Testata

Cesare Battisti ( il terrorista ) e il Paese Materiale




Immagine pubblicata sul sito del quotidiano Libero.


1

Uh.

Pare che un'azione congiunta delle polizie di 3 Paesi ( Italia, Brasile, Bolivia ) abbia raggiunto l'obiettivo di arrestare Cesare Battisti, il terrorista di un gruppo armato di comunisti che negli anni '70 ferì ed accoppò un po' di persone. Il cambio di orientamento politico del Governo federale brasiliano, passato a Destra, sembra avere propiziato l'intesa con il Ministero italiano competente [ 1 ] [ 2 ]. Ma del presidente brasiliano uscente Michel Temer [ 3 ] era stata la firma sulla revoca dello status di residente permanente, e sul decreto di estradizione ( continuità di azione politica ).
Giubilo sui mass-media italiani per il “regalino” ( così ribadito dal figlio di Bolsonaro ) [ 4 ].
Scoppia un caso politico nella Bolivia di Evo Morales [ 5 ] ...

La notizia mi ha annoiato.

Anzi, vedere i festoni organizzati e gli ennesimi orwelliani due minuti d'odio [ 6 ] organizzati in questo caso dalla Destra, mi ha decisamente dato fastidio.
Per capire il motivo, è sufficiente che chiunque di noi scenda in strada, si guardi attorno e verifichi la situazione. 

2

Accadde qualche tempo fa a 051, una mattina.

Stavo sull'autobus quando il mezzo si fermò al semaforo rosso di via Mazzini alla Porta Maggiore. Di fronte a me, sull'altro lato della strada, vidi la seguente scena : nel bar cinese ( una frazione dell'ex-bar pasticceria Girotti, ch'era aperto tutta la notte ed era un punto di ritrovo per le mignotte dei viali di circonvallazione, ed i magnaccia, clienti e biassanòt ) il barista stava litigando con tre soggetti dalla soma nordafricana, e la moglie in mezzo, a separare. Ad un certo punto, il cinesotto ha tirato fuori una mazza da baseball, minacciando i soggetti, e sua moglie si disperò ulteriormente, era proprio una maschera di lacrime.
Il semaforo diventa verde, il mezzo pubblico riparte e svolta a destra, imboccando il viale.
Con la scena negli occhi, ci penso una volta ... due ... poi, prendo il cellulare e chiamo la Questura ( questo che segue è un resonto all'incirca del dialogo telefonico ) :

– Questura ... mi dica.
– Buongiorno. Sono sull'autobus, e ho appena visto una scena di violenza in un locale pubblico.
– Dove si trova ?
– Adesso sono già altrove, ma il fatto si stava compiendo all'ex-bar Girotti, a Porta Maggiore.
– Bene ... dentro o fuori porta ?
– Fuori ... proprio all'inizio di via Mazzini.
– Bene ... a destra o a sinistra ?
– Guardando la porta da via Mazzini, a sinistra ... il civico dovrebbe essere l'1 ... ma ... scusi ... che differenza fa ?
– E' che, forse, quella zona è di competenza dei Carabinieri. Stia in linea che controllo.
– Va bene.

( passano secondi, poi l'operatore riprende a parlare ).

– Sì, esatto. Quel lato della strada è di competenza dei Carabinieri. Un attimo, stia in linea, che passo la chiamata al loro centralino.
–  Bene.

( passano secondi ... non pochi ... paziento ... e infine ... ).

tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu-tu ...

E' caduta la linea.

3


Mi piacerebbe vivere in un Paese più normale.
Mi piacerebbe che una chiamata di soccorso non venisse rimpallata tra due corpi facenti funzione di polizia che si bisticciano il territorio.
Mi piacerebbe che gente che ha alle spalle 5 ... 10 ... 20+ reati non calpestasse più la terra che pesto io.
Mi piacerebbe che il Ministro degli Interni migliorasse la sicurezza concreta nel Paese Materiale anziché fare il divo dei social.
E che parlasse meno.

( eccetera ).

[ ... ]

Bookmark and Share

16 commenti:

  1. Le cose si spiegano facilmente una volta che parti dal presupposto che gli elettori sono come bambini. I "politici" sono consigliati. Quindi parlano agli elettori come si parla ai bambini e questo oggi include la comunicazione video, che è altrettanto costruita.

    Il problema vero è che gli Italiani non vogliono essere messi davanti a questa verità, che li chiamerebbe in causa e li obbligherebbe ad affrontare un sacco di conseguenze e cambiamenti.

    Quello che vogliono gli Italiani è essere rassicurati, ognuno nella sua "nicchia".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' così.
      E anche questo Governo combinerà NULLA di nuovo E significativo.
      Perché"l'Europa non m'ha lasciato fare", "l'alleato di coalizione mi ha tradito" ... e via dicendo.
      Robe già sentite tantissime volte.

      =

      Democrazia FINTA.
      Perché un qualsiasi Governo abbisogna, è vero, di un appoggio popolare quantificabile nell'ordine di grandezza di milioni di "cittadini", ma questi sono cerebralmente manipolati. Ed è più facile credere ad una bella favola, che affrontare una brutta realtà concreta.

      Elimina
    2. Prima cosa, scordati il "governo". Anche questa è una fandonia infantile che cercano di ficcare in testa alla gente. Quello che possiamo eleggere noi e che formalmente ci rappresenta, è il Parlamento.

      Salvini (ad es.) non ha lo scopo di diventare ministro ma il capo di un partito che ha la maggioranza in Parlamento. Da quello discende tutto il resto, non solo la parte "governativa" ma anche la parte della spartizione di poltrone e soldi.

      Comunque, il problema non è che il "Governo" è inetto, il problema è che gli Italiani, lo dico ancora, non sono disposti a pagare il prezzo del cambiamento.

      Gli Italiani che una volta stavano anni in trincea con il fango piscio merda fino alle ginocchia e la morte incombente.

      Oggi non sono disposti alla minima rinuncia, a godere meno di qualsivoglia lusso. Non è una questione meramente "di mercato", è che nell'universo reale se vuoi costruire qualcosa devi demolire qualcos'altro e devi faticare.

      Stanti le cose, bisognerebbe definire una lista di priorità. Ma se hai a che fare coi bambini, questi si mettono in bocca i bomboloni che hanno davanti senza pensare a cosa succede tra dieci minuti, un'ora, un giorno.

      Cosa può fare il "governo" se non accontentare i bimbi sennò fanno i capricci? E intanto dietro le quinte le "lobby" ci scavano la fossa.

      Elimina
    3. Un'altra cosa:
      Se partiamo dal presupposto che gli Stati nazionali sono un atavismo che deve scomparire, i Governi e i Parlamenti, l'esercizio della democrazia come funzione della cittadinanza, tutto questo deve scomparire, è vuoto.

      Infatti, il Governo italiano non ha autorità sull'Italia e gli Italiani votano proforma. Mai come le ultime elezioni e eventi successivi hanno reso questo stato di cose evidente, palese.

      Da questo discendono tutta una serie di conseguenze, gli Italiani non sono disposti al minimo sacrificio e nello stesso tempo non hanno nessuna responsabilità. Rinunciando alla auto-determinazione sei sotto tutela di altri, quindi nessuno ti chiede di decidere e di assumerne la responsabilità.

      Torniamo al teatrino che viene messo in piedi dalla "politica".

      Cosa altro possono fare, ammesso che lo vogliano, una volta che assumi che le Istituzioni italiane non hanno alcuna autorità reale ma sono un rimasuglio, un formalismo vuoto, superate dalla "modernità globale"?

      Il "politico italiano" recita, più o meno come i centurioni che accolgono i turisti attorno al Colosseo. Fanno la parte di "autorità" che in realtà non contano nulla, non decidono nulla.

      I famosi "governi tecnici" hanno palesato che l'Italia potrebbe benissimo dismettere tutte le "istituzioni democratiche" ed affidarsi ad un "viceré" incaricato dalle Elite Apolidi Mondialiste, che risponda agli "ispettori" delle varie organizzazioni sovra nazionali tipo la Commissione Europea, la BCE oppure l'ONU.

      E' già cosi nei fatti.
      Questa è la ragione per cui al popolo si da il pane e i giochi, la ragione per cui la gente fa i botti e applaude ai funerali. E' una sceneggiata di Mario Merola.

      Elimina
    4. Concordo.
      MAI ho creduto al "Governo inetto", questi eseguono il compito assegnato.
      Che non è il programma dato in pasto al volgo durante la campagna elettorale.
      Sul fango si scivola.
      E si continua a scivolare, finché non ci si rimbocca le maniche e si comincia a spalare.
      E non vedo alcuna possibilità di rialzare la testa, quando venne attuato il piano "Tangentopoli" speravo in un repentino default, per SVEGLIARSI e ricominciare subito.
      Non siamo lontani dal trentesimo anniversario, e nel frattempo il debito pubblico è triplicato.

      Vivere nel Liquido Amniotico Digitale.

      Questo è il Presente e pure il Futuro, quando scrivi di "bambini" (organismi già formati e pienamente attivi, anche se fortemente inesperti) sei ottimista.
      Il bambino, a meno che non soffra di un deficit o patologia neurologica, cresce.

      Elimina
    5. Il bambino cresce in maniera diversa a seconda del contesto, a seconda di come viene educato. Non voglio ripetere le cose che ho scritto mille mila volte ma niente succede per caso.
      I fenomeni a cui assistiamo sono stati disegnati a tavolino almeno cinquant'anni fa.

      Elimina
  2. Battisti si è fatto la sua vita per 40 anni, alla faccia delle sue vittime e la sua cattura vergognosamente tardiva è una sconfitta per il consorzio civile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di “sconfitte per il consorzio civile” ne trovi quante ne vuoi sotto casa : gentaglia con 5 ... 10 ... 20+ reati sulla groppa, che continua a vivere come cazzo gli pare.
      Intoccabili dalla “Giustizia”.
      Se sono stranieri, non sono rimpatriabili perché non esiste un accordo sul problema specifico col Paese gentile donatore degli spurghi.
      Eccetera.

      Ora, confrontando : a me, che lo Staterello italiano sia andato a beccare un tizio che latitava in Sudamerica da parecchi anni, frega poco o nulla.
      Le fanfare addizionali mi danno proprio fastidio, il gradasso di nome Salvini m'ha proprio rotto i coglioni.
      Mi garberebbe che lo Staterello italiano adempiesse ai propri doveri sul territorio nazionale.

      (vana speranza).

      Elimina
  3. Guarda, se ti dà fastidio il gelato gusto Salvini, puoi sempre degustare queste prelibatezze del marrone, come
    questa,
    questa,
    questa.

    Il menù della gelaterià razzista anti è molto ricco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che si parlava di bambini.

      Elimina
    2. UUIC, i fatti, le “idee”, e i personaggi nei video che hai linkato sono massimamente sordidi.

      Ma non cadere nel tranello della FAZIONE.

      Salvini ha sì fatto bene a bloccare il FLUSSO CLANDESTINO via-mare, che d'altronde era già stato ridotto da Minniti, ed il provvedimento è arrivato quando, proverbialmente, i buoi erano scappati dalla stalla = parecchi milioni di “doni” accolti, buoni e cattivi tanto alla fine rimangono tutti.
      Per molti italiani, oramai, la misura era colma.
      Ma l'immigrazione clandestina via-mare dall'Africa, che in questi giorni vive un altro round mediatico dopo la morte di 100+ clandestini, è solo UNA PARTE dell'immigrazione clandestina : gli asiatici (sub-indiani, cinesi, altri) arrivavano e arrivano su strada, chiusi nei tir e nei furgoni che passano le frontiere balcaniche e poi quella “italiana”.
      Non 1 parola di Super Salvini su questa immigrazione, mi pare.
      E continua.
      Imperterrita.
      Pertanto cambieranno i rapporti etnici tra gli stranieri che si installano nello stivale, ma continuerà, anche per la differente prolificità, ad aumentare la quota di stranieri e figli degli stranieri.
      Intonsa (non toccata dal provvedimento salviniano, che ripeto essere DOVEROSO da parte di uno Stato appena decente) è la frammentazione della società in ghetti.

      Centrare l'attenzione mediatica, emotiva e discorsiva sui barconi è stato il Gran Colpo del Sistema.
      E' una piccola parte del problema.
      C'è molto di più da mettere in discussione, c'è da allargare la prospettiva.
      Non è possibile mettere in discussione il modello mass-immigrazionista in uso senza mettere in discussione il modello economico del Capitalismo Occidentale, perché è A QUESTO che i migranti economici sono funzionali, a discapito degli autoctoni.

      Stammi bene.

      Elimina
    3. Non è più tempo di discussioni.

      Elimina
    4. E' proprio finito il Tempo come dimensione, non esistono più un “prima” e un “dopo” ma solo un eterno presente utile a soddisfare gli istinti primari.

      Elimina
    5. Sono tanti.
      Parecchi milioni.
      Lo ripeto : chi ha qualche capacità informatica, farebbe bene già da ora a riciclarsi come sciamano digitale.
      La Realtà è liquida, e le speranze di tornare indietro sono legate alla comparsa miracolosa (= molto improbabile) di un “braveheart” che sappia risvegliare coscienze che non hanno alcuna voglia d'essere riportare sopra la superficie del liquido amniotico nel quale sono immerse.

      Pane (= reddito di cittadinanza) e dispositivo mobile per tutti = Pace sociale.

      Elimina
    6. Rispetto ai fantici pazzi invasati color marrone che ho collegato, il pio Salvini è una fantasmagoria dell'eccellenza.
      Io non ci sono su varie idee di Salvini, come il suo incraniamento antagonista antiantagonisti sulla TAx Val di Susa, non ci sono neppure sul fondamentalismo trivellifero e altre politiche tossiche.
      Ma se solo inizia a resistere al colossale, criminale, masosadico piano di geosocioingegnerizzazione globale, io ne sostengo le azioni, nonostante siano pie causa mille mila strati di tessuto normativo, organizzativo, politico immunodepressivi tessuti dalla sinistra razzista anti, in lustri e lustri.

      Elimina