Testata

Sesso e Potere







1

Gli “effetti speciali” amerikani sembrano funzionare sempre meno, vista la scarsità di entusiasmo che ha accolto Obama Barack in Europa [ 1 ].
A Roma si è mosso come un ladro, corteo presidenziale notturno [ 2 ] e zone blindatissime.
L'affetto per Baracca Obama è pertanto tutta una montatura dei giornalisti lecchini che seguendo le direttive degli editori ne hanno spottato a 9 colonne gli slogan di “democrazia, libertà e diritti” ormai sdruciti, alle orecchie e agli occhi dei più.
I fatti lo sputtanano, e non credo che l'Europa abbia ancòra da ottenere benefici dall'alleanza atlantica.


2

Le montature agite in queste settimane contro la Russia, mi hanno ricordato questo film brillante del 1997, diretto daa Barry Levinson e tratto dal romanzo “American Hero” di Larry Beinhart ( che non mi pare abbia avuto una edizione in lingua italiana, al contrario di altri romanzi dello stesso autore [ 3 ] ), il cui titolo originale era “Wag the Dog” [ 4 ] ( un gioco di parole, da una battuta nel copione [ 5 ] ) ed è stato stravolto in “Sesso e Potere” per le sale italiane ( tristezza ).
Del sesso ce n'è poco, anzi non si vede.
Da voyerista dico : peccato, non mi sarebbe dispiaciuto ammirare la brava Anne Heche in altra azione [ 6 ].
Per coprire uno scandalo sessuale che vede coinvolto il Presidente degli Stati Uniti ( con una scout in gita alla Casa Bianca ) gli addetti alle pubbliche relazioni ( Robert De Niro e Anne Heche ) assieme a un produttore di Hollywood ( Dustin Hoffman ) s'inventano una situazione umanitaria in Albania, associata all'immancabile, terribile pericolo per il Paese nordamericano ...
Un po' come la Transnistria minacciata di essere invasa da Mosca [ 7 ] : oggi, s'è prodigato il Resto del Carlino.

( continua )

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento