Testata

51




Matt Ryan e Tom Brady, i quarterback ( potremmo dire, in italiano, “registi offensivi” ) delle finaliste.



Le statistiche stagionali dei due QB : Ryan ( 32 anni ) è stato più produttivo ed è stato nominato migliore giocatore della regular season della lega, ma il veterano Brady ( 40 anni, ha perso il primo mese di campionato per squalifica ) ha vinto la finale.


1

Era da anni, che non lo facevo.
Poi, domenica 5 sera, ho deciso di affrontare la maratona televisiva della diretta del Superbowl LI ( cinquantunesimo ) [ 1 , 2 ] del campionato professionistico statunitense di football amricano ( NFL ), in differita di mezz'ora su Italia 1, da mezzanotte circa alle 5:40 del mattino ...
e ho fatto bene.
E' stato uno spettacolo assoluto, emozionante come un film, che mi ha riconciliato con una disciplina che è il massimo di forza e tecnica espressa in uno sport di squadra.


2

La prima parte della partita dei Patriots è stata sostenuta dal talento eclettico Julian Edelman [ 3 ] : wide receiver ( ricevitore ), return specialist negli special team ( colui che riceve la palla calciata dagli avversari all'inizio dei due periodi di gioco, dopo le segnature, e i calci di alleggerimento detti appunto “punt”, e decide se correre per un possibile vantaggio di terreno, oppure fermarsi nel punto della ricezione ), lanciatore nei trick play ( i “giochi a sorpresa” ) ... grande generosità e giocate spettacolari, ma nessuna rendita di punti per i New England Patriots [ 4 ].





Uno dei “possessi impossibili” di Edelman.



Julian Edelman tenta il passaggio al runningback Dion Lewis in un trick play, e il compagno di squadra non riesce a controllare un pallone lanciato alle coordinate giuste ma senza un buono spin ( effetto rotatorio ), quasi un'“anatra ferita” : [ 5 ].

Notare, infatti, la presa non corretta : le dita non sono sulla cucitura, la mano è spostata verso la punta del pallone; il risultato, sarà una palla difficile da trattenere per il ricevitore.

Sull'altro lato del fronte, invece, gli Atlanta Falcons [ 6 ] giravano a mille e Matt Ryan [ 7 ] produceva un'ottima selezione di giochi, un mix efficiente di lanci completati e corse ficcanti ... e d'altronde, la sua è stata un'annata ottima ( 117,1 di valutazione ).
Alcune ricezioni del wide receiver Julio Jones [ 8 ] erano meritevoli di essere riviste nei cinema e nei teatri, per il tempismo, la coordinazione, l'armonia ed il controllo del corpo nel tenere entrambi i piedi a terra al limite delle linee laterali ( requisito per una ricezione valida è che il ricevitore tocchi il terreno, almeno per un attimo, con tutti e due i piedi ) in gesti dalla qualità estetica nemmeno avvicinabile dal rozzo rugby ( sport antesignano di questo, che ne è l'evoluzione ) :




Una delle “ricezioni impossibili” di Jones.



Julio Jones.


21 – 3 per la squadra della Georgia al termine del primo tempo.
E, aldilà del marcato vantaggio ( 3 touchdown – si potrebbe dire “mete” in lingua italiana, ma, al contrario del rugby, la segnatura è valida se la punta del pallone supera la goal line e non è indispensabile che il possessore della palla la schiacci a terra – trasformati con altrettanti calci piazzati da 1 punto, contro 1 solo field goal – cioè un calcio da 3 punti ) l'inerzia della partita pareva inequivocabilmente a favore dei Falcons : i Pats erano passivi, e un Brady sconsolato palesava la wooden face cioè l'espressione indurita di sgomento tipica dei bambini ( la “faccia di legno” ). Per lui, anche due sack ( placcaggi del QB dietro la linea di scrimmage cioè la parallela al lato corto del campo da cui parte l'azione ) e un disastroso intercetto ritornato dal difensore avversario in TD con una corsa da 80+ yard.

3

Dopo lo show più ginnico che vocale di Lady Gaga nell'intervallo, la ripresa cominciava sulla stessa linea : quarto touchdown di Atlanta, trasformato, e 28 – 3.
A questo punto, qualcuno dei miei amici-FB ( e credo non pochi spettatori “italiani” ) è stato sopraffatto dalla stanchezza ( si era abbondantemente dopo le 3 della notte ) ed è andato a coricarsi; e pure io, ho avuto qualche colpo di sonno e sono stato tentato di mollare ...
ma l'ipotesi, a quel punto remota, che Brady si svegliasse e rimontasse una situazione statisticamente quasi impossibile da raddrizzare ( mai nella Storia del Superbowl una squadra aveva rimontato 14 punti di svantaggio, figuriamoci 25 ... ) mi ha tenuto in prima linea davanti all'obsoleto ma ancóra efficiente televisore catodico ...
un po' di crema alla nocciola e krumiri, e ho fatto bene a resistere, eccome.




La linea d'attacco dei Patriots non riesce a reggere l'urto dei difensori di Atlanta, e Tom Brady viene sackato, tuttavia senza perdere il controllo del pallone ( fumble ).


A metà del terzo quarto di gioco ( il tempo nel FA è semi-effettivo e suddiviso in quattro quarti da 15 minuti l'uno ) è iniziata la partita di Tom Brady [ 9 ] e dei New England Patriots.
La difesa è tornata il muro invalicabile ben noto a tutti gli attacchi della lega, mentre Tom Brady diventava infallibile in attacco.
Primo touchdown dei Pats con White, su passaggio da 5 yard di Brady, ma il kicker Gostkowski fallisce l'extra point ( calcio da 1 punto ) e l'errore su un calcio facile ( posizione centrale, da 15 yard ) [ 10 ] può essere determinante in una partita tirata sul filo del punto-a-punto : in questo momento dell'incontro, per intenderci e contando con l'aritmetica del football, la squadra in casacca bianca dovrebbe segnare altri due TD, trasformarle “alla mano” cioè con azione di corsa o lancio ( 2 punti x 2 ) e segnare anche 1 calcio da 3 punti per impattare i 28 punti degli avversari ...
ed è esattamente ciò che farà nell'ultimo quarto di gioco, raggiungendo gli avversari all'ultimo minuto !
Quasi una sentenza divina e molto simile all'ultimo drive ( sequenza consecutiva di azioni offensive ) dei San Francisco 49ers guidati da Joe Montana nel Superbowl XXIII ( 1989 ) [ 11 ] quando ribaltarono il risultato della partita guadagnando 92 yard in meno di 3 minuti.




James White esulta dopo uno dei suoi 3 TD, realizzati sia con la corsa che su passaggio.


Nell'overtime ( tempo supplementare ) la fortuna arriderà ai Pats che vinceranno il primo possesso di palla grazie al buon esito del lancio della monetina, e segneranno il TD che suggellerà la vittoria n. 5 della franchigia e del QB.
Questo il tabellino delle segnature [ 12 ] :


quarto
minuto
drive
squadra
azione
punteggio
giochi
yard
tempo
NE
ATL
2
12:15
5
71
1:53
ATL
TD Freeman corsa 5 y + EP Bryant
0
7
2
8:48
5
62
1:49
ATL
TD Hooper pass 19 y + EP Bryant
0
14
2
2:21



ATL
TD Alford intercetto 82 y + EP Bryant
0
21
2
0:02
11
52
2:19
NE
FG Gostkowski 41 y
3
21
3
8:31
8
85
4:14
ATL
TD Coleman pass 6 y + EP Bryant
3
28
3
2:06
13
75
6:25
NE
TD White pass 5 y , EP Gostkowski fallito
9
28
4
9:44
12
72
5:07
NE
FG Gostkowski 33 y
12
28
4
5:56
5
25
2:28
NE
TD Amendola pass 6 y + EP 2 White
20
28
4
0:57
10
91
2:33
NE
TD White corsa 1 y + EP 2 Amendola
28
28
OT
11:02
8
75
3:58
NE
TD White corsa 2 y = gara terminata
34
28


nota

Per “minuto” si intende il tempo mancante alla fine del quarto di gioco, e non il tempo già giocato ( come nelle marcature del calcio ).




L'efficacia di Tom Brady nel gioco aereo, espressa con il passer rating [ 13 ] zona per zona.




L'efficacia di Matt Ryan nel gioco aereo, per un confronto tra i due registi offensivi.


nota

E' evidente che tale schematizzazione ci racconta delle zone preferite dai QB nei passaggi, e che il passer rating non quantifica tutta la qualità dei due avversari : uno è il vincitore, l'altro è lo sconfitto, eppure il QB rating inganna ( 95,2 Brady contro 144,1 Ryan ) [ 14 ].
Più in generale, il FA ( come gli altri sport americani ) è molto riassumibile in statistiche { vedi ad esempio questa pagina del NYT : [ 15 ] } e potrebbe essere oggetto di utile discussione la scientificità dell'analisi, cioè se le sfugga la caratteristica tipicamente umana che è la leadership, il desiderio di affermazione e la capacità di trasmettere tale desiderio ai propri compagni di squadra.


4

Sebbene io non sia d'accordo con l'assunto enunciato in diretta da Guido Bagatta ( mitico commentatore del FA sulle reti Mediaset, fin dagli anni '80 e l'allora Finivest – è stato un enfant prodige ), cioè che in nessun altro sport un ruolo è così determinante come quello del quarterback [ 16 ] nel football americano ( potremmo definirlo “regista” in lingua italiana, mentre “lanciatore” è termine assai limitato, siccome descrittivo solo di una delle tante attività che sono suo onere ) indipendentemente dal resto della squadra, certamente stavolta è stato cruciale il duello – tecnico ma, forse, anzitutto psicologico – tra Tom Brady e Matt Ryan, che sono stati le incarnazioni drammatiche dei due atti della partita, tanto da indurre lo spettatore all'invalidazione del noto adagio :


L'attacco vende i biglietti, la difesa vince le partite.
adagio sportivo


E tuttavia, alla fine della fiera, tra la squadra con la migliore difesa del campionato ( i Pats ) e quella con il migliore attacco ( i Falcons ) ha vinto la prima.
Ci sono stata anche altre conferme dei luoghi comuni : il giocatore MVP della regular season ( Ryan ) e la squadra con la casacca colorata ( i Falcons, che hanno scelto di vestire la maglia rossa ) di solito non vincono il Superbowl.

5

Ultima nota : Tom Brady è stato uno dei pochi VIP statunitensi ad appoggiare il candidato repubblicano Donald Trump nelle elezioni presidenziali, poi vinte [ 17 ].


[ ... ]

Bookmark and Share

5 commenti:

  1. l'ho seguito una unica e sola volta io...non è uno sport che mi attira questa fu la conclusione. Stranamente al contrario del rugby che per lievi versi sono simili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il football americano è un aggiornamento del rugby – questo FATTO fa incazzare i puristi del gioco arcaico, il rugby, e vabbè, sono cazzi loro – per motivi evidenti nel gioco stesso prima ancora che nella Storia, che magari spiegherò in un post a parte.

      SE il rugby ti attira e il FA no, è probabilmente per un'attrazione di carattere estetico.

      ===

      Elimina
    2. { ho iniziato a [ tignare ] anche nella discussione della scheda wikipediana dedicata al FA, come da tradizione }.

      ===

      Elimina
    3. Si infatti l'estetica ha la sua valenza. Mi disturbano molto quelle divise mastodontiche.

      Elimina
  2. Non mi interessano affatto, ma lo stesso ti direi del calcio.

    RispondiElimina