Testata

L'errore normato


Immigrazione. Il ministro dell'Interno Minniti propone al Parlamento di modificare il reato di clandestinità

«Chi chiede asilo dovrà lavorare»

Nuove regole per i profughi. La mappa dei Cie in 18 regioni. Record di sbarchi nel 2017

di Fiorenza Sarzanini

Nuove regole per gli immigrati: chi arriva in Italia e chiede asilo dovrà svolgere lavori socialmente utili in attesa di ottenere risposta all'istanza. E' una delle norme che sarà illustrata mercoledì al Parlamento dal ministro dell'Interno, Marco Minniti. Per quanto riguarda i Cie (centri di identificazione ed espulsione) saranno strutture da massimo cento posti. Record di sbarchi dall'inizio dell'anno [ ... ].

Si tratta di un insieme di regole che hanno l'obiettivo di marcare il «doppio binario» tra profughi e irregolari e si affiancheranno a due proposte legislative sulle quali spetterà alle Camere pronunciarsi. In attesa di chiudere nuovi accordi bilaterali con gli Stati africani che in cambio di aiuti sono disposti ad accettare i rimpatri, ritenuti una delle priorità dal governo [ ... ].

Il lavoro

Due mesi dopo la presentazione della richiesta di asilo, ai migranti viene rilasciato un documento in cui vengono indicati come «sedicenti» rispetto alle generalità che hanno fornito al momento dell'arrivo.
Basterà quel foglio per inserirli nel circuito dei lavori socialmente utili che diventerà uno dei requisiti di privilegio per ottenere lo status di rifugiato. Proprio come accade per il corso di italiano obbligatorio per chi vuole ottenere la cittadinanza.
Si faranno convenzioni anche con le aziende per stage che potranno essere frequentati da chi ha diplomi o specializzazioni, proprio come avviene in Germania, nell'ottica di inserire gli stranieri nel sistema di accoglienza avendo la loro disponibilità a volersi davvero integrare.

Le nuove norme

Sono due le norme per le quali si chiederà al Parlamento di valutare modifiche sostanziali. La prima riguarda la possibilità di presentare appello contro il provvedimento che nega l'asilo, sia pure prevedendo alcune eccezioni. Si tratta di una misura che mira a snellire le procedure, evitando inutili lungaggini che impediscono di far tornare nel proprio Paese chi non ha titolo per rimanere.
Una linea che riguarda anche il reato di immigrazione clandestina, di cui da tempo i magistrati chiedono l'abolizione proprio perché impedisce di rendere effettive la maggior parte delle espulsioni. Chi viene denunciato e poi processato per questo illecito può infatti chiedere e ottenere di rimanere in Italia fino alla sentenza definitiva. Con il risultato di non potere effettuare il rimpatrio, anche se lo Stato di nascita concede il nulla osta.

Gli approdi

I migranti sbarcati nei primi dodici giorni dell'anno

2016 : 268
2017 : 729 ( +272% )

L'accoglienza sul territorio

In strutture temporanee : 137.011
Posti Sprar : 23.822
Nei centri di prima accoglienza : 14.292
Presenti negli hot spot : 533
totali : 175.658

Corriere della Sera, lunedì 16 gennaio 2017


1

In un post precedente [ 1 ] ho scritto della roulette russa classica ( con le pallottole ) ed aggiornata ( con i taser ).
Ma in questi anni – gli ultimi 20+ anni cioè gli anni post-sovietici – stiamo partecipando a una roulette russa sistemica e massiva, a 0039 e nell'Occidente intero, nella quale le “pallottole” sono esseri umani sparati nella nostra terra da ogni coordinata del pianeta, e le vittime sono gli autoctoni senza distinzione, sia quelli più coscienti e lucidi che quelli pesantemente narcotizzati ( dai mass-media mainstream ) ed esaltati nell'esecuzione del “gioco”, come Nick, il personaggio interpretato da Christopher Walken nel succitato capolavoro filmico.

2

L'impressione che ho tratto dalla lettura di un lungo articolo pubblicato oggi sul Corriere della Sera cartaceo, è quella della solita procedura italica ovvero il normare un guasto che è stato prodotto con dissimulate intenzioni, e poi è cresciuto e continua a crescere fino a soluzioni forfettarie come quelle articolate nei provvedimenti che saranno presto discussi in Parlamento.

Con milioni di “italiani” disoccupati a 0039 e la forte discriminazione degli over 40 [ 2 ] il governo in carica dichiara un'idea che accelererebbe i tempi del contraccolpo sociale : dare lavoro ai migranti in attesa di verifica, nei servizi sociali e, quelli con un titolo di studio – ma com'è possibile accreditare capacità ai soggetti, a priori della verifica ? Ah ... sono “sedicenti” – nelle imprese ...
forse a gratis, forse pagandoli 1 € l'ora come nella Germania governata da Angela Merkel [ 3 ] ...
forse di più.

Mansioni nelle quali un governo cosiddetto “italiano” dovrebbe coinvolgere anzitutto i tanti autoctoni disagiati, marginalizzati, considerati meno del concime agricolo da un sistema economico global istericamente competitivo al ribasso e che butta nell'Occidente sazio e rimbambito n barconi di senz'arte né parte ( quando va bene ) al giorno : è una “genialata” di tale Marco Minniti, uomo dei servizi segreti cui è stata assegnata una carica politica importante ad ennesima conferma del crollo delle istituzioni e del filtro che dovrebbe essere l'entità politica.

3

Peggio.
Dall'articolo di cui riproduco alcuni stralci e che è sistemato in prima pagina, e nelle pagine 2 e 3 dov'è intercalato tra le immancabili, “toccanti” foto di migranti ( tra le quali la più grande ritrae un baffuto che mangia qualcosa davanti a un graffito che recita “we are human”, magari spruzzato da una ONG ) apprendiamo che Minniti intende cancellare il reato di clandestinità, siccome il soggetto condannato in primo grado in “Italia” ha il diritto di rimanere qui fino alla sentenza definitiva ...

e in mancanza di precisi accordi per il rimpatrio, se condannato sconterà la pena nelle già affollate galere italiane ...
quale soluzione verrà proposta ?

Si cancelli il reato !

E poi, siccome già parecchie decine di migliaia di migranti in attesa di responso alla richiesta di asilo bivaccano in lungo e in largo nel Paese e la Giustizia ha tempi biblici nel giudicare i migranti economici cioè i furbi clandestini – la maggioranza netta [ 4 ] – e sanzionare espulsioni che di rado vengono eseguite ( vedi gli accordi bilaterali ancóra da definire o ri-definire con i Paesi donatori di Homo, come ammesso dal Ministro ) si ragiona che “tanto vale” inserirli nel mercato del lavoro prima della verifica delle loro identità e del giudizio sul loro status cioè sulla idoneità a rimanere in questo Paese per tutto il resto delle loro vite, come “sedicenti” dalle identità virtuali che concretamente rubano il lavoro agli autoctoni ( questa non è una espressione razzista ma concreta, siccome un posto di lavoro non può essere occupato simultaneamente da due persone ) : è un drammatico teatro dell'assurdo immerso in una retorica melensa e surreale, che presto verrà probabilmente spaccata dai contrasti sociali di cui abbiamo già le avvisaglie.

Si intuisce anche che una “buona condotta” del migrante in attesa di verifica potrà condizionare positivamente il giudizio sul suo status, e questa elasticità dice tutto della stolida e pervicace volontà dell'esecutivo in carica ( ereditata da quello precedente ) di proseguire l'ammassamento di esseri umani in un Paese che da parecchi anni non offre più adeguate possibilità di realizzazione nemmeno ai propri figli, al massimo il tirare a campare.

E non c'è da meravigliarsi se, con questi presupposti di benevola e lasciva accoglienza, il flusso dei migranti sia in forte aumento in questi primi giorni dell'anno nuovo, come esplicitato dai numeri degli sbarcati ( solo una parte dei migranti che arrivano nella penisola, ma significativa del trend complessivo ) che ho pure riprodotto.

Altra chicca : come termine di paragone, viene posta l'altrettanto immancabile Germania, un Paese che ha meglio difeso l'occupazione e la condizione economica dei propri cittadini ... e la sospensione dell'incredulità [ 5 ] è servita alla parte di popolo smanioso di offrire ospitalità.

4

Peggio.
A soggetti che ancóra devono essere verificati ( se “profughi” e quindi meritevoli di protezione umanitaria oppure meri furbi ciuccia-benefit – costoro sono statisticamente la maggioranza netta – oppure feccia ) e che quindi potrebbero essere delinquenti fatti-e-rifiniti, verrebbero affidate mansioni di responsabilità sociale e magari anche i nostri bambini ed anziani ...
Che i buonisti della “Sinistra” “italiana” vadano in prima linea e mettano avanti i loro figli, genitori e nonni in questa pazzesca roulette russa e verifichino sulla loro pelle che – come chiosano in ogni dove – il povero è sempre buono ed innocente : ma siamo già oltre il proverbiale “facile fare i froci con il culo degli altri” ...
siamo all'esaltazione del gioco letale e del prodotto chimico di risulta, l'adrenalina samaritana. Si fa il tifo per lo sfascio definitivo anziché rinsaldare la comunità.
E il governo sembra volere accorciare i tempi del disastro, dedicandosi ad una costruzione retorica e fattiva assurda come un'opera di M. C. Escher che però, nella Realtà Concreta, non potrà essere terminata con successo se non verranno risolti i nodi basilari dell'occupazione e del reddito, e raddrizzate le strutture previa messa in discussione di un modello economico che ha funzionato bene per circa 60 anni ma è poi entrato nella fisiologica fase terminale.

{ sarà bello }.

Bookmark and Share

2 commenti:

  1. scusa Marco , ma io di quell' errore nei commenti non mi ero accorta ..quando faccio cose dal cellulare ci mette tempo ad aggiornare. cmq ora ok

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto è bene quel che finisce bene.

      ===

      Elimina