Testata

Lo sport fa bene








Questa foto è stata scattata da Hernest Ernesti Luchino [ 1 , 2 ] che ringrazio per il permesso di riproduzione ( vedi commenti a questo post ).

Francesca Piccinini [ 3 , 4 ] è una pallavolista di lungo corso, modella e attrice italiana.

1

Lo sport - si sa - è importante per una corretta e sana crescita fisica, e le giocatrici di pallavolo impegnate venerdì sera nel match Italia - Russia del mondiale sono un esempio palese.
L'armonia, la bellezza e la potenza dei gesti performati da bellezze plastiche che guadagnano le pagine dei calendari è pura poesia : era scontato che alla vigilia di un incontro tra le ragazze più belle dei mondiali i tabloid infiammassero anche un altro tipo di competizione [ 5 , 6 ... ].













Questa foto che ritrae Natalija Goncharova è stata scattata da Hernest Ernesti Luchino [ 1 , 2 ] che ringrazio per il permesso di riproduzione ( vedi commenti a questo post ).







Le divine Tatiana Kosheleva [ 7 , 8 ] e Natalia Goncharova ( Obmochaeva ) [ 9 , 10 ] sono compagne di squadra nella Dinamo Mosca e nella nazionale russa.

La prima possiede una rapidità di esecuzione e una furbizia straordinarie, è stata la prima realizzatrice dell'incontro con l'Italia, ma il suo team ha perso : il volley è soprattutto un gioco di squadra, praticarlo farebbe bene a Mario Balotelli [ 11 , 12 ].

2

Perché non è solo una questione di estetica.
Lo sport forma anche lo spirito dell'individuo, lo educa al gioco di squadra, al rispetto delle regole e dell'avversario, ad un fiero ma onesto ingaggio dello scontro.
Può succedere - di conseguenza - che in mesi di spazzatura mediatica corrotta e sparsa nei media a proposito della Crisi ucràina, quasi sempre avversa alla Federazione Russa, mi capiti di leggere un paio di righe sensate davanti al cappuccino di colazione, espresse da un uomo di sport nato nel 1936 :


Alessandro Gallo : “Difficile per un americano lavorare qua ?”
Dan Peterson : “No, gli americani sono tutti pratici, non hanno grandi preconcetti.
Si affidano a persone di loro fiducia e si rimboccano le maniche. Cominciando a lavorare. Anche se, per certi versi, hanno perso alcune caratteristiche”.
AG : “Quali ?”
DP : “Un tempo gli americani si buttavano in queste avventure a testa bassa. Senza tante due diligence, business plan o altre cose del genere.
Gli americani di oggi, in questo senso, sono i russi. Più disposti al rischio. Il vecchio spirito pionieristico dei miei connazionali s'è perso un po' per strada”.

il Resto del Carlino, 11 / 10 / 2014


Una breve analisi economica e antropologica sull'ennesima sfida globale tra Usa e Russia, che stigmatizza la vecchiaia dell'Occidente e l'eterno Bimbo Russo, da un'intervista all'allenatore di basket e commentatore sportivo Dan Peterson a proposito della proposta nordamericana di acquisto del Bologna Fc.
Peterson non è un ammerigano fesso, è stato uno degli uomini di sport più capaci della sua generazione, su scala italica ed europea.
E la Russia ?
Una terra antica, eppure sempre giovane !

E Pummarola ?


Ricordo che - già tanti anni fa ... almeno 20 - il giornalista e commentatore televisivo Rino Tommasi lamentava che questo Paese avesse la percentuale di parlamentari sportivi ( che avessero praticato per almeno 1 anno della loro vita uno sport agonistico ) più bassa tra i Paesi occidentali.

Oggi il 38% degli italici non pratica sport ( dati ISTAT del 2010 [ 13 ] ) ed è la percentuale più alta in Europa.
Che questi dati abbiano a che fare qualcosa con il viziaccio italico di arraffare l'arraffabile in barba alle regole ?


3

Ad esempio : durante il suddetto mondiale, il pubblico ( davvero ) sportivo ha potuto apprezzare il video challenge cioè la verifica delle decisioni arbitrali quasi in tempo reale, su richiesta degli allenatori. In 10 - 11 secondi è possibile correggere un errore arbitrale : non si dice che errare è umano, perseverare nell'errore è diabolico ?
Questo è un ottimo suggerimento tecnico che arriva da un cosiddetto “sport minore”, il controllo dei controllori.
Il Video Check System consta di 10 videocamere ad alto numero di frame ( i fotogrammi digitali ) + 2 di servizio, e del software di gestione del replay a schermo.
Un addetto al replay che dev'essere un arbitro con esperienza, si occupa della verifica.
E' stato introdotto su tutti i campi del campionato della Serie A1 italiana di pallavolo 2013/14 [ 14 ] a verifica dei palloni dentro o fuori le linee e dei falli di servizio, casistica allargata ai falli di invasione dallo scorso gennaio [ 15 ] e quindi implementato nelle fasi finali delle competizioni internazionali per club [ 16 ] e squadre nazionali, come in questi mondiali femminili.

Al contrario : quale immagine del Belpaese viene irradiata nel mondo intero, non 1 volta all'anno ma periodicamente, quasi ogni settimana ?
Quella fetida del calcio, quella del discusso match Juventus - Roma del 5 ottobre 2014 : [ 17 , 18 ].
Se fossero introdotte anche nel calcio le verifiche in tempo reale, come farebbero le zebre a vincere tanti scudetti giovandosi della cosiddetta “sudditanza psicologica” dei direttori di gara, per non dire altro [ 19 ] ? 
{ è da tanti anni, che non considero più “sport” il calcio italiano }.

Ma il pubblico italico paga per essere sodomizzato !

La metà abbondante del pubblico pagante non è juventina, e pensa esattamente che i campionati siano falsati ...
eppure continua a pagare, e a seguire morbosamente il calcio !
{ sostituire “calcio” con “politica” }.

...

4

13 - 10

Le ragazze italiane ieri sera sono state sconfitte dal Brasile 3 - 1 nella finale per il 3° posto, dopo che avevano perso la semifinale con la Cina.
Brave comunque.
Ma c'è da stigmatizzare una falla nella pianificazione del Campionato del mondo di volley che ha leso la sportività della competizione ( senza volere accampare “scuse” ma fatti ) : la terza fase [ 20 ] è stata organizzata in due gironi zoppi di 3 squadre l'uno, senza nemmeno 1 giorno di stacco tra la terza giornata dei gironi e le semifinali.
Così, sono state avvantaggiate notevolmente le squadre che hanno beneficiato del turno di riposo alla terza giornata ( Cina e Usa ) su quelle che, sebbene avessero espresso il volley migliore ed asfaltato le avversarie nei gironi di qualificazione, hanno dovuto giocare il 10 ottobre e subito l'indomani ( Italia e Brasile, che avevano battuto con due netti 3 - 0 la Cina e gli Usa nelle fasi precedenti ).
Effettiva alterazione dell'eguaglianza competitiva.
Fossero stati gironi di 4 squadre l'uno con una pausa di 2 giorni per tutte prima delle semifinali, oppure i classici quarti di finale ( quattro incontri ad eliminazione diretta nella stessa giornata ) tutte le nazionali avrebbero beneficiato della stessa tempistica di sforzo/riposo.
Aò.

...

( continua )


Bookmark and Share

9 commenti:

  1. SuperTennis HD trasmetterà live in esclusiva mondiale le finali di Milano de "La Grande Sfida": il 17 ottobre a Genova e il 18 ottobre al Mediolanum Forum di Assago (Mi), le quattro leggende del tennis mondiale Michael Chang, John McEnroe, Ivan Lendl e Goran Ivanisevic si sfidano in un torneo quadrangolare, tappa dell’Atp Champions Tour, circuito riservato alle glorie del tennis che ritorna in Italia dopo 6 anni. C'è anche un concorso: http://www.tifaconastra.it

    RispondiElimina
  2. Ho un debole per le belle sportive.
    A-Woman lo era.
    Anche _ina l'aretina, anche se non me l'ha data.
    _ara la ferrarese era maratoneta.

    Energia tonicità vitalità.
    Sono già sexy anche solo per questo.
    :)

    RispondiElimina
  3. Sì.
    Sono d'accordo.
    Più difficili da gestire, di indole libera e ( nel senso buono ) selvaggia ?

    E devo dire che mi attizza pure l'aspetto dimensionale delle ragazze che ho postato, ovvero che tanta bellezza femminile sia distribuita su un fisico ( quasi ) infinito da compiacere ...
    Non è una ossessione para-feticista, la mia, mi piace rintracciare l'armonia fisiognomica ( anche non convenzionale, talvolta mi attraggono quelli che comunemente vengono reputati difetti ... dell'opinione comune - lo sai - me ne frego ) nelle donne di varia altezza e la dimensione non è in sé un dogma, tuttavia esistono gli estimatori del genere.

    Buona visione.

    ...

    RispondiElimina
  4. Veronesi che dice alcune cose sensate e molte cazzate pazzesche, tra le prime osservava che l'eros omosessuale è più "puro" (e qui ci sarebbe da aprire un'ulteriore parentesi sul moralismo monoteisto di cui si sente qualche miasmo) perché non condizionato dalla tensione biologica del trovare un partner riproduttivo "fatto bene" che lasci buoni discendenti.
    Comunque questa tensione è parte di noi, come il corpo e... è solo positiva, altro che "amore più o meno puro".

    Selvagge mi attirano, anche.
    Mi piace.

    Buondì Marco.

    RispondiElimina
  5. Di indole quindi non libera ma condizionata dall'istintiva pulsione biologica a trovare il migliore partner ?
    Questo è il profilo delle atlete etero- e bi- in quanto la loro cultura appartiene all'agonismo = tendono alla supremazia ?

    ...

    Ma non mi hai detto quale delle tre preferisci ... ( in controtendenza, stavolta : 1 bionda e 2 more ).

    RispondiElimina
  6. A questo indirizzo, le foto di Goncharova e di Piccinini sono mie e tratte dagli originali che esibisco di seguito.
    http://photo.net/photodb/photo?photo_id=14713396&size=lg
    http://photo.net/photodb/photo?photo_id=12851132&size=lg
    Si invita a pubblicare accanto alle medesime immediato credit., od in mancanza toglierle definitivamente in modo sollecito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Hernest.

      La foto della Piccinini era già linkata alla pagina nel tuo portfolio su Photo.net ... quella della Goncharova non ancóra : cerco sempre di risalire all'autore del materiale che riproduco, e di linkare alla pagina originale ...
      ma il www è una giungla, filari di riproduzioni di riproduzioni - immagino tu lo sappia benissimo, in quanto autore di materiale originale di qualità e pertanto replicato [ n ] volte - e per un blogger volenteroso e in buona fede - come ritengo di essere - il risalire la corrente fino alle fonti è un impegno faticoso e difficile.
      Lo faccio sempre, ma talvolta non ci riesco.

      Ora.
      Ho messo a posto il link della foto della Goncharova, e ho anche aggiunto le didascalie di attribuzione, con link al tuo blog in Blogger e al tuo portfolio in Photo.net : dimmi se adesso va tutto bene.

      Grazie per la puntualizzazione, e complimenti per le bellissime foto.

      Elimina
  7. Caro Marco, Ti ringrazio prima di tutto per le belle maniere e per la pacata lucidita'del tuo argomentare. Ora è tutto a posto, ed è stato un vero piacere la Tua conoscenza. Complimenti per i tuoi lavori online ed arrivederci alle prossime.😊

    RispondiElimina