Testata

Edelweiss e Christos




Ode al compagno Passera

Pochi giorni fa il filmaker Walter Ciusa postava sul suo blog la seconda parte di un video su Christos Charpantidis, che proprio l'altro ieri incontravo il greco al Sant'Orsola e mi fermavo a parlare di bolognesità, di donne, e di un comune amico che si sputtanò la bellezza di 35mila euro in un mese con la splendida campionessa siberiana della scuderia di Riccardo Schicchi [ 3 , 4 ].
Io non me la sento assolutamente di giudicare negativamente l'amico-di-amico in questione, nè di giudicarlo in alcun modo in quanto, se avessi potuto contare su tale liquidità, avrei anch'io speso quei quattrini per frequentare intimamente la splendida russa dal viso di bambola [ 5 , 6 ], esattamente come ha fatto lui.
La ragazza che ha raccolto la leadership della scuderia ( lasciata vacante da una Eva Henger [ 7 , 8 ] più casta e votata alla televisione ) l'harem del fotografo - regista - talent scout - manager del porno italiano dai trascorsi politici che mi garbano, avendo egli militato nel Partito Radicale cui ho dato l'ultimo voto.
Forse la scelta di prendere la tessera del partito più libertario d'italia fu “tattica” - per lui ed altri personaggi è rimasto il futile dubbio sulla strumentalizzazione dell'appartenenza politica per il proprio tornaconto e la difesa dagli attacchi di clero - magistratura - stampa, ma allora sarebbe un “italiano normale” - ma devo dire che vado fiero di un solo partito italiano e di un movimento più largo che ha arruolato nelle proprie file e tra i propri sostenitori creativi e rivoluzionari del calibro di Toni Negri e Ambrogio Fogar, Peter Gabriel e Oliviero Toscani ...
Ed anche il mitico compagno Passera.
Nel 1987 : l'elezione di Ilona Staller aka Cicciolina a deputata nel Parlamento italiano rimane uno dei capolavori della coppia Schicchi - Pannella.




{ il biasanòt ( colui che strascica, vive la notte in gergo bolognese, sinonimo di viveur ) Christos Charpantidis e la pornostar Edelweiss }.


Cenni biografici 


Quelle che riporto sono alcune righe stringate che ho trovato nel sito Topmodel.cc : non è facile reperire materiale sulla vita di Edelweiss - lo pseudonimo è il nome tedesco della stella alpina - ma pare sia la figlia ribelle di una famiglia-bene della nuova nomenklatura russa e per difendere il buon nome vuole mantenere il massimo riserbo sulla sua identità ed il suo passato ( che brava ragazza ).



Edelweiss è nata a Tyumen, in Siberia. Il padre era un funzionario del governo e la famiglia aveva già deciso per lei un futuro da avvocato.
Finita la scuola superiore si è iscritta all’Università e contemporaneamente seguiva dei corsi di danza.
"Mi sono resa subito conto di essere un animale da palcoscenico e sul palco ho scoperto di essere esibizionista".
A Roma, poi, la svolta : "Alla televisione ho visto uno spot che pubblicizzava un locale gestito da Riccardo Schicchi. Mi sono presentata e da lì è iniziato tutto…". La sua bellezza buca il video : la prima apparizione in tv è a "Libero" con Teo Mammuccari (RaiDue) ma il pubblico si accorge di lei soprattutto grazie alla trasmissione-scandalo di Luttazzi "Satirycon".
E’ stata spesso ospite al "Maurizio Costanzo Show".

[ fonte ]


Un velo di mistero sulla siberiana, alla maniera delle grandi dive del passato : conoscendo la capacità manageriale di Schicchi, la vedremo ancòra in video e ne leggeremo una vera biografia.




{ l'imprenditore di spettacolo Riccardo Schicchi detto il compagno Passera, ai tempi del Partito dell'amore }.

13 - 08 - 2012

La biografia non è ancòra uscita, il sito da cui avevo tratto la breve bio ha chiuso i battenti ( questa è la frizzata di cosa si trova oggi, andandoci ), Edelweiss ha lasciato Schicchi, che intanto non se la sta passando bene { soffre di diabete mellito di tipo 2 e per questo, nel giugno appena trascorso, è stato ricoverato in ospedale a causa di un coma diabetico, assistito dalla ex-moglie Eva Henger ( la malattia gli ha causato anche seri problemi di vista e insufficienza renale ). Del 28 giugno è il comunicato dell'uscita dal coma [ 16 ] } ...
e Christos, il movimentatore della movida bolognese al ritmo scatenato del sirtaki ?
Pare essere tornato nella sua Grecia, nella calda Atene [ 18 ] della rivolta permanente contro la dittatura del blocco centrale.

Chi sembra rimanere sulla cresta, tra spettacoli dal vivo e calendari, è la splendida pornostar siberiana, e questa che segue è la bio ufficiale dalla sua pagina personale in facebook ( pertanto dev'essere considerata una rettifica della precedente ) :



Edelweiss è figlia di un presentatore televisivo e di una manager di una compagnia petrolifera.
Laureata in giurisprudenza, ha studiato danza a livello professionistico.
Trasferitasi in Italia nel 2000, viene notata da Riccardo Schicchi che la fa esibire in spettacoli erotici nei locali romani di Diva Futura.
Schicchi stesso le ha dato il nome d'arte Edelweiss, in tedesco stella alpina. La sua prima apparizione in tv è nella trasmissione satirica Satyricon (2001) di Daniele Luttazzi su Rai 2 dove interpretava la sexy assistente di studio.

[ ... ]


Confrontando i due profili, è evidente il tratteggio di uno status paterno differente ( funzionario del Governo, presentatore televisivo ), più romanzato ad uso scandalistico nella prima versione.
Quel tocco di rosso ( in molti sensi ) che accende la morbosità per il personaggio che rompe le regole di famiglia.

...

( segue ).

Links





{ Charpantidis, il greco più famoso di Bologna ( prima e seconda parte ) = video di Walter Ciusa }


Bookmark and Share

2 commenti:

  1. Che figa, forse unpo' troppo bambola, ma sempre gran fica!!!

    RispondiElimina
  2. "un po' troppo bambola"

    Walter, in che senso "troppo" ? Mai dire questa parola, compare !
    Certo che un'intervista al nostro amico sarebbe sensazionale, ma penso che sia geloso della sua privacy : tu che ne dici ?

    RispondiElimina