Testata

Boston Limited







[ ... ]

1

I californiani di Cupertino lanciano prodotti super-fighetti [ 1 ] ma c'è un competitore europeo ( britannico ) meno fashioned che già gestisce una tecnologia adeguata a competere con il Mac Pro 2013, per potenza e ambito di lavoro.
Boston Limited è una multinazionale nata a Londra nel 1992 [ 2 ] con una lunga esperienza nell'assemblaggio di server e workstation grafiche high-end ( massima potenza sul mercato ).
Al Siggraph 2013 è stata presentata la Venom 2400-0T [ 3 ] basata su tecnologia Supermicro Hyper-Speed [ 4 ] e doppia CPU della famiglia Intel Xeon E5-2600 [ 5 ] ( la stessa della CPU che verrà montata in serie sui Mac Pro ) ... la workstation sarà sul mercato alla fine di settembre.
Il prezzo al consumo di questa classe di macchine - a seconda del modello - dipenderà sensibilmente dalla scelta del tipo di CPU che verrà implementata in accoppiata : infatti il prezzo finale unitario ( nella stessa famiglia ) consigliato da Intel [ 5 ] varia da 200 $ a oltre 2.000 $.


How to # 4 ( ComputerBild Italia )





1

Cartacei leggeri utili sono le riviste di settore, come il mensile Computer Bild Italia [ 1 ] che per un prezzo-base di appena 1,99 € ( 3,99 € con il DVD ) propone ai propri lettori 82 pagine di news, test dell'hardware e brevi guide alla manutenzione del Pc.
Con l'eccezione del numero estivo ora in edicola, più “leggero” e adeguato al periodo vacanziero.
Qualche occhiata al mondo Apple.
Impaginazione esemplare per disposizione dei contenuti e chiarezza, il prezzo è tenuto basso anche da una scelta ponderata del tipo di carta delle pagine e della copertina.
( in rete, è possibile trovare alcuni numeri arretrati in versione PDF [ 2 ] ).


Hayden Panettiere





La protagonista di questo mio post è la bionda a destra. Ho postato questa foto ( da Just jared [ 1 ] ) con Emma Roberts [ 2 ] per accontentare l'amico UUIC [ 3 ] noto estimatore di more.
( ovviamente, UUIC obietterà sul castano scuro e sulla non-mediterraneità della tipa ).

1
 

A 11 mesi, era già immortalata dalle macchine da presa in uno spot dei prodotti per l'infanzia Playskool ( l'ennesimo caso di baby prodigio destinata a un futuro aureo ).
Incrocio somatico di avi anglosassoni, italiani e tedeschi dall'aspetto risultante decisamente “baltico” ( avrei detto lituana, più che lettone ) ... nata a Palisades ( New York ) nel 1989, la splendida Hayden Panettiere [ 4 , 5 ] è l'ennesima italo-americana che ha sfondato in televisione ( “Heroes” [ 6 ] e molte comparsate ) e nel cinema ( “Scream 4” [ 7 ] ).
( anche ragazza immagine [ 8 ], modella, cantante, voce di alcuni personaggi dei videogiochi [ 9 ] ).
Chi la conosce, in Italia, faccia un passo avanti ...


Chiavi di ricerca # 3





1
amanda knox linguaggio corpo
2
bottiglia crack
3
cicala
4
come eliminare nation advanced search
5
foto del calcio inculo
6
generazione autoscatto seduzione è allo specchio
7
google play on kindle fire hd
8
ibm blue gene l supercomputer
9
mara carfagna
10
marc boutavant


1

Le chiavi di ricerca fresche di giornata che sono state usate dai navigatori della rete per arrivare in questa baia ...
( “foto del calcio in culo” ? ).

E non è affatto male “amanda knox linguaggio corpo” ...
( nella foto in alto, Hayden Panettiere [ 1 , 2 ] che ha interpretato il ruolo della ragazza di Seattle in un film per la televisione americana [ 3 ] ). 

Bookmark and Share

Furries







1

Le comunità furry fandom aggregano gli appassionati degli animali antropomorfi [ 1 ] e constano di artisti dal disegno ai costumi da indossare.
E' in corso la convention Eurofurence 19 [ 2 ] al Maritim Hotel di Magdeburgo, in Germania.
In estate !
D'accordo che oltre le Alpi ci sarà qualche grado in meno che nel Belpaese ( ed è stata un'estate clemente ) ... ma ve lo immaginate, un albergo pieno di questi fuori-di-testa completamente impellicciati d'agosto, che amabilmente discutono di faccende pelose ?


Mac Pro







1

Apple trascura la fascia economica e le quote di mercato di iPhone ( alla versione 5 [ 1 ] ) e iPad vengono progressivamente e inesorabilmente erose dai dispositivi Android [ 2 ].
La casa di Cupertino si concentra sul nuovo QG a forma di anello ( Campus 2 [ 3 ] ) e su una workstation potente ( molto costosa ), dal design che colpisce subito e incuriosisce.
Col nuovo Mac Pro basato su chip Intel Xeon E5-2697 V2 a 12 core [ 4 ] la mela torna al design ( firmato da Jony Ive ) dopo tanti prodotti insipidi, caratterizzati dall'ossessione per la sottigliezza : come il G4 Cube [ 5 ] è un solido totemico dalla forma semplice, qui il cilindro e allora il cubo.
Una delle forme più semplici possibili, sempre nel solco della filosofia “Less is more” di Dieter Rams ( Braun ).
Massima economia delle linee.
E ...
come nel proverbiale caso del cubo arrosto [ 6 ] la presenza di una sola ventola non-motorizzata suscita una viva preoccupazione per il surriscaldamento dei componenti interni.
( chissà ).


Senza slot





1

Qualche giorno fa, m'è arrivata questa proposta nella casella di posta del blog [ 1 ].
Slot machines, videopoker e lotterie varie sono un espediente particolarmente odioso per spennare definitivamente i poverini nel tempo della Grande Crisi economica, e aggravare il conto dei servizi sociali.
Cinicamente parlando, potrei citare il darwinismo sociale e l'inutilità dell'idiota che anzi, se viene smaltito con meccanismi automatizzati come questi, può essere un guadagno collettivo.
Due tesi a confronto.
Ma da sempre ho un certo ribrezzo per il “cappio dei gonzi” : Charles Bukowski [ 2 ] mi perdoni, ovunque egli sia ora !


Truth





1

“Nel tempo dell'inganno universale, raccontare la verità è un atto rivoluzionario” è un aforisma usualmente attribuito allo scrittore George Orwell, ma la paternità è dubbia [ 1 ].
E' una massima senz'altro “orwelliana” nello spirito, e Luca Oleastri aka Innovari aka Short Stories [ 2 , 3 ] l'ha impressa su una delle magliette del suo negozio on-line [ 4 ].
{ si potrebbe obiettare che nel tempo dell'Inganno universale ... non c'è più alcuna Verità ( univoca ) da esporre : l'inganno è nei nostri stessi sensi, ogni possibilità di fuga preclusa all'origine }.
Quindi il dipinto “La Vérité” ( 1870 ) del ritrattista francese Jules Joseph Lefebvre [ 5 ].
“Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni animali sono più uguali di altri” è una massima da “La fattoria degli animali” ( 1945 ) [ 6 ] caustica critica del sistema comunista sovietico.
Infine, è memorabile l'aforisma di Winston Churchill :


Razzismo ? # 2





[ ... ]

1

Durante alcune accese discussioni faccialibresche a proposito del conflitto israelo-palestinese ( cioè a proposito dell'occupazione sionista della Palestina ) sono stato numerose volte tacciato di “antisemitismo” perchè avverso alle politiche di apartheid dello Stato sionista.
Mi erano ben chiare la bassezza morale e/o la pochezza intellettuale degli avversari dialettici, nel loro atto d'accusa furbesco e vile.
Ero e sono in buona compagnia.
E' stato il turno di Roger Waters [ 1 ] : l'ex-Pink Floyd ha reagito alle accuse di antisemitismo del rabbino Abraham Cooper per avere raffigurato la stella di David sopra il maiale che rappresenta il Male, e viene distrutto dagli spettatori a fine spettacolo [ 2 ].


Razzismo ? # 1





[ ... ]

1

Premesso che nell'Europa continentale ( non-anglofona ) nemmeno l'1% dei cittadini sapeva chi fosse tale Oprah Winfrey [ 1 ].
E probabilmente, anche ora, è un nome memorizzato di sfuggita come sulla RAM cerebrale ...
( già scivolato via ).
In una bottega di lusso della catena Trois Pommes ( a Zurigo [ 2 ] ) e in un Paese di recente immigrazione di colore ( come l'Italia ) cioè un Paese in cui la grande maggioranza della gente di colore ricopre ruoli sociali subalterni ( differentemente dagli Usa ) la commessa ha squadrato e valutato la cliente che le si trovava di fronte : nera / di mezz'età / sovrappeso / ( diciamo pure brutta [ 3 ] ) / vestita male ... ( avete presente come sono acconciati i turisti americani in giro per il mondo, di solito ? ... ecco ) [ 4 ].
Certamente ha pensato a una donna delle pulizie a cottimo ( comunque a una persona impegnata in mansioni subalterne ) piuttosto che a un personaggio da 360 milioni di dollari all'anno.
Ha pertanto eseguito una valutazione schematica delle possibilità economiche della cliente ( non riconoscendo la vip d'altro continente, come detto sopra ) e, in assenza della proprietaria dell'esercizio commerciale, ha ritenuto che una borsa in pelle di coccodrillo da 38.000 franchi svizzeri ( all'incirca 35.000 dollari americani ) fosse oltre le sue possibilità.
Ha rifiutato di fargliela maneggiare, la responsabilità di un bene di tale valore era tutta sua, in quel momento ... ( e chi ha lavorato in bottega, sa che cosa significa ).
Le ha proposto altre borse, che riteneva più alla portata delle tasche della cliente.
In questa società, in questo Sistema, agli esseri umani è associato un valore sulla scala graduata dell'economia. E' un meccanismo mercantile relativo, scevro di ogni retorica apologetica pro o contro questa o quella razza.
( la retorica, ce la mettono gli anti-razzisti ovvero gli affetti da astinenza cronica di una causa quotidiana ).

E tale Oprah Winfrey conosce bene il meccanismo.


Scambio





1

“Io, la raccolta differenziata non la faccio ... che almeno l'Hera mi pagasse, o il Comune mi facesse uno sconto sulla tassa del rusco.
Se separo la spazzatura, io faccio del lavoro per l'Hera [ 1 ].
E io non lavoro a gratis”.
Mi diceva così Antonio, di professione ristoratore, 10 anni fa circa. E aveva centrato il punto.
In cambio di un'idea ecologista che sazia il nostro bisogno di pulizia ( anzitutto ) interiore, l'azienda che processa i rifiuti urbani di Bologna e altre città emiliano-romagnole otteneva una prestazione di manodopera completamente gratuita dai cittadini raggiunti dal proprio servizio.
Io non so se l'azienda e il Comune oggi premino i condomìni o i quartieri virtuosi di Bologna con uno sconto sulla bolletta della TARES [ 2 ] : mi sembra vengano eseguiti sconti sulla bolletta solo in alcuni piccoli Comuni, nei quali i cittadini conferiscono i rifiuti domestici minuti alle stazioni ecologiche, ma che non sia stato implementato un sistema di valutazione nella città maggiore della rete Hera ...
Cmq. il punto rimane quello posto da Antonio : dove sta scritto, sul contratto tra cittadini e azienda erogatrice del servizio, l'obbligo non retribuito di separare i vari materiali per il vantaggio dell'azienda stessa, che li recicla e li rivende per il proprio guadagno economico ?


AdwCleaner





1

AdwCleaner è un tool gratuito per la rimozione di adware, toolbar, PUP ( Potentially Unwanted Programs, programmi potenzialmente indesiderati ) e browser hijackers.
Si può scaricare dall'ottima baia Bleeping Computer [ 1 ] o dal sito del produttore francese [ 2 ].
Il file .ZIP contiene solo l'.EXE già pronto all'uso :


nation ( motore di ricerca )





1

All'inizio di questa settimana, ho riaperto Firefox dopo un po' di tempo che non lo usavo ( preferisco il fratello maggiore Seamonkey ) per provare un po' di comandi about: [ 1 ] e ...
sorpresa.
Ogni volta che aprivo un nuovo tab ( scheda ), mi veniva sempre visualizzata la pagina del motore di ricerca nation : [ 2 ] ( frizzata ).
( io non lo linko perchè non consiglio di andarci ... non andate su questo sito ! ).
Smanettando su plug-in, estensioni ( about:plugins ), le impostazioni delle preferenze sui motori di ricerca ... niente, proprio non riuscivo a eliminare l'anomalia.


about:







1

Una delle risorse meno conosciute dall'utente Pc, è lo schema URI [ 1 ] about [ 2 ].

E' uno schema ufficiale registrato dalla IANA ( Internet Assigned Numbers Authority ) [ 3 , 4 ].
E' uno schema interno agli internet browser, utile alla richiesta di informazioni sullo stato dell'applicazione ( plug-in, estensioni, memoria usata, versione e compilazione ... etc. ).
La sintassi è questa :


about:[ argomento ][ ? specifica = valore ]


Cartoline # 1




(c)lamp





1

Bruce Sterling ha firmato il design di una lampada da tavolo modellata in ambiente 3D, la (c)lamp di Anna Lena ( 1.250 € + IVA ) [ 1 , 2 ].
( almeno negli ultimi tempi, il texano sembra più ispirato come designer, che come intervistatore [ 3 ] ).
Design cyberpunk e alieno ( ricorda proprio la morfologia delle creature di H. R. Giger [ 4 ] per il film “Alien” capostipite del brand multimediale [ 5 ] ) che potrebbe piacere all'amico illustratore Luca Oleastri aka Innovari [ 6 , 7 ], grande appassionato di stampa 3D.

Bruce Sterling intervista Gianroberto Casaleggio





1

Bruce Sterling è stato a Milano, e negli uffici della Casaleggio Associati [ 1 ] ha intervistato Gianroberto Casaleggio, lo stratega ( o co-stratega ) del fenomeno mediatico “Beppe Grillo” e del m5s.
Al servizio interno ( pagg. 44 - 49 ) commissionato al cyberpunk guru texano [ 2 ] già blogger della testata [ 3 ] è dedicata la copertina del numero 08 - 13 di Wired ( cartaceo, edizione italiana ) ora in edicola.
Che dire ?
Una “bella” noia.

Sterling usa un profilo basso, tanto che un paio di volte si sente in dovere di giustificare le proprie opinioni con la formula “tenete presente che io vengo dal Texas”, e quello che tira fuori dal resoconto in prosa è roba risaputa.
“Il parlamentare è l'esecutore del volere della collettività. Per questo ogni decisione importante va sottoposta a referendum.” ... “Un ridimensionamento analogo andrebbe fatto per le grandi opere pubbliche, come i treni ad alta velocità e le centrali nucleari.” ... “Detesta così cordialmente l'attenzione dei media che mi veniva voglia di chiedergli scusa per l'intervista.” ... e così via.
Qualche sprazzo di Storia risorgimentale, il Manzoni, la Grande Depressione degli anni '30 americani ... vaghe suggestioni simil-steampunk nel connubio tra comunicazione informatica moderna e vecchi protocolli di lotta.
Una copertina più 6 pagine di nulla assoluto, un breviario di mantra che già conoscevamo, un intervistato che gioca a fare il guru e assomiglia a quei rocker di 60 anni che fanno tanto le belle fighe sperando che la forza carismatica ancòra una volta li assista, e un intervistatore ( coetaneo ) che lo asseconda, più docile che mai.

Ma anche pigro : non salta fuori 1 solo dettaglio stimolante. Tanto che la redazione ha ritenuto di rintuzzare l'articolo inserendo nella spalla il dietro le quinte con le impressioni dello staff che ha realizzato il materiale fotografico e video.
Anche qui, nulla di significativo.


Sorci e Supercomputer




In alto : un topo ( Мышь in russo ) [ 1 ]. In basso : parte dello schema del supercomputer IBM Blue Gene/P [ 2 ].


1

Il Wired cartaceo in lingua italiana è una delle mie letture preferite della colazione.
In quello ch'è adesso in edicola ( n. 08 - 13 ) [ 3 ] ho gustato l'articolo “Rifacciamo il cervello.” di Daniela Cipolloni ( pagg. 74 - 79 ) dedicato all'esperimento neuro-informatico della simulazione di un cervello umano eseguita da una rete europea di supercomputer [ 4 ] di Università e altri enti, incluso il calcolatore Fermi del CINECA di Bologna [ 5 ] e altri nel Belpaese.
Lo Human Brain Project ( HBP ) [ 6 , 7 ] è diretto dal neuroscienziato Henry Markram, ed è la continuazione del Blue Brain Project [ 8 , 9 ] ch'era finalizzato alla produzione del modello di un cervello di topo, obiettivo raggiunto in minima parte. Il sostegno economico iniziale programmato è di 1 miliardo di Euro in 10 anni, che verrà erogato dalla UE.
In una infografica efficace a pag. 77, sono raffigurate le capacità di calcolo ( espresse in FLOPS [ 10 ] acronimo di FLoating-point Operations Per Second = operazioni in virgola mobile al secondo ) dei calcolatori al silicio ( iPad 4, PS4, supercomputer ) a confronto di quelle dei cervelli biologici del topo e dell'uomo.
Bene ...
l'infografica [ 11 ] presenta due errori : il primo è madornale, e riguarda l'unità di misura.
Chi ha disegnato il grafico ha descritto quantità espresse in FLOP ( FLoating-point OPeration ) anzichè in FLOP/S → FLOPS ( numero di operazioni in virgola mobile per l'unità di tempo, il secondo ) ... sono acronimi ed ogni lettera è importante, il secondo termine non è semplicemente il plurale del primo.
Secondo punto, l'infografica non è aggiornata : cita 100.000 gigaflop( s ) performati dagli elaboratori più potenti realizzati dagli ingegneri informatici ( pari a 0,1 Pflops ), ma già nel novembre del 2011 il K computer della Fujitsu [ 12 ] ha toccato i 10 Pflops ( 10 milioni di Gflops ) ovvero quanto il cervello di un sorcio può mediamente sprigionare ... cioè 100.000 volte la potenza di calcolo di un fichissimo iPad 4 [ 13 ] ad esempio.
In questo momento ( 8 agosto 2013 ) il supercomputer più potente del mondo è il cinese Tianhe-2 [ 14 ] sviluppato dall'Università nazionale della tecnologia difensiva [ 15 ] e situato a  Guangzhou, che lavora a 33,86 Pflops con il picco massimo certificato di 54,90 e usa il sistema operativo Linux ( il più usato su questa categoria di elaboratori ipertrofici ).
L'Homo Sapiens deve ancòra imparare a sfruttare una massa cerebrale capace di 100.000 Pflops ( 100 miliardi di Gflops ).


Come mettere Google Play sul Kindle Fire HD





1

I Kindle della serie Fire HD [ 1 , 2 , 3 ... ] sono delle ottime macchine, che implementano una versione di Android Ice Cream Sandwich [ 4 ] con un limite noto : è possibile scaricare e installare applicazioni solo dal negozio ufficiale [ 5 ] ( dedicato al tablet da Amazon ) un po' come succede in casa Apple.
Quindi non è possibile accedere al ben più vasto Google Play [ 6 , 7 ] che nel luglio 2013 ha superato il milione di app.
Il post di David Nield “How to get the Google Play store on the Kindle Fire HD” [ 8 ] nella sezione How to di c|net [ 9 ], illustra passo-a-passo come superare questa impostazione del sistema operativo, e accrescere il proprio dispositivo di un grande numero di app.
Giustamente, l'articolista mette subito in chiaro che eseguendo il jailbreak del sistema, si perde la garanzia del prodotto : pertanto è consigliabile eseguire tale forzatura dopo il rodaggio del tablet, e l'avere verificato che sia la parte hardware che quella software ( anche le app gratuite scaricabili da Amazon ) funzionino a dovere.


How to # 3 ( c|net )





1

In How to [ 1 ] dell'autorevole mag c|net [ 2 ] dedicato alle tecnologie informatiche, si trovano aiuti e trucchi di vario livello per i dispositivi di largo consumo, e qualche hackerizzazione di software e sistemi operativi ( come il jailbreak e altro ).
c|net è stato lanciato il 5 marzo 1994 : è uno dei siti più longevi, quasi quanto il www ... ora fa parte di CBS Interactive Inc. [ 3 ] ed ha una movimentata pagina faccialibresca [ 4 ].
Su YouTube è fruibile un palinsesto di canali [ 5 ] tra i quali c'è anche How to [ 6 ].


How to # 2 ( wikiHow )





1

Un'altra risorsa on-line gratuita è ( dal 2005 ) wikiHow - to do anything [ 1 , 2 ] che ha pure una sezione tecnologica [ 3 ] e lista parecchi articoli di manutenzione domestica quotidiana.
E' un sito collaborativo costruito con la base open-source MediaWiki ( la stessa usata per Wikipedia ) [ 4 ], in cui ogni utente registrato può portare modifiche e miglioramenti alla singola scheda.
In questo momento contiene quasi 160.000 articoli, ed ha una versione in lingua italiana [ 5 ]. All'inizio, era un'estensione di eHow [ 6 ] che è una content farm [ 7 ] di articoli dedicati al fai-da-te ( offre servizi con abbonamento, come le chat con professionisti e altro ).
La pagina ufficiale su Pinterest consente una navigazione intuitiva, per immagini [ 8 ].


Come convertire il display di un laptop in un monitor esterno





1

La corsa tecnologica sposta il limite della maggiore performance quasi ogni mese, di conseguenza rende velocemente obsolete macchine che credevamo avanti sui tempi ... che vanno a riempire garage e cantine.
In questo caso, oltre che nella situazione di incidenti e rotture occorse all'hardware, possiamo smembrare i Pc obsoleti per ricavarne alcuni pezzi di ricambio, crearne dei nuovi ( ottimizzati su un range di prestazioni specializzati ) oppure per soddisfare esigenze particolari.
Su Instructables [ 1 ] ( ad esempio ) è disponibile la guida passo-a-passo per convertire il display di un laptop in un secondo monitor per il Pc ( qui un notebook ) usato quotidianamente, con tanto di braccio regolabile per la migliore postura : [ 2 ].


Instructables





1

Un sito-web foriero di spunti creativi che mettono la voglia di fare, è Instructables [ 1 , 2 ] ( dal 2005 ) : un progetto pensato da studenti del MIT di Boston e animato da una comunità di bravi smanettoni, dal 1° agosto 2011 proprietà della multinazionale americana Autodesk Inc. [ 3 ] ( storico produttore di software per il 3D, tra cui AutoCAD ).
E' una chilometrica dispensa di fascicoli con le istruzioni passo-a-passo ( illustrate da fotografie ) per eseguire ogni genere di lavoro, dalla cucina ... fino alla vita all'aria aperta.
Tecnicamente parlando, è un blog. Di ogni fascicolo è scaricabile il documento in formato PDF.
E' particolarmente nutrita la sezione tecnologica [ 4 ], curata da veri geki versati alle modificazioni hardware, che merita assolutamente una visita e la consiglio a tutti, anche solo per pura curiosità.
( esiste anche la pagina faccialibresca [ 5 ] ).


Ancòra 2 agosto





1

Oggi è andato in scena il rituale show istituzionale nel Piazzale della Stazione, una scena degradata e imbarazzante.
La Presidente della Camera Laura Boldrini - con presenza e mosse da grande diva del passato - ha girato le carte con l'abilità della manipolatrice consumata, si è sostituita alla gente ( ha usato il noi ) ed è stata applaudita calorosamente dalla Piazza :





Silvio Berlusconi condannato a 4 anni





1

Silvio Berlusconi è stato condannato dalla Corte di Cassazione a 4 anni per frode fiscale, nel Processo Mediaset [ 1 ].
Come capita di solito ai boss mafiosi, questa condanna è il pensionamento formale del tycoon dai riflettori degli affari politici di primo piano, dopo oltre 20 anni di onorato servizio.
( sì ... c'è ancòra la porticina di un giudizio separato sull'allontanamento dai pubblici uffici, ma insomma ... siamo alla fine ).
20 anni in cui il decerebrato Belpaese è stato traghettato all'economia globale da una politica centrata sull'ossessione per il modello antropologico dell'italiano-medio negli anni del boom ... ( l'ho scritto tante volte, inutile ripetermi ).
E sono certo, non pochi nel PDL hanno brindato. E non auspicano quanto pubblicato in prima pagina da Libero [ 2 ].
Stante il declino del m5s, e la prevedibile scottatura della base per l'ennesimo ( stavolta più sfacciato di altre ) inciucio tra PD e PDL ... se i frammenti di An ( la Destra, Fratelli d'Italia ... ) torneranno a casa, e il partito tarerà sapientemente la logorrea comunicativa sugli argomenti più sensibili, sbancherà le prossime elezioni.


La Storia delle cose





1

Uno dei miei migliori “acquisti nella rete” del 2013, è stato senz'altro l'Uomo in cammino [ 1 ] : una bella testa ... un ecologista concreto ( de-ideologizzato ) e dotato di un proprio sistema di pensiero.
In risposta al mio post “Carta” dedicato ai luoghi e materiali fisici, alla complementarietà con i presupposti “antagonisti digitali” [ 2 ] mi ha proposto il suo “Antipolitica delle decisioni assurde - 3” [ 3 ] che contiene il video “La Storia delle cose” ( the Story of stuff ) di Annie Leonard ( 2007 ) [ 4 ] nella traduzione e doppiaggio in lingua italiana ( entrambi di livello professionale ) a cura del progetto dePILiamoci [ 5 ].
Ann Leonard è una donna americana di Seattle [ 6 ] diplomata al Barnard College e laureata a Cornell University in
pianificazione di città e regioni”, che ha dedicato 20 anni della propria vita allo studio del ciclo di produzione e al sovraconsumo.
Sono on-line e attivi il sito “The Story of Stuff Project” [ 7 ] e la relativa pagina faccialibresca [ 8 ].
( il video in lingua originale - inglese - è accessibile nel canale ufficiale del Progetto : [ 9 ] ).