Testata

Black Friday ?




La pagina-web delle offerte dell'azienda Tucano per il Black Friday, il 24 novembre 2017.



1

Siccome sono un poco habens ( passatemi l'espressione ) cerco offerte promozionali tutto l'anno, per gli acquisti di beni importanti.

Ma da qualche anno, è sbarcata nella “Italia” l'ennesima moda spedita e imposta da Oltreoceano : il Black Friday – traducibile letteralmente con “venerdì nero” – è negli Stati Uniti il giorno successivo al Giorno del ringraziamento ( celebrato il quarto giovedì del mese di novembre ) [ 1 ] e tradizionalmente dà inizio alla stagione dello shopping natalizio [ 2 ] con sconti su molti prodotti.
{ sulla base delle vendite eseguite in questo giorno, si redigono previsioni sul commercio nel periodo festivo natalizio e conseguenze sul mercato borsistico;
vedi le diverse pronunce anglofone di “friday” : [ 3 ] }.
Dapprima su Amazon, poi è dilagata nei negozi materiali come ho visto questa mattina a 051.
Si tratta dell'ennesimo fenomeno di massa, studiato a tavolino e poi imposto per eccitare il comportamento consumistico bestiale di quel branco di bambinoni che sono gli yankee ed esportato nella provincia dell'Impero come altra merda – vedi la volgarata di Halloween che è un oltraggio alle vere feste dei morti [ 4 ].
Ed assimilato supinamente dai sudditi dell'Impero.

2

Minima cronaca personale : avevo già il necessario e non avevo pertanto motivo di scaldare la mia cupidigia.
Con molta calma – e con una punta di noia – ho aperto le newsletter – vedi la frizzata in apertura di post : le offerte di un'azienda che produce ottime borse, zaini e altro per l'informatica e il tempo libero, di cui acquistai una borsa per il notebook alcuni anni fa, in un negozio Mondadori Informatica e a prezzo fortemente scontato ( una bazza ) e custodie per i cd tempo addietro – scorso alcuni siti on-line ... poi ... avendo tempo ... sono andato ad un negozio fidato e ho acquistato un paio di maglie pesantine di cotone che mi vanno a perfezione, e che probabilmente il prossimo anno non troverò più nella grande catena : meglio fare una piccola scorta.
I prodotti che ho acquistato erano già in promozione, e, a conti fatti, con lo stesso sconto sul totale : 60 € la spesa finale.

{ vedi post “Demagogie del venerdi (per ebeti)” di UUIC : [ 5 ] }.

26 – 11

Sapete qual'è stato il prodotto più venduto da Amazon Italia, durante il Black Friday ?

Le pastiglie per la lavastoviglie Finish All in One ( pacco da 110 ) : [ 6 ]. E io odio la lavastoviglie : se fossi l'Imperatore del Mondo la proibirei.

...

{ domani sarà il Cyber Monday [ 7 ] : altro giorno utile per comprare i regali di natale in anticipo e con qualche sconto }.

Bookmark and Share

7 commenti:

  1. Io mi sono scocciata di queste belinate consumistiche.Se mi serve qualcosa, la compro, cerco di avere un rapporto di fiducia con i commercianti e non compro da Amazon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gesto nobile.
      Ma per quali prodotti ?
      Perché è sensato acquistare l'abbigliamento in un negozio materiale in cui puoi provare e guardarti addosso vestiti e accessori.
      Per altre cose, meno.
      A me, non sarebbe possibile per vari motivi :

      1 – quello che mi serve e trovo su Amazon e eBay, di solito non lo trovo nelle botteghe materiali ( oppure il commerciante mi dice sfacciatamente “aspetta che lo ordino”, poi, davanti ai miei occhi va su Amazon o eBay e lo compra ... poi ci carica sopra la sua provvigione ... e allora no grazie faccio da solo ! );

      2 – se lo trovo in bottega, costa sensibilmente di più, anche il doppio e più;

      3 – certi commercianti sono totalmente negati nel rapporto con la clientela, sono sgodevoli e/o non competenti del genere venduto.

      Rewind.

      Per instaurare un buon rapporto con la clientela e fidelizzare un giro di clienti nella vendita – diciamo – di elettronica, secondo me bisognerebbe allestire un negozio simile a un club, in cui i clienti possono provare tanta roba, anche cazzeggiare, sedersi in qualche poltroncina a discutere, sbattersi per riempire gli scaffali di bazze scovate nei market on-line.
      { tra i geki, c'è sempre qualche figlio di buona famiglia che spende tanto, e alza la media }.
      Garantire l'assistenza post-vendita.

      Detto tra noi : tutta 'sta roba, non la fa nessuno, almeno a 051.

      Ergo : no grazie e faccio da solo.

      Ma a parte tutto, dovresti sapere che sono abbastanza drastico sull'argomento : non salverai l'economia pagando un sovrapprezzo sul prodotto acquistato in bottega, e non salverai il circuito della vendita al dettaglio.
      Oltre al semplice fatto che generalmente quasi nessuno, tra il pagare poco o tanto lo stesso prodotto, sceglie di pagarlo tanto, il Capitalismo sta concludendo il proprio ciclo vitale nell'Europa Occidentale.

      ===

      Elimina
    2. Belinate me mi garba parecchio! :)
      Ho riusato l'espressione, che rende bene l'idea, nella pagina odierna.

      Elimina
  2. Approccerei una questione psicologica: il famigerato 3 x 2. Sai quanti comprano il 3 x 2 (me compreso, non voglio fare il saputello), quando a condizioni normali non compreresti neanche un solo 1 di quei 3? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto, è un ( falso ) bisogno indotto.
      Bisogna purificarsi da questi comportamenti, lo shopping compulsivo è una malattia.

      Elimina
  3. Risposte
    1. E io, ho controlinkato nel mio post.

      ===

      Elimina