sul suo wall un ritaglio semplice, di Franco Debenedetti su “il Foglio”, in cui si ricorda che quando era statale, l'ILVA inquinava e produceva debiti, da quando è stata privatizzata inquina ma produce utili ( e supplisce il fabbisogno nazionale di acciaio ).
Che si parli anche di cifre : quanto costa riconvertire uno stabilimento come quello ? La spesa è affrontabile, in termini imprenditoriali ?
E quanto costerà alle imprese nazionali ( quindi alla comunità intera ) l'importazione dell'acciaio tedesco ?

Che si parli anche di cifre, ogni tanto, e si faccia meno letteratura. E allora andatevi a leggere il post “Acciaio” nel blog Far di conto ( wordpress ) ...
E scoprirete ( tra i tanti dati stesi dal bravo blogger ) che il gruppo Riva è il decimo al mondo, e deve tenere botta alla concorrenza di cinesi e indiani, che agiscono in deregulation totale ...






So già che paesaggi industriali come quello postato in apertura, mi mancheranno ( adoro il genere distopico ) ... ma ancòra di più agli operai, e a molti di voi.

Siete pronti a tornare alla vita agricola, senza elettricità e beni tecnologici di consumo, inclusi i mezzi come il www ?

( pensateci ).

Marco Pannella bio



( Marco Pannella in uno scatto degli anni '70 )

Conversione + attacco


E' uscita un'autobiografia che riguarda Giacinto Pannella detto Marco ( politico, polemista, provocatore, innovatore ... istrione della politica italiana ) e il Partito Radicale a firma di Danilo Quinto, che del partito fu tesoriere per circa 20 anni : “Da servo di Pannella a figlio libero di Dio” ( Fede & Cultura, 2012 ).
Che è successo ?
Al Quinto è capitato, ad un certo punto della sua vita, di avere un colpo di fulmine : incontra una bella cantante lirica molto credente durante un party in una villa patrizia, e si converte.

{ detta così, mi ricorda parecchio la conversione dell'architetto Rambaldo Melandri in “Amici miei atto II” }.
Data l'incompatibilità tra la fede cattolica e la storica linea politica radicale, lascia il Partito.
Seguono litigi e contenziosi, e dalle tribolazioni nasce questo testo rancoroso, e zeppo di aneddoti sulla vita radicale vista dall'interno. Come la gag dell'ex-tesoriere che torna in sede a prendere i suoi oggetti personali, assieme a un esorcista ... che mi fanno ancòra più simpatico il leader radicale.
Che dire ?
Un testo senz'altro interessante, che non mancherò di acquistare quando arriverà sulle bancarelle dei libri invenduti e usati ...

( nel frattempo, vi lascio alla recensione dove ho scoperto il parto letterario ).

Link

Così il luciferino Pannella è riuscito a rubarmi la vita = recensione in forzanuova.info

Bookmark and Share

Edelweiss RELOADED




Ho revisionato e aggiornato uno storico post del blog, e tra i più visitati, dedicato all'intreccio delle strade di tre personaggi straordinari.
Ricordando la movida bolognese ( stroncata da Sergio Kofferati e successori ), Walter Ciusa ha ripescato dal suo archivio i video monografici dedicati a Christos Charpantidis, studente greco di medicina e personaggio indimenticabile degli anni '90 e '00 ...

( segue ).

Link

Edelweiss e Christos = post di bufalo70

Bookmark and Share

Democrazia cinese





L'Ufficio propaganda di Pechino, con atto ufficiale, ha bandito le cattive notizie.
Nessuno potrà occuparsi di fatti che il Partito considera «negativi».
Il divieto di pessimismo pubblico resterà in vigore in Cina almeno fino a ottobre, quando si concluderà il 18° congresso chiamato a eleggere i leader comunisti dei prossimi dieci anni.

[ Giampaolo Visetti, su "D" n. 804 del 17 agosto ]



( la censura censurata )
 

Ieri mattina, ho ravanato una copia del buon settimanale “D” ( inserto de “la Repubblica” ) abbandonata da qualcuno nel mio non-luogo preferito, e, oltre ai servizi ( come al solito ) interessanti e alle splendide foto pubblicitarie, tra le opinioni ho trovato questa di Giampaolo Visetti sulla censura ordinata dal Capo della Propaganda cinese e # 5 del Politburo Li Changchun ( un tipo cui le autorità dell'Università di Oxford, nel liberale Regno Unito, stendono i tappeti rossi ).
Già.
Tanto per ricordare a tutti coloro che lodano il “cambiamento” di Pechino che ancòra oggi, nel 2012, la Repubblica Popolare di Cina è un regime autoritario. Post-comunista : uno strano ibrido a pelle di leopardo tra l'indottrinamento e la struttura repressiva di stampo comunista ( che permangono sotto il controllo del partito unico ), e il capitalismo selvaggio. Con tinte forti di nazionalismo.
Ieri sera, quindi, ho cercato la notizia nei siti dei due quotidiani italiani più diffusi, confidando nella stigmatizzazione della decisione autoritaria ...


UHM.
Sul Corriere della Sera on-line, le ultime notizie sulla Cina sono :

Moggi: «Ma John Elkann sa cos'è lo spirito olimpico?»
Mandarin, dal 1979 porta la Cina sulla tavola di turisti, politici e vip
Weekend travolgente con i Subsonica Dente e Brunori Sas insieme per Baccanti
Bolle tossiche, un altro caso a Torino
Siria, il vicepresidente defeziona: «Esercito si unisca ai ribelli». Ferito il fratello di Assad
Sexgate in Cina: l'orgia dei dirigenti di partito che sconvolge il Paese 

Il sexgate che sconvolge la Cina
Israele, i piani segreti di guerra all'Iran Un blogger svela e mette tutto online

«Le guide turistiche coprono i tiranni»
In Siria è emergenza umanitaria Quasi due milioni senza casa
 

...

E così via.

Dead Island ... ( note )









Poetica

Chiacchierando ( e litigando ) in un thread faccialibresco partito da un mio post dedicato alla tombarola Lara Croft ( e polemiche annesse ), salta fuori il trailer di un videogioco abbastanza discusso per le solite scene di violenza, uscito l'anno scorso.

Sono d'accordo con la nota dell'amico Riccà [ 3 , 4 ] e aggiungo che questo corto di presentazione del videogioco “Dead Island” ( 2011 ) [ 5 , 6 ] mi pare già “autoriale” ... piano e archi di sottofondo alle immagini in riavvolgimento, la storia di una bella famiglia quasi in stile mulino bianco che pensa di farsi le solite vacanze stereotipate nel solito paradiso tropicale del cazzo ( da cui mandare fiotti di cartoline e .jpeg agli amici ) e trova l'inconveniente di un'infestazione da zombie.
A luglio di quest'anno è uscita l'edizione Game of the year [ 8 ] ed è stato annunciato il sequel Dead Island Riptide [ 9 ].

Questione del Ruolo

L'ennesima versione del quesito di George Romero : chi sono i veri morti viventi, che simulano ( goffamente ) la vita ?


Sono stati generati dal virus elaborato da una qualche società segreta ( ipotesi complottista ), un'entità o un meccanismo soprannaturale ( esoterica ) ... o, semplicemente, dalla nostra indifferenza a chi difetta di mezzi di comprensione della realtà complessa ?
Sono tra noi da sempre, o sono gli ultimi arrivati da altre coordinate ?
E - mi chiedo da quando hanno iniziato a dilagare i vg del genere survival game - perchè non è possibile scegliere di interpretare il ruolo dello “non-morto”, pur con tutta la lentezza di comprensione ( visione ) dell'ambiente, e dei movimenti ?
Perchè un giocatore non dovrebbe avere il diritto di interpretare una parte disagiata, ingrata, se vogliamo pure infame ... nel caso che egli si trovi onestamente meglio e più a suo agio in quei panni sporchi ?
Perchè il giocatore curioso non dovrebbe provare sulla sua pelle avatariana la sensazione di essere uno “zombie” ?


Pussy riot condannate a 2 anni







Chiuso

Pussy riot condannate a 2 anni di reclusione [ 1 ]. Gli hanno fatto lo sconto di 1 anno ( la pena minima era configurata in 3 anni ).
SE avessero fatto un numero contro Leonid Brezhnev [ 2 ] si sarebbero fatte 20 anni di gulag.
SE avessero fatto un numero contro Josif Stalin, sarebbero sparite per sempre.
( e non avremmo conosciuto i loro nomi, nè i loro volti, se non dopo decenni di oblio condizionato dal terrore ).
Insomma : prima di gridare a “Putin fascista” per un processo coperto dai media di tutto il mondo e dai nostri comodi divani occidentali, ragioniamo che qualcosa, in Russia, è comunque cambiato ...
Lo hanno fatto loro tre, giocando una pericolosa partita a scacchi sul filo del rasoio, riconosciamolo.


Lara Croft REBOOT






Molto onestamente, sono indignato. Ma quale fraintendimento ? Chi volete prendere in giro ?
Se una banda di mercenari e assassini senza scrupoli, cattura una ragazza come Lara e poi vediamo uno di loro recarsi da lei con aria minacciosa, avvicinarle il volto al collo e far scivolare una mano sul suo fianco, le intenzioni sono purtroppo ovvie, è la Storia che ce lo insegna.
[ ... ] Ma del resto qual'è il problema ? Come sarebbe a dire che i film possono trattare certi temi e un videogioco no ?
L'utente controlla l'azione, certo. E allora ?

[ Marco Accordi Rickards, su Game Republic # 141 ]



Corpo

E le polemiche sul fatto che nel prossimo game con Lara Croft, si potrebbe vedere un ( blando, peraltro ) tentativo di violenza sessuale ai danni dell'eroina popputa ?
E il repentino dietro-front della casa produttrice, timorosa di un boicottaggio del prodotto ?
Cioè.
Dopo MILIONI di morti ammazzati ( di solito zombie, orchi, alieni ... maschi ), le femministe e i bigotti ci rompono il cazzo per uno scenario del tutto usuale in una Guerra ?

°_____°

( andate a imparare dalle vostre nonne come si fanno i tortelloni alla ricotta e altre delizie, che è meglio ).


Quoto anche le virgole e i punti dell'editoriale di Marco Accordi Rickards aka Metalmark sul numero di Game Republic in edicola ( 141 ), contro il rimbambimento del media videoludico che non è un giocattolo per bambini ma un prodotto culturale, come e - potenzialmente - più di un film ( ad esempio ).
Sarebbe ora di trattare il videogioco come un prodotto adulto, e maturo per affrontare ogni tematica possibile.

Era una semplice ipotesi in progettazione, forse nemmeno sarebbe stata interattivizzata, ma si sarebbe trattato di una breve sequenza filmata tra due livelli del gioco.
E comunque, perchè nascondere la realtà cruda ?
Perchè i videogiochi devono per forza essere di una stupidità assoluta e LONTANA dai problemi reali del quotidiano ?


Pensatela come volete.
 

SE per contrastare un reato, credete che sia opportuno eliminare l'immagine e la parola che lo descrivono ( = amputare la comunicazione ), siete sulla strada buona di un mondo alla “1984”.
I problemi si guardano in faccia, uno shock può essere anche benefico ...
( magari, simulare lo stupro di una ragazza nei panni del protagonista maschile, potrebbe nauseare coloro che credono sia una passeggiata ).


( ex-) voce

Rileggendo la scheda wikipediana sul format che fece la fortuna di Eidos, ho notato l'attrice che ha dato la voce a Lara in 6 episodi videoludici, dal 2006 al 2010 ...

La splendida Keeley Hawes ( classe 1976 ) è una modella e attrice ( televisione, cinema ) inglese, e direi che potrebbe benissimo interpretare l'avventuriera sul grande schermo : confrontate con la nuova Lara Croft ( una vera ripartenza per la serie ) ... Angelina Jolie non mi pare molto compatibile.
 






Links

Tomb raider ( 2013 videogame ) = scheda in wikipedia.org

Sito ufficiale

Bookmark and Share

Game Republic # 141






Ozio

Game Republic # 141 [ 1 ] ( cartaceo in lingua italiana, dedicato ai videogiochi multi-piattaforma ) è il numero di agosto, e nello svacco torrido di queste giornate à la Caligola, leggere delle basi hardware e dei giochi in fucina o già pronti per uscire in autunno-inverno, è una delle migliori attività cui l'homo technologicus si possa dedicare, in casa propria o nel non-luogo preferito.
Di questo numero, annoto : l'editoriale di Marco Accordi Rickards sulle polemiche a proposito del blando, tentato stupro a Lara Croft nell'episodio in elaborazione ( commento che quoto in pieno ), il maxi-servizio sulla Nintendo Wii U [ 2 , 3 ] che uscirà prima di natale 2012 ( caratteristica notevole, la nuova pad con piccolo schermo 16:9 interattivo incorporato, si può usare anche con il pennino ... e poi il colore nero con la quale è stata spottata al recente e3 ), il fumettoso e - si suppone - rumoroso “Borderlands 2” [ 5 , 6 ] in uscita a settembre, altre righe su “Beyond: two souls” della Quantic Dream [ 7 , 8 ] ( secondo titolo basato sul motore di gioco e concetto di Heavy rain ) che arriverà l'anno prossimo ...

Gli sconfitti






IN MEMORIA

SE la situazione presente è questa, in passato qualcuno ci ha provato, a fare dell'Italia una nazione e degli italiani un Popolo ... ed è finita come sapete : dopo errori tragici per la collettività, impiccato assieme all'amante e ad alcuni dei gerarchi per i piedi, nella macelleria messicana di piazzale Loreto, a Milano.
Ho aperto una galleria fotografica nelle mie pagine faccialibresche, una selezione di bianco-e-neri degli uomini della X mas ( che di quel progetto furono l'élite militare, rispettata dagli avversari belligeranti ma poco dagli ignoranti connazionali ), Battaglioni M e regolari della Repubblica Sociale Italiana ( detta anche Repubblica di Salò, perchè nella cittadina sul Lago di Garda v'erano gli uffici che si occupavano della Cultura popolare e dell'Estero ).
Gli sconfitti della Guerra, che fino in fondo hanno creduto nella modernizzazione del Belpaese, secondo una via italiana ...
Una storia controversa da rileggere, senza apologie nè distorsioni in chiave fantasy ... lasciamo gli Orchi nei romanzi di J.R.R. Tolkien.


Immagini

Due profili di un soldato di un Battaglione M ( “M” stava per Mussolini ), la faccia tosta di un samurai che ha combattuto fino all'ultimo.
{ fotografie dal Bundesarchiv, pubblicate nei siti linkati }.


Links

Gli sconfitti = galleria fotografica in facebook.com

sitonote
World War II databasedatabase di articoli e foto
WWII in colordatabase di foto ( molte in b-n ) con commenti
Portale della Seconda Guerra mondialein wikipedia.org ( ita )
Portale del fascismoin wikipedia.org ( ita )

Bookmark and Share

Chicago dixit




La cruda verità

Milton Friedman [ 1 , 2 ], sull'Italia, aveva ragione in pieno.
E sapete cosa significa ?
Significa che la nostra non è una comunità, noi non siamo stati capaci di creare una comunità in 161 anni ( dopo circa 1400 anni di separazione ).
L'idea stessa di “Italia”, “italiano”, non è che un punto blando, opaco, nella cosmogonia personale di ciascuno di noi.

Dobbiamo lottare per realizzare una Unione Europea concreta ( interconnessa, solidale, sociale ) e il nostro nemico naturale è l'Impero Centrale, in primis la Germania che converte in utili la crisi economica pilotata dalla Finanza internazionale [ 4 ].
Ma per alcuni campeggiatori della politica, è più comfortevole fare guerriglia nel fresco dei boschi alpini, in Val di Susa ...
 

{ ringrazio Giuseppe Massari [ 5 , 6 ] per la segnalazione dell'immagine, la dichiarazione di Friedman è stata citata anche da Naomi Klein in “Shock economy” ( 2007 ) }.

Bookmark and Share

Omni Italia






Mag dedicato alla sf

Le Edizioni Scudo [ 1 , 2 ] danno alle stampe ( carta, digitale ) un nuovo magazine di fantascienza in formato 15,2 x 22,9 cm e illustrato : Omni Italia. I primi due numeri sono dedicati ad altrettanti saggi : “Esegesi del fumetto di fantascienza” di Giorgio Sangiorgi, e “I territori del fantastico” di Fabio Lastrucci.
La testata è un tributo alla quasi omonima rivista Usa [ 4, 5 ] dedicata a sf e fantastico fino al paranormale, ideata da Kathy Keeton ( compagna e moglie di Bob Guccione che ne era l'editore ) ed uscita in edicola dal 1978 al 1995 con scadenza mensile ( eccetto gli ultimi due numeri, stagionali, autunno e inverno ), mentre la versione on-line è stata chiusa nel 1998.

Cessata la pubblicazione ( anche in ristampa ), deceduti i due personaggi-chiave, fallita la società editrice di Guccione nel 2003, ora il marchio viene ripreso, modificato, per questa edizione italiana che potrebbe diventare una pubblicazione periodica di saggi, storie brevi e illustrazioni.

( leggi il comunicato stampa ).







Chi era Bob Guccione ?


Italo-americano di Brooklyn, dopo il college iniziò a viaggiare in Europa e Nordafrica campando di espedienti, fino all'incontro con una donna inglese, che sposò e con cui andò a stanziarsi a Londra gestendo una lavanderia automatica per mantenere la famiglia e coltivare il proprio sogno di diventare un pittore professionista.
Quindi s'impegnò come disegnatore e, usufruendo di un prestito bancario di 1.170 $, nel 1965 iniziò la pubblicazione del mensile per adulti Penthouse [ 9 , 10 ] nel Regno Unito, e dal 1969 negli Stati Uniti ...

Imprenditore estroverso, collezionista d'arte, in ambito cinematografico finanziò e co-produsse il controverso “Caligula” ( Io, Caligola, 1979 ) sceneggiato da Gore Vidal e diretto da Tinto Brass, poi rimaneggiato in tutte le fasi di produzione fino a modifiche e scene aggiunte dallo stesso Guccione, dopo furiose liti tra gli autori che vennero spottate sui mass-media dell'epoca.

Links

Collana Omni Italia saggi = pagina nel sito Edizioni Scudo

Libri pubblicati in formato e-book

Bookmark and Share

Risposta a "D come destre"




( recensione ignorante )

Segnalo questo buon pezzo di Riccardo Paccosi ( sociologo, autore ed interprete di teatro, spin doctor, etc. ... ) pubblicato sul sito del “Salotto precario”.
Un articolo ben costruito, con argomentazioni robuste ed immagini appropriate e ben scelte, un'analisi dei meccanismi del Potere che regolano il Belpaese da Tangentopoli a oggi, molto più aperta e ficcante di quelle che potete trovare sui mass-media ufficiali e sulla carta stampata.
Anche se il titolo - “Glossario di guerra - D come DESTRE” - è bellicoso e persino minaccioso, l'autore ( che rimarca anche nelle piazze virtuali la propria cittadinanza sul lato sinistro ) non cela lo stato penoso dell'armata brancaleone della Sinistra italiana.
Descrivendo lo stato delle cose, gioca a fare l'ideologo per un'area complessivamente distratta dal feticcio berlusconiano, frazionata, e talvolta addirittura d'accordo con il trend ultra-capitalista del momento ... è una lettura impegnativa, che vi porterà via 15 - 20 minuti, ma vale la pena di rimboccarsi le maniche e leggere qualcosa di sapido, oltre il fiume di merda erogato anche via-net.
Di seguito, alcuni miei appunti scritti al volo e ancòra da riorganizzare ( sempre che abbia voglia, essendo affezionato alla sovrascrittura secondo le stesse modalità di genere e stile, o altre ).

Caravan of love






1986

Stanotte, ho iniziato a ( ri-)ascoltare questo brano vocale degli Isley-Jasper-Isley rifatto dai ( sedicenti ) cattocomunisti Housemartins da Kingston upon Hull ( Inghilterra settentrionale, Uk ).
Ancòra fresco, spontaneo, divertente e dissacratore ... rilassante. E non riuscivo a staccarmene.
Il video guadagnò una buona popolarità anche in Italia, dove negli anni '80 venne trasmesso in heavy rotation su Mtv e altri canali dedicati alla musica ( e ancòra oggi, recuperato nella lista di qualche radio ), ma in pratica fu l'epitaffio della band ( come “Ask” lo fu per gli Smiths ... in generale la tensione sociale di quella decade inglese, il confronto classista che ebbe i suoi cantori sulle barricate post-punk, si sciolse nei '90 ) : il cantante e compositore Paul Heaton uscì per mettere assieme the Beautiful South, e il gruppo venne sciolto.
I due soli album studio dati alle stampe, ebbero notevole successo commerciale nel Regno Unito.



Links

Caravan of love = scheda in wikipedia.org

Caravan of love ( versione degli Housemartins ) = scheda in discogs.com


Bookmark and Share