Testata

NotPetya




La richiesta del riscatto.


Attacco hacker colpisce società in tutto il mondo

Dopo Russia e Ucraina anche società britannica pubblicità Wpp e Moller-Maersk

Un nuovo attacco hacker, simile al 'ramsonware' WannaCry, ha colpito il mondo e in particolar modo l'Ucraina. Qui il contagio è stato "massiccio" e il premier Volodomyr Groysman non ha esitato a definirlo "senza precedenti". Nel mirino, infatti, sono finite grandi banche, compagnie elettriche, società di trasporti - a Kiev in metrò non si poteva pagare con la carta di credito - e aeroporti; persino la centrale nucleare di Cernobyl ha subito guasti, benché non ai "sistemi critici interni".

E l'Ucraina ha subito puntato il dito contro la Russia. "Non c'è alcun dubbio che dietro a questi 'giochetti' ci sia Mosca", ha tuonato il consigliere del ministro dell'Interno ucraino Zoryan Shkiriak, sottolineando come il cyber-attacco non sia altro che l'ennesima manifestazione della "guerra ibrida" del Cremlino.

L'accusa, grave, è stata puntellata dalle parole del segretario del Consiglio di Sicurezza e della Difesa Oleksandr Turchynov: "Già dopo un'analisi preliminare del virus - ha dichiarato - si può parlare di una traccia russa". Pure la Russia, però, è stata colpita [ ... ].

Ansa


Un nuovo attacco hacker ransomware sta colpendo i paesi del mondo, si chiama Petya

Dopo Russia e Ucraina anche società britannica pubblicità Wpp e Moller-Maersk

Dopo che i paesi Russia e Ucraina sono stati colpiti da attacchi informatici, un nuovo attacco hacker sta colpendo le aziende di tutto il mondo.

[ ... ]

Il ransomware si chiama Petya. Andrei Barysevich, portavoce della società di sicurezza Recorded Future, ha dichiarato alla BBC di aver visto una vendita di malware su molti forum negli ultimi 12 mesi.

«Costano solo 28 dollari nei forum», ha detto. «Ma non siamo sicuri se abbiano usato l’ultima versione o una nuova variante». Barysevich ha detto che gli attacchi non si fermeranno perché i ladri cybernetici hanno capito che parliamo di bottini sostanziosi [ ... ].

WebMagazine24


1

Altra epidemia di ransomware – virus che inducono l'utente a pagare un riscatto, crittografando i dati – ed immediatamente del misfatto viene accusato il Cremlino.


Fonte dell'accusa ?
Il governo nazionalista ucraino, una fonte notoriamente “sobria”.

Prove ?
Nessuna.

Problemi in casa


Svezia islamica; l’apartheid multiculturale

NO-GO ZONE ISLAMISTE

Il Ministero dell’Interno svedese ed il NOA (Dipartimento Operazioni Polizia) hanno aggiornato l’elenco dei distretti del Paese definiti “particolarmente vulnerabili” per l’ordine pubblico; in pratica zone ad alto tasso di criminalità e emarginazione a cui è richiesto, alle stesse forze di polizia, tecniche di intervento particolari.

Erano 15 nel 2015 ed oggi sono 23; a questi si aggiungono altri 53 distretti “vulnerabili” in cui la situazione di ordine pubblico non è critica come gli altri ma a rischio degenerazione. I distretti sono diffusi nelle città maggiori (Stoccolma, Goteborg, Malmö, Uppsala).

Nel report è specificato che i distretti vulnerabili sono aree prevalentemente abitate da immigrati islamici “dove è difficile o quasi impossibile per la polizia adempiere alla propria missione”, dove esistono “strutture comunitarie parallele” a quelle dello Stato, “estremismo religioso e fondamentalista come violazione sistematica dei diritti delle persone”, “elevata concentrazione di reati penali” e tendenza “all’arruolamento di persone per aree di conflitto” (Siria e Iraq). Insomma delle vere e proprie “no-go zone”, come definite dal quotidiano DN che per primo ha pubblicato il report [ ... ].

L'Anarca


1

Giampaolo Rossi ha pubblicato sul suo blog la traduzione di stralci da un rapporto del Ministero dell’Interno svedese e del NOA.

E coglie l'occasione per un riepilogo più ampio del disastroso tentativo di impiantare comunità islamiche nella civile Svezia.
Paese spesso assunto come modello di civiltà, di cui dovremmo osservare bene anche i fallimenti ideologici – l'ideologia della società liquida ... multi-culturale, multi-etnica ... – là in atto.
{ vi consiglio la lettura del post, che è anche un buon riepilogo di fatti di cronaca noti ed ora certificati dalle autorità svedesi che, almeno, non giocano a fare lo “struzzo” della situazione }.
Eppure ...
di fronte a casi evidenti di incompatibilità culturale – in Svezia, Francia, Belgio, Regno Unito, Germania ... non si può essere empatici e compatibili con tutti, salvo essere degli emeriti cretini – ci sono ancóra milioni di “italiani” che sostengono la gioiosa società multi-etnica e la necessità-? di importare grossi problemi dall'esterno in casa nostra.

Bookmark and Share

La padellata di Massimo Fini


Si può distruggere il Califfato. Non la Jihad, perché è un'epidemia, ideologica, sociale, esistenziale

[ ... ]

Le motivazioni più profonde e più vere della Jihad vengono fuori dai colloqui (Borri non intervista, conversa con gli interlocutori, cerca cioè di capire anche le ragioni dell’’altro’, cosa proibitissima in tutto il mondo occidentale per non dire in Italia) che la giornalista ha con gli jihadisti delle Maldive (circa 300 sono partiti per l’Iraq, per la Siria e per altri luoghi di combattimento).

Nelle Maldive lo jihadismo nasce dai resort. Dice Kinan: “I camerieri, i cuochi, ormai vengono tutti dal Bangladesh, sono tutti immigrati disposti a farsi trattare come schiavi. Mentre per le mansioni superiori, quelle a contatto con i turisti, vogliono solo occidentali. Solo bianchi…Qui accoltelli fino a quando non vieni accoltellato, nient’altro. E per una guerra che non è la tua. In Siria, se non altro, sarei ucciso per una ragione migliore”. Dice Mohamed studente ventenne in partenza per la Siria: “L’Islam è giustizia. Giustizia come è intesa ovunque. Come uguaglianza di diritti e di opportunità…Qui non siamo cittadini. Siamo mendicanti”.

[ ... ]

Il grande reportage della Borri, che parla dal campo, conferma un’intuizione che, da qui, avevo avuto in due pezzi pubblicati dal Fatto, il primo del 29.6.2016 intitolato Califfo in salsa marxista, il secondo del 5.3.2017 che concludevo con queste parole: “Io leggo l’Isis, in ultima istanza, come una guerra che i popoli poveri, o almeno una parte di essi, stanno muovendo a quelli ricchi”.

Massimo Fini


1

Mi sono sempre stati simpatici a prescindere, quei latori a oltranza di un pensiero alternativo, talvolta per il puro senso della provocazione, e uno di questi è Massimo Fini [ 1 , 2 ].

Ogni tanto, costoro ritengono di dovere dire qualcosa di Sinistra per non perdere aderenza con il proprio pubblico e rischiare di essere tacciati di simpatie per la Destra, siccome il pensiero antagonista massivo, nella “Italia” e negli altri Paesi dell'Occidente, è stato forgiato dagli ideologi posizionati a Sinistra.
Ma dire qualcosa di Sinistra è, oggi, comunicare in sintonia con il Livello Superiore, cioè con il Potere del denaro sonante sovranazionale e i suoi innumerevoli servi nella Politica, nel Giornalismo, nella Giustizia, nella massa volontaria e stolida.

Enlarge Elio


Enlarge (your penis)

La mia vita non era così interessante
quando non c'era ancora la posta elettronica.
Le lettere degli amici,
le lettere della fidanzata,
le lettere di Equitalia.
Mancavano dell'oggetto,
mancavano gli allegati, insomma mancava il www
Specialmente mancava l'attachmento portante,
quello più importante per me.

Enlarge your penis, purchase Viagra, purchase cronografi!
A prezzi affordàble, le più formidàble primizie del www
(Enlarge your penis, Enlarge your penis, Enlarge your penis)

Postepay vuole la mia password,
certo avrà i suoi buoni motivi.
E che problema c'è? Gliela mando!
Ragazze ucraine sole vogliono appuntamenti d'amore
e chi sono io per negarglieli?
Quando si tratta di dare una mano elettronica
io la do sempre volentieri.
Oggi ho dato alle ortiche tutti i filtri antispam,
voglio tutta la posta per me.

Enlarge your penis, purchase Viagra, purchase cronografi!
A prezzi affordàble, le più formidàble notizie del www
(Enlarge your penis, Enlarge your penis, Enlarge your penis)

Una volta un mio amico ha enlargiato il suo penis
oggi è più felice di me.

Enlarge your penis, purchase Viagra, purchase cronografi!
Enlarge your penis, enlarge my penis, enlargialo al maximum!
Purchase my penis, purchase your penis, poi tutti al casino online!
(Enlarge your penis, Enlarge your penis, Enlarge your penis)

fonte



Il brano è ascoltabile su YouTube.


1

MrKeySmasher mi ha consigliato questo piccolo capolavoro in una sfilza di commenti da UnUomoInCammino [ 1 ] : un brano di Elio e le Storie Tese [ 2 , 3 ] costruito sul tema della spam che, spesso maldestramente tradotta in lingua italiana con qualche traduttore automatico, infesta caselle di posta elettronica e luoghi sociali del www – da qualche giorno anche il blog dell'amico, con grande ilarità dei lettori abitudinari ed anche mia – ed una base sonora sopraffina.
“Enlarge (Your Penis)” è tratto da “L'album biango” ( 2013 ) [ 4 ].

Settare i filtri in Adblock Plus / 2




Il componente aggiuntivo cresce AdBlock Plus di una comoda opzione nel menu a tendina.


[ ... ]

0

Come detto [ 1 ] esistono liste di filtri già pronte per AdBlock Plus [ 2 ] ma qualche volta può essere necessario aggiungere manualmente un filtro per pubblicità che non vengono stoppate dal componente aggiuntivo.

Per carpire l'indirizzo sorgente della pubblicità, è necessario ispezionare il codice della pagina : diversi browser mettono a disposizione la visualizzazione del codice della pagina, ma la ricerca può essere brigosa e per molti utenti basici può essere oltre le proprie competenze.
Esiste un componente aggiuntivo che aiuta proprio in questo, si chiama Element Hiding Helper per Adblock Plus ed è scritto da Wladimir Palant : [ 3 ].
Esso lavora in sinergia con AdBlock Plus, che quindi dev'essere già stato installato a priori di questa seconda installazione.

nota

Questo mio breve tutorial è dedicato alle operazioni di base eseguibili dall'utente.

Le azioni illustrate sono state eseguite con il sistema operativo Windows 8.1 ed il browser Mozilla Firefox.
Per Google Chrome esiste un ad-blocker simile all'accoppiata AdBlock Plus + Element Hiding Helper e che usa gli stessi filtri di AdBlock Plus : ContentBlockHelper [ 4 ].   

Settare i filtri in Adblock Plus / 1




Cliccando sull'icona nella barra dell'indirizzo, viene visualizzato il menu a tendina dell'add-on.


0

Settare le liste dei filtri per il popolare add-on ( componente aggiuntivo del browser ) AdBlock Plus [ 1 ] è un'operazione abbastanza semplice.

Il “filtro” è l'indirizzo sorgente della pubblicità, che può essere inserito tale-e-quale oppure usando la specifica sintassi dell'add-on.
Ad esempio, un celeberrimo filtro per il blocco della pubblicità di Google AdSense è questo [ 2 ] :


http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js


nota

Questo mio breve tutorial è dedicato alle operazioni di base eseguibili dall'utente.
Le azioni illustrate sono state eseguite con il sistema operativo Windows 8.1 ed il browser Mozilla Firefox.
A chi volesse approfondire l'argomento, consiglio di leggere due pagine di spiegazione dei filtri ( in lingua inglese ) nel sito ufficiale di AdBlock Plus : “Adblock Plus filters explained” [ 3 ] e “Writing Adblock Plus filters” [ 4 ].

 1

Innazitutto, bisogna cliccare sull'icona nella barra dell'indirizzo, e viene visualizzato il menu a tendina dell'add-on.

Cliccare su Gestione dei filtri ( vedi l'immagine sopra ).

Chi sta chiamando ?




La testata del sito-web, che include il campo di ricerca del numero telefonico.


Chi Le ha chiamato da 01119117602 ?

+39 011 1911 7602 Holy See (Vatican City State)

[ ... ]

Servizi finanziari 151.34.5.xxx
Trading online

[ ... ]

Operatore di telemarketing 5.90.81.xxx
insistenti e senza regole sugli orari possono chiamare anche alla sera compresa la domenica

12.06.2017 trading online (Servizi finanziari) kariel50
Voleva spiegarmi come funzionava questo trading e gli ho chiesto come aveva il mio numero e lui insisteva e cercava di spiegarmi e gli ho chiuso il telefono e adesso e bloccato.

[ ... ].

Chi sta chiamando ?


1

Milioni di “italiani” sono molestati dal marketing dei call center [ 1 ] e io non faccio eccezione : non ricordo di avere mai acconsentito all'uso commerciale da parte di terzi ( aziende partner ) quando ho compilato un modulo per avere una carta sconto, ma potrei essermi sbagliato a segnare una crocetta di troppo, così come la crocetta potrebbe essere stata aggiunta da una testa-di-cazzo di impiegato.

Milioni di “italiani”  sono disturbati da molestatori malintesi come “lavoratori” – ma non hanno etica, diritti e una paga decente per meritare tale tag – ovvero disoccupati cui il Sistema dà qualcosa da fare, anche la merda, pur di tenerli impegnati in qualcosa per tutto il giorno.
Piuttosto che usare il proprio tempo per informarsi, ragionare e ribellarsi.
E funziona.

Gli errori più-? comuni d'italiano


Fa figo atteggiarsi a boss di quartiere ma dei boss c'è ne sono pochi, la selezione della giungla condanna i più a mansioni subalterne e servili, se non all'esilio in altri territori urbani liberi oppure nei quali la Legge di strada è lasca.
fonte


1

Un commento rimaneggiato, e nella seconda versione rimane una particella della prima.

Questo errore lasciato con l'inchiostro digitale a casa dell'amico UnUomoInCammino [ 1 ] mi ha ricordato una lista degli errori più comuni che divenne virale nel www in lingua italiana : “I 18 errori più comuni d'italiano” [ 2 ] di cui esiste anche una galleria fotografica nel sito Studenti.it [ 3 ].
C'è chi ha allargato il numero a 27 [ 4 ] ma le pagine consultate non chiariscono la fonte statistica e il metodo usato per individuare gli errori più ripetuti.  

Meatware


Lavoro, il mondo cambiato dai robot

Big Data, Internet of Things, macchine che apprendono: un rapporto-shock di McKinsey dice che la brusca accelerazione tecnologica porterà metà delle attività ad essere automatizzabili

Eugenio Occorsio

Un piano Industria 4.0 a livello globale. [ ... ] «C'è un'accelerazione brusca e probabilmente decisiva nel trasferimento delle attività umane alle macchine», sentenzia lo storico dell'economia Giuseppe Berta. Automazione non solo più in fabbrica ma in banca, al negozio, per strada, in cantiere, in casa. «E' una rivoluzione pari per importanza alla rivoluzione industriale del XIX secolo in Inghilterra e in America». E il lavoro che fine farà ? Nessuno è ottimista [ ... ].

la Repubblica A&F


Lavorare come macchine

Che cos’è il meatware, la frontiera del lavoro in cui gli umani battono le macchine al loro stesso gioco.

Pietro Minto scrive su Prismo, La Lettura e Rolling Stone. Nel tempo libero manda due newsletter.

Alla fine del nono episodio della terza stagione di Silicon Valley, la serie comica HBO che racconta i meccanismi dell’industria tecnologica, la telecamera si sposta dai luminosi open space californiani a un angusto e affollato ufficio in Bangladesh. Pied Piper, la start up protagonista della serie, ha deciso di aumentare segretamente il numero di utenti attivi giornalieri pagando una click farm: una “fattoria di click” in cui centinaia di persone sottopagate ripetono un’azione semplicissima. Click, click, click.

Utilizzare mezzi del genere per gonfiare i dati della propria app o dei click ai banner all’interno di un sito è illegale – un reato chiamato click fraud, piuttosto giovane e ancora in una zona grigia legale. Concentriamoci però su un altro aspetto: non è strano che un compito così semplice e monotono – come visitare un sito per simulare l’attività di un utente – sia affidato ancora oggi a degli esseri umani? Le macchine e i software non dovevano rubarci il lavoro, cominciando da quelli più semplici? Sì, stando ai dati e alle previsioni degli economisti. Non esattamente, se si osservano fenomeni come il meatware [ ... ].

il Tascabile


1

Un articolo che inizia in prima pagina nell'inserto settimanale A&F – 5 giugno – de la Repubblica cartacea del bar si collega ad un altro fruito on-line su consiglio di Luca Oleastri aka Innovari [ 1 ] qualche settimana addietro : “Lavorare come macchine” [ 2 ] del 20 aprile, su il Tascabile.

Non ho dubbi sul fatto che le macchine saranno progressivamente più invasive ogni ambito umano e intelligenti, sostituendo homo in varie mansioni, ma, almeno per un primo periodo, esse conviveranno con la carne all'ammasso stipata nelle click farm ad espletare mansioni che gli esseri umani ancóra eseguono meglio-?.  

Planetzero.it




La pagina principale della sezione Comics.


Wild Truckin'

A collection of the first episodes of the erotic comic series Wild Truckin' published for the first time in the italian erotic magazine “X Comics”, and winner of the second prize of its 2005 contest.

A tribute to Russ Meyer's world, placed in Arizona in the 70s, also available in a Dutch edition.

[ ... ]

Planetzero.it


1

Cosa porta a cosa nella ghirlanda infinita della rete.

E così, da questo post nel blog Carmille [ 1 ] correlato a Uriel Fanelli [ 2 ] sono arrivato al sito Planetzero.it [ 3 ] che è – stato ? – un sodalizio tra Alessandro Scalzo e Laura Bagliani.
Il materiale proposto è bello datato ed eclettico, da singole tavole a fumetti pornografici pubblicati a puntate sulla rivista X Comics [ 4 , 5 ] ed ancóra acquistabili da Lulu.
Il sito è parecchio colorato ed ha una interattività piacevolmente grossolana e semplice quanto efficace – retini, effetto neon e inversione dei toni – e mi fa riflettere che una certa spontaneità tipica dei primi tempi del www sia andata persa per una professionalità tecnicamente più accurata ma dall'esito finale più omologato.
La testata è “sgranata” in pixel, un richiamo palese all'età dell'oro degli 8 bit quando le grafiche bitmap si disegnavano su fogli a quadretti, ed un quadretto corrispondeva a 1 pixel.
E ...
siccome contiene materiale v. m. 18, la visione potrebbe turbare i già turbati.

Bookmark and Share

E Uriel chiuse KEIN PFUSCH, BITTE!




Uno degli avatar di Uriel Fanelli, editato in una ipotetica tessera del New World Order.



I post di Uriel sul dominio keinpfusch.net sono ancóra leggibili nel formato per dispositivi mobili ( ?m=1 ).


1

Periodicamente – ed anche l'altro ieri – arrivano naviganti in questa mia piccola baia che sono spinti dalle chiavi-di-ricerca “Kein Pfusch” oppure “Uriel Fanelli”; precisamente, attraccano a questo post del 2014 : [ 1 ].

Al tempo, leggevo ogni tanto il diario on-line di questo ieratico ed inquieto tuttologo – pare un professionista dell'informatica “italiano” emigrato in Germania – che scelse il nickname “Uriel Fanelli” da un personaggio di suo conio per la sceneggiatura di un fumetto di fantascienza, e poi usato come pseudonimo genitore delle storie pubblicate in cartaceo ed e-book che sono acquistabili su Amazon : [ 2 ].
Poi, sono passato a Un Uomo In Cammino [ 3 ] ed ecosistema associato, divertendomi parecchio a leggere → intervenire, e talvolta scazzandomi ( anche pesantemente ) con i commentatori. Era da un pezzo che non andavo a trovare Uriel.
Anni.

HTML5 test




Il logo del linguaggio HTML5, del W3C.



browser
sito
wiki
versione
05 – 30
Chrome


58.0.3029.110
518
Opera


45.0.2552.812
518
Vivaldi


1.9.818.50
518
Yandex Browser


17.4.1.919
516
Maxthon


5.0.4.3000
484
Firefox


53.0.3
474
Microsoft Edge


38.14393.0.0
457
Internet Explorer


11.0.9600.18639
312
Safari


5.1.7 (7534.57.2)
168


note

Test effettuati con il sistema operativo Windows 8.1, tranne Edge che è stato testato con Windows 10.

Yandex Browser ha caricato i dati di Firefox senza ch'io abbia dato il consenso all'importazione : deprecato.
Maxthon ha associato i file HTML senza il mio consenso, non ha chiuso il proprio processo principale dopo la chiusura della finestra, ha cercato più volte di riavviarsi autonomamente, e non è stato possibile disinstallarlo via-Pannello di controllo : deprecato.
Internet Explorer 11 non viene più sviluppato da Microsoft, che si limita all'aggiornamento con le patch di sicurezza.
Safari per Windows non viene più sviluppato da Apple, e da parecchi anni ( dal 2012 ) [ 0 ] : deprecato.


[ ... ]

1

L'HTML ( sigla di HyperText Markup Language, trad. : linguaggio a marcatori per ipertesti ) [ 1 ] è un linguaggio di markup [ 2 ] usato dai programmi per la navigazione nel www, per comporre la struttura ( e talvolta i contenuti ) delle pagine-web.

Il W3C ( sigla di World Wide Web Consortium, il consorzio di aziende che si occupa di definire e distribuire gli standard della rete informatica globale ) [ 3 ] ha pubblicato le specifiche della versione 5 [ 4 ] il 28 ottobre 2014 [ 5 ] e la versione 5.1 il primo novembre 2016 : [ 6 ].

Browser , mercato






Mercato dei browser più diffusi per tutti i dispositivi e per i pc desktop, 2011–17 e proiezioni, dal blog di Andreas Gal.



1

Giusto ieri Wired ITA on-line ha commentato [ 1 ] un post di Andreas Gal ( ex-Chief Technology Officer di Mozilla ) sul mercato dei browser che sta facendo chiacchierare un po' la rete : “Chrome won” [ 2 ].

Chrome ha vinto sia sul mercato complessivo che su quello dei pc desktop, ed è un dato chiaro.
Safari ha una buona quota complessiva grazie ai dispositivi mobili Apple ( iOS ) ma da diversi anni non viene più aggiornato per i sistemi Windows e nella categoria desktop mantiene la quota inerziale pari ai Mac distribuiti.
Il destino di Internet Explorer è segnato.
E quello di Firefox – programma della scuderia Mozilla [ 3 , 4 ] – pure : sta flettendo al ribasso sui pc desktop, e crollando sui dispositivi mobili. Gli sviluppatori non sono riusciti a creare caratteristiche attrattive capaci di portare nuovi utenti mobile alla volpe di fuoco, e, in un mercato di prodotti che più o meno di equivalgono, gli utenti scelgono abitualmente il navigatore di default del dispositivo.

[ ... ]

Bookmark and Share

Andrea Pezzi




1

Il Borzum [ 0 ] mi consiglia questo articolo del Corriere della Sera on-line : “Andrea Pezzi: «Diventeremo cyborg, ma se prima non capiamo cos’è un uomo saremo solo più infelici” [ 1 ].

L'ho letto.
Il materiale è ricco di entità ed altrettanti spunti di riflessione, e le mie impressioni sono contraddittorie.
Per un verso condivido alcune esternazioni lucide del guru italiano, per l'altro annoto che il corsaro del digitale – già supercazzolatore di audience televisiva e critica – intarsia la sua azione imprenditoriale all'interno del Sistema : nessuna rivoluzione in vista, solo sincera voglia egoistica di comprendere e tradurre in prodotti.
Riproduco alcune esternazioni che reputo lucide ed oneste, e condivido :


È il web che genera gli odiatori o sono gli odiatori che trovano voce nel web?

«Se non ci fossero i social, avremmo le rivoluzioni in piazza. Oggi, la pace sociale è possibile perché la gente ha almeno questa valvola di sfogo».

E quando gli hacker rubano i dati e chiedono il riscatto, com’è successo su scala globale pochi giorni fa?

«C’è la giustizia. Guardi questo bicchiere: potrei scagliarlo contro qualcuno. Cosa facciamo? Smettiamo di produrre bicchieri? Direi che abbiamo problemi più seri».



Andrea Pezzi [ 2 , 3 ] ha capito perfettamente cos'è il prisma Big Data ed ha creato realtà competitive con le aziende che padroneggiano il settore del marketing – Facebook, Google ... dette Over-The-Top [ 4 ] – all'interno della rete informatica globale.
La sua proposta, permeata dal mito di Prometeo adattato ad ogni presunto “giovane genio” che crea qualcosa nella web economy e clippata con il bel faccino popolare via-Mtv, viene inoltrata al lettore come rivoluzionaria ma è ingannevole.
Porta in sé il mito del capitalismo democratico.
Intendiamoci : il capitalismo è un'espressione economica che può diventare “più democratica” se partecipata con senso critico e propositivo dalla gente che la usa, ma ciò che viene proposto nell'intervista è qualche piccolo cambiamento all'interno del paradigma di controllo, che tra l'altro non contesta il ruolo pivotale della pubblicità ma lo rilancia, anche come necessario-? sostegno economico dell'informazione ( citata con una frase ad effetto – tra le tante sparse nell'intervista – ma presa in considerazione come mero veicolo pubblicitario ).

Axe




Fotomontaggio di Tony Palladino.



Edizione Penguin del romanzo di Ed McBain ( 1964 ).


1
 

“Axé !”.
Mi viene da pronunciare la parola inglese con tono perentorio anzi bello brusco, quanto l'immagine simbolica da cui è partita l'iterazione nel web – “axé” significa “così” in dialetto bolognese.
Sono incappato in questo fotomontaggio casualmente, googlando materiale visuale sul film “Nadja” [ 1 ], e le varie paginate che ho visitato in prima battuta mi restituivano “Tony Palladino” come autore dell'opera, nelle didascalie degli spazi social.
Stimolato dal concetto potente e cupo.
Ho indagato questo artista visuale, grafico ed insegnante d'arte italo-americano il cui nome non mi risultava nuovo ( ho poi recuperato dalla memoria biologica un suo lavoro esposto all'ultima Arte Fiera di 051, che ho visitato assieme all'amico Miro [ 2 ] ) e nel blog Quartz [ 3 ] ho trovato la corrispondenza con la copertina del romanzo poliziesco di Ed McBain “Axe” ( 1964 ) – della serie dell'87° Distretto [ 4 ] – poi ri-titolato “Ax” ( senza la “e” ) nelle successive edizioni in lingua inglese, ma “Gioca al buio l'87º Distretto” nella edizione italiana [ 5 ].
{ Ed McBain è un altro tra i tanti italo-americani che si sono fatti un nome nell'ambiente artistico Usa : uno degli pseudonimi di Evan Hunter, che nacque Salvatore Albert Lombino [ 6 ] ma poi ha cambiato legalmente i propri dati anagrafici }.  


Nadja




Copertina del dvd.



Elina Löwensohn in una scena del film.


[ ... ]

1

Perché le storie di vampiri attraggono, e continuano ad attirare pubblico verso vari formati mediatici ?

Tutto sommato, si tratta di un sotto-genere classico già noto e un po' scontato, così com'è confezionato nei prodotti mainstream.
Riflettevo su altro argomento [ 1 ] che, fondamentalmente, il cannibalismo è una espressione della forza vitale : siamo tutti cannibali gli uni degli altri, in una certa misura, più o meno consapevole.
E il vampirismo è una prassi cannibale, perché consta dell'alimentarsi suggendo linfa vitale al soggetto vittima finanche alla sua morte ( che poi è trasformazione ).
L'attrazione morbosa che ( talvolta ) proviamo per gli altri, desiderando di essere talvolta vittime, talvolta carnefici, salda il legame con questo particolare sotto-genere dell'Orrore ( horror ) che esprime il lato istintivo, animale, dell'essere umano. 

Le spose di Carmilla




Le spose di Carmilla di Francesca Paolucci (Edizioni Scudo - Collana Scudocomix)

88 pagine, dimensione 15.2 x 22.9 cm – rilegatura termica

Apparsa per la prima volta in un racconto di fine ottocento, la vampira Carmilla, prima servitrice del Conte Dracula, ha avuto molte incarnazioni, in letteratura, nella cinematografia e persino nei videogiochi. La nostra autrice sceneggia storie a fumetti con la sua versione sexy della lesbo-vampira Carmilla fra il 2009 e il 2012, sia in Italia che in USA, in una serie di albi della EF Edizioni, sulla rivista X Comics della Coniglio Editore e nella serie antologica a fumetti statunitense "Blokes Tomb Of Horror" della Virus Comix. Preparatevi quindi ad incontrare Carmilla in una selezione tratta da quella produzione; probabilmente non sarà vestita, sicuramente non sopravvivrete.

L'autrice

Cesenate, appassionata di letteratura, cinema e musica jazz, ex sassofonista amatoriale, ex autrice di fumetti erotici, i suoi racconti sono apparsi sulle antologie “Il Viaggio” (Caffè Letterario La Luna e il Drago), “Kriminal.e – racconti gialli evoluti” (BraviAutori), “Sulla Strada!” (Montegrappa Edizioni), “100 parole per raccontare” (Carta e Penna), “N.A.S.F. 9” (AssoNuoviAutori), “Morto e mangiato – storie di zombie” (Poli & Franchini), “Ventidue Pallottole” (EF Libri), “Note in nero” (EF Libri), “Costellazione 21” (EF Libri), “Romagna a mano armata” (EF Libri), “L’Anno della Luce” (BraviAutori), “Storie di Halloween” (LopCom), “Figli miei!” (Montegrappa Edizioni), “L’Universo di Lovecraft” (EseSciFi), “Br… Che inverno!” (Montegrappa Edizioni), “Ah... Che primavera!” (Montegrappa Edizioni), “Uau… Che estate!” (Montegrappa Edizioni), “Felicemente Horror” (Pegasus), “E’ già autunno!” (Montegrappa Edizioni), “I Figli di Cthulhu” (EF Edizioni), “Che bel cane!” (Montegrappa Edizioni), "Il mio piccolo gatto!" (Montegrappa Edizioni), "Brevi Autori vol. 1" (BraviAutori), "L'inizio di un amore!" (Montegrappa Edizioni), "L'Altro" (BraviAutori) e "Brevi Autori vol. 2" (BraviAutori), oltre che su fanzine e riviste letterarie. Per la EF Libri ha curato la raccolta di racconti horror “Oltre la paura”. “Le catene del sogno” è un’antologia di racconti e poesie apparsa nel 2016 per Edizioni Scudo, cui è seguita "Dire la cosa".
Edizioni Scudo


1
 

Rimpiango la vecchia edizione del blog di Francesca Paolucci [ 1 ] tra buoni consigli di jazz e stelle del silver screen [ 2 ].
Oggi, l'autrice usa lo spazio nella piattaforma Blogger come mero scaffale dei propri lavori letterari e fumettistici, e vabbè.
{ la sua scelta non inficia la mia curiosità per queste storie di Carmilla, ça va sans dire.
“Le spose di Carmilla” è edito da Edizioni Scudo [ 3 ] ed acquistabile su Lulu al prezzo di 10,50 € + tasse e spese di spedizione : [ 4 ] }.

The Orville 2015 – 17




Nel modo delle arti figurative non si inventa quasi mai nulla, si reinventa.
Sulla sinistra una mia illustrazione di un robot dell'Aprile 2015, sulla destra il robot della serie TV "The Orville" del 2017.
Nessun problema però: la mia immagine era tra quelle che vendo come illustrazione a stock ed evidentemente i production designer di "The Orville" l'hanno acquistata e vi si sono ispirati ampiamente. Mi fa anche piacere.
Da qualche pare le idee devono pur nascere ed evolvere...

Luca Oleastri


1
 

Capita.
L'amico Innovari [ 1 ] è uno stimato illustratore con un passato di artefice di effetti speciali nel cinema e di editore, ed è anche un esperto appassionato dei serial Usa.
Perciò, replico la sua bonaria considerazione sulla somiglianza tra il suo robot e quello figurato nella serie fantascientifica “The Orville” [ 2 , 3 ]  ideata da Seth MacFarlane – già autore del cartone animato “I Griffin” – che andrà in prima visione su Fox, a settembre, e dalle premesse sembra una parodia di Star Trek.

Bookmark and Share

Lazarus Group




Una delle infografiche sulle attività criminose del Lazarus Group pubblicate sul sito di Kaspersky Lab.


WannaCry: sospetti sulla Corea del Nord. E arriva l'anti-ransomware aggiornato

Portano (forse) verso la Corea del Nord le indagini su WannaCry, l’attacco ransomware sferrato venerdì scorso su scala mondiale causando notevoli danni a migliaia di organizzazioni e utenti privati in numerosi Paesi. Un ricercatore di sicurezza di Google ha pubblicato su Twitter un campione dal quale emerge una potenziale connessione tra gli attacchi e il malware attribuito al famigerato gruppo di hacking Lazarus, responsabile di una serie di attacchi devastanti contro organizzazioni governative, media e istituzioni finanziarie. Di Lazarus, a dire il vero, non si sa molto, ma diversi indizi indicano una sua possibile connessione per l’appunto con la Corea del Nord; le maggiori operazioni legate al gruppo includono gli attacchi contro Sony Pictures nel 2014, la “cyber rapina” alla banca centrale del Bangladesh nel 2016 e una serie di attacchi simili nel 2017 [ ... ].

SWZone.it


[ ... ]

1

Figuriamoci se anche nel caso del ransomware WannaCry [ 1 ] non c'entravano Kim Jong-un [ 2 ] e la Corea del Nord.

Lo spezzone settentrionale della penisola asiatica è stato talmente vignettato ( e non senza qualche motivo, ci mancherebbe ) fino a diventare un fumettistico Impero dell'Ultra-male – a detta del concreto Impero del Male #1, gli Stati Uniti d'America – che quasi inizia a diventarmi simpatico il ragazzo-dio comunista che lo guida per successione dinastica.
Davvero.

Decrittatori gratuiti




I partner dell'iniziativa di pubblica utilità ( in data : 19 maggio ).


[ ... ]

1

The No More Ransom Project è un “consorzio” di operatori della Sicurezza informatica ( polizie nazionali e sovra-nazionali, produttori di anti-virus ) con finalità di informazione ed assistenza agli utenti che hanno un problema di ransomware e/o vogliono saperne qualcosa di più; il progetto ha un proprio sito-web bene articolato : [ 1 ].

Il sito è disponibile in varie lingue, inclusa quella italiana : [ 2 ].
E' possibile apprendere gli utili Consigli sulla prevenzione [ 3 ] e Come denunciare un reato alle autorità competenti [ 4 ], e spedire 1 - 2 file che si sospetta essere stati crittati per un'analisi gratuita del Cripto-sceriffo ( il Crypto Sheriff ) [ 5 ].
Parecchi strumenti di decrittazione messi a punto da vari produttori per i sistemi Windows, sono listati e scaricabili gratuitamente dalla pagina Decryption tools : [ 6 ].
E' importante chiarire che la decrittazione dei dati non cancella il virus, che pertanto deve essere stato già eliminato con uno strumento specializzato stand alone [ 7 ] oppure con una suite di sicurezza.

note

Tenere presente che il tipo di cifratura è generalmente individuabile attraverso l'estensione attribuita dal ransomware al file crittato.
In caso di dubbio oppure di verifica del primo controllo eseguito, usare il Crypto Sheriff.

Il sito-web è un buon lavoro del progettista e del grafico : un layout elementare, chiaro ed efficace grazie al sapiente uso di diversi font, ed altrettanto si può dire della navigabilità del sito.
Tuttavia, mi risulta un errore di responsività : la lista delle lingue disponibili non si può vedere per intero sul mio sistema ( Windows 8.1, Firefox 53.0 ).
Ribadisco l'indirizzo della pagina home in lingua italiana : [ https://www.nomoreransom.org/it/index.html ].

Anti-ransomware gratuiti


Anti-ramsonware gratuiti per i sistemi operativi Windows
produttore
nome e link
WannaCry
BitDefender
Anti-Ransomware Tool

Cybereason
Ransomfree

GridinSoft
GS Anti-Ransomware

Kaspersky
Anti-Ransomware Tool for Business

Malwarebytes
Anti-Ransomware



[ ... ]

1

Dobbiamo innanzitutto intenderci su “strumento anti-ransomware” siccome ve ne sono di due tipi generali : strumenti per la difesa pro-attiva del pc in tempo reale, e strumenti per la rimozione della limitazione inferta dal malware ( il recupero dei dati crittografati, lo sblocco dello schermo ... ).

Per “anti-ransomware” s'intende generalmente il primo tipo, detto anche “vaccino”.
Qua sopra ho intabellato alcuni prodotti gratuiti per la protezione in tempo reale, ed usabili autonomamente ( stand alone ) dalle suite commerciali tra quelle disponibili in rete.
Si tratta di programmi che si avviano in background all'avvio del sistema operativo Windows, e necessitano di un intervento dell'utente quando rilevano un file che presenta una firma nota : prima di acconsentire alla cancellazione di un file tacciato d'essere untore, è sempre meglio leggere bene nome e posizione nel disco per verificare che non si tratti di un falso positivo, cioè di un proprio legittimo file ( magari un documento importante ) scambiato dal programma per nocivo.

WannaCry






Istogramma della distribuzione percentuale per nazione e mappa mondiale, nelle prime ore di diffusione del malware, dal sito SecureList [ 1 ].


Ransomware

Un ransomware è un tipo di malware che limita l'accesso del dispositivo che infetta, richiedendo un riscatto (ransom in Inglese) da pagare per rimuovere la limitazione. Ad esempio alcune forme di ransomware bloccano il sistema e intimano l'utente a pagare per sbloccare il sistema, altri invece cifrano i file dell'utente chiedendo di pagare per riportare i file cifrati in chiaro [ ... ].

Wikipedia


1

I mass-media italiani stanno strillando da ore [ 2 , 3 , 4 ... ] che i pc del sistema sanitario britannico, della compagnia spagnola Telefonica, della francese Renault, dell'americana FedEx, di un laboratorio della Bicocca di 02 ( ed altre decine di migliaia ) sono stati affetti dal ransomware WannaCry [ 5 ] : in poche parole, è un virus che cripta le cartelle-utente in background e terminato il lavoro chiede un riscatto di 300 $ in BitCoin [ 6 , 7 ] all'utente, da pagare entro 3 giorni, per ottenere la chiave di de-criptazione dei dati.





La richiesta di pagamento del riscatto ( immagine tratta dal sito SecureList ).


Virus e derivati usano una vulnerabilità dei sistemi Windows scoperta dalla NSA [ 8 ] tempo fa e denominata EternalBlue [ 9 ] che un team di hacker denominato The Shadow Brokers [ 10 ] ha cercato di vendere nella darknet ma senza riuscirvi, anche perché la Microsoft se ne accorse e distribuì le patch ( pezze ) opportune ai propri sistemi operativi.
Pare che siano stati colpiti, perciò, soprattutto i sistemi più vecchi che hanno terminato il periodo di assistenza della casa produttrice, come Vista ( che ha avuto una diffusione scarsa ), XP ( popolare ) e anteriori.
E' comunque importante mantenere aggiornati i sistemi posteriori a Vista con le pezze più recenti, se si vuole avere una probabilità più alta di evitare il contagio.
Il Paese più colpito è la Federazione Russa, anche se al momento il Ministero degli Interni non ha reso noto se vi siano enti pubblici e industrie danneggiate.

Lo straniero / 1




La copertina di una edizione economica nei Tascabili Bompiani ( XX, 2005 ).


Oggi la mamma è morta. O forse ieri, non so. Ho ricevuto un telegramma dall'ospizio: « Madre deceduta. Funerali domani. Distinti saluti ». Questo non dice nulla: è stato forse ieri.
pag. 7


0

E' uno degli incipit più celebri nella Storia della Letteratura, ed è anche il paradigma del romanzo dato ai tipi di Gallimard nel 1942, cui dà inizio : l'affermazione perentoria di un principio cosmico di indeterminatezza individuale, tanto più marcato e spirituale perché coinvolge una entità assoluta come la madre del protagonista.

Egli non vorrà nemmeno vedere il corpo della madre – che, dunque, non esisterà nemmeno visualmente – durante la veglia, e il contatto figurato con la morte ( un'anticipazione del mutamento finale ) avviene con la comparsa di una infermiera dalla fisionomia martoriata dal cancro in modo orrendo, poche pagine più avanti :
 

L'infermiera si è alzata e si è diretta verso l'uscita. In quel momento il portinaio mi ha detto: « E' un cancro, quello che ha ». Siccome non capivo, ho guardato l'infermiera e ho visto che aveva sotto gli occhi una benda che le girava tutt'intorno alla testa. All'altezza del naso, la fasciatura era piatta. Non si vedeva nel suo viso che la bianchezza della benda di garza.
pag. 11


Egli non ne è turbato in alcun modo, è la seconda di una lunga serie di indifferenze.

Ometto


Al telefono, Galluzzo (giornalista del Corriere della Sera - ndr) mi spiegò di essere stato avvicinato dalla scorta del premier (Renzi - ndr) che gli aveva intimato di lasciare subito l’albergo. Questo il suo racconto: “Mi avvicinai al tavolo del ristorante dove cenava, nella terrazza dell’albergo, con la moglie e i figli. Mi fu possibile solo salutarlo e per un attimo stringergli la mano, poi cominciò a gridare, lasciando di stucco i tavoli degli altri ospiti, gruppi francesi, tedeschi e russi. E anche Agnese, che mi rivolse uno sguardo di comprensione, quasi di vergogna. Gridava talmente forte, inveendo contro il Corriere che invadeva la sua privacy, che la scorta accorse come se lui fosse in pericolo. Venni anche strattonato. Dovetti alzare la voce per dire al caposcorta di non permettersi. Lui reagì minacciandomi. Mi disse che tutta la mia giornata era stata monitorata, dal momento in cui avevo prenotato una camera nello stesso albergo, e che di me sapevano tutto, anche con sgradevoli riferimenti, millantati o meno conta poco, alla mia vita privata”. Insomma, intollerabile. Se Berlusconi avesse fatto una cosa simile saremmo tutti insorti.
Ferruccio De Bortoli


1
 

C'è nulla da aggiungere, a questa anticipazione del libro “Poteri forti (o quasi). Memorie di oltre quarant'anni di giornalismo” del giornalista Ferruccio De Bortoli.

Bookmark and Share

Tutto in famiglia


Save the children

Il consiglio direttivo

Il Consiglio Direttivo è responsabile di garantire che l’Organizzazione operi in coerenza con la sua missione e i suoi valori [ ... ].

I membri del consiglio direttivo

Presidente:

Claudio Tesauro, Avvocato, partner dello studio BonelliErede, Presidente Associazione italiana Antitrust.

I membri del consiglio direttivo:

Consiglieri

Massimo Capuano, Presidente IW Bank Spa- Gruppo Ubi.
Simonetta Cavalli, Assistente Sociale e Consigliere CNOAS, Consiglio Ordine degli assistenti sociali.
Marco De Benedetti, Managing Director e Co-Presidente Europa, The Carlyle Group.
Luigi de Vecchi, Chairman of Continental Europe for Corporate and Investment Banking, Citigroup.
Maria Bianca Farina, Presidente ANIA, Amministratore Delegato, Poste Vita e Poste Assicura.
Enrico Giovannini, professore ordinario di Statistica Economica, all'Università di Roma "Tor Vergata".
Patrizia Grieco, Presidente Enel SpA.
Andrea Guerra, Presidente Esecutivo Eataly srl.
Auro Palomba, Fondatre e Presidente della società di consulenza di comunicazione aziendale Community.
Paola Rossi, Funzionario Commissione Europea.
Marco Sala, Chief Executive Officer IGT international, Game Technology PLC.
Andrea Tardiola, Segretario Generale Regione Lazio.
Silvio Ursini, Vice Presidente Esecutivo Bulgari Group.

Tesoriere

Vito Varvaro, Presidente Cantine Settesoli.

[ ... ]

Save the Children Italia


1
 

Guardando un po' dentro le ong che organizzano il servizio di traghetti dalle coste libiche alla “Italia” per la mass-immigrazione delle “risorse”, si scopre ciò che già s'intuiva.
Save the Children Italia è una onlus che fa parte della rete di associazioni umanitarie nazionali facenti capo a International Save the Children Alliance [ 1 ] e, oltre ad organizzare campi di prima accoglienza a terra, ha una nave che partecipa all'importazione di nuovo proletariato in Europa : la Vos Hestia [ 2 ] un cargo di 59 m battente bandiera italiana [ 3 ].
Ecco la lista, ad esempio, di coloro che disinteressatamente-? si occupano di “garantire che l’Organizzazione [ Save the Children Italia ] operi in coerenza con la sua missione e i suoi valori”. 

Banche, Enel, Poste, Eataly ... funzionari UE e dell'amministrazione pubblica “italiana” ... 
Ciliegina sulla torta : Marco De Benedetti [ 4 ] figlio dell'ing. Carlo De Benedetti [ 5 ] e siede nei consigli di amministrazione delle cassaforti COFIDE [ 6 ] e CIR [ 7 ] che controlla il Gruppo Editoriale L'Espresso Spa [ 8 ] che, tra gli altri, contiene anche il quotidiano la Repubblica.


Biografia

Marco De Benedetti è da novembre 2005 Managing Director e Co-Head dell'Europe Buyout Group di The Carlyle Group, società internazionale di asset management e tra i maggiori fondi di PE a livello globale. È figlio dell'imprenditore Carlo De Benedetti e fratello di Rodolfo e di Edoardo.
È Presidente del Consiglio degli Accomandatari della Carlo De Benedetti & Figli, siede inoltre nei Consigli di Amministrazione di COFIDE - Gruppo De Benedetti S.p.A, CIR S.p.A, Moncler S.p.A., NBTY Inc., CommScope Holding Company, Twin-Set Simona Barbieri S.p.A., Marelli Motori S.p.A. e Sematic S.p.A. (di queste ultime tre aziende è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione) [ ... ].

Wikipedia