Testata

Cos'hanno fatto a Loredana Chivu ?




La pagina del sito rumeno


1

Avevo visto le foto on-line di una ragazza splendida, ed ero curioso di conoscere l'identità del soggetto. L'ho trovata nelsito WOWbiz.ro : [ 1 ].

L'odierna modella e pin up rumena bianca Loredana Chivu [ 2 , 3 , 4 , 5 ... ] era, secondo me, perfetta come Madre Natura l'aveva fatta. Dopo numerose operazioni di chirurgia estetica e una congrua dose di abbronzatura, è diventata in un “cyborg”, o, meglio, una “replicante” programmata per l'intrattenimento maschile, difficilmente riconoscibile da chi l'aveva vista prima delle modifiche a seno, labbra, glutei e altro.
Personalmente, reputo i maschietti che si eccitano per le labbra a canotto alla stregua di macachi indegnamente reputati “esseri umani”.

Quando il padre vide le sue foto di nudo su Playboy – storica e pessima rivista amerikana e filo-amerikana che da sempre promuove l'idea di una donna erotizzante solo se simile nell'aspetto a una bambola gonfiabile da quattro soldi – quattro anni fa, rimase talmente sconvolto che dopo due mesi si tolse la vita impiccandosi a un trave della casa, proprio prima di un incontro chiarificatore con la figlia : [ 6 ].

{ amen }.

[ ... ]

Bookmark and Share

24 commenti:

  1. Si è ammazzato perchè aveva problemi suoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah ...
      l'articolo che ho linkato, dice che proprio dopo la pubblicazione delle foto di nudo della figlia, si era chiuso in sé stesso.
      E poi, che si è impiccato proprio il giorno in cui aveva appuntamento per un incontro con la figlia.
      I fatti sono correlati.
      Poi ...
      dietro ci può essere di tutto, certo.

      Elimina
  2. Marco, allora ti spiego un po' di cose del mondo.
    Te sei una ragazzina, non tanto studiosa. Non ti va di fare la cassiera di un supermercato o l'operaia. Allora pensi "perché non provare col mestiere più vecchio del mondo?". Allora ti rivolgi ad un pappa. Il pappa ti dice "certo, carina, ti farò guadagnare un sacco di soldi. Però tu devi fare tutto quello che ti dico io. Domani andiamo insieme a questa festa dove ti presenterò degli amici miei". Siccome fuori dalla porta del pappa c'è la fila di cassiere e operaie che vogliono cambiare mestiere, dopo un po' bisogna aggiornare il prodotto. Si comincia dal "look" tramite l'acconciatura, il trucco, i vestiti. Poi si passa alla chirurgia estetica, compatibilmente con lo studio "costi/benefici" del Toninelli. Ad un certo punto il prodotto arriva a "fine vita" e viene rottamato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere.
      Ma per intraprendere un percorso di non poche operazioni chirurgiche, occorrono motivazioni psicologiche personali molto forti.
      Non credo basti una ( eventuale ) situazione economica povera se non misera di partenza : la signorina avrebbe fatto soldi a palate anche lavorando come semplice escort in un Paese occidentale.
      Quindi, non è una mera questione di soldi, non solo.
      E m'interrogo pure sulla costruzione = la moda del desiderio maschile : ma come diavolo è possibile desiderare una tizia che sembra la caricatura vignettistica di una donna ?

      { qua siamo ben oltre la questione dei tatuaggi }.

      Elimina
    2. Sono le stesse identiche motivazioni delle attrici americane e anche degli attori. Quanta gente si è rovinata a forza di interventi estetici.

      Sopravvaluti il valore della patata, Marco. Soldi a palate?

      Sul come si fa... io me lo chiedo per la maggior parte delle cose che vedo, per esempio come si fa a raccogliere la merda del cane con le mani tutti i giorni?

      Elimina
    3. Poi, considera che i gusti che ho io sono diversi da quelli di uno sceicco con la tovaglia addosso o di un malavitoso dell'est con la tuta da ginnastica Adidas.

      Mio cugino l'altro giorno mi fa, guarda che bella quella macchina. Un enorme fuoristrada Rover credo, a forma di cubo. Tipica macchina da brianzolo arricchito, gli ho risposto.

      Per fortuna non siamo tutti uguali.

      Elimina
  3. domani si passa dai 40 gradi alla neve

    sono d'accordo con Lorenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stato in giro tutta mattina con l'ombrello sotto il sole. Comunisti.

      Elimina
    2. Lorenzo uomo di mondo conosce bene l'ambiente e parla con infinita saggezza

      Elimina
  4. Che si facciano soldi a palate ho i miei dubbi, la merce è inflazionata.
    Il tipo si è ucciso, per motivi suoi: se tutti quelli che si separano dalla moglie, perdono il lavoro, hanno una figla esuberante si ammazzassero, il mondo sarebbe un cimitero.

    RispondiElimina
  5. @ Lorenzo, Sara : fino a pochi anni fa, una qualunque prostituta di strada portava a casa 5 - 6.000 € al mese. Poi, la Crisi s'è fatta sentire anche in quel settore = nelle tasche dei clienti.
    Ri-scalare tale guadagno con il reddito-medio ucraino, che era di 100 € circa al mese.
    E ho scritto di quelle in strada, non di quelle che esercitavano ed esercitano in appartamento, in albergo, oppure a domicilio del cliente ( usualmente, anche se impropriamente, dette escort ).

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che tu abiti a Malibu Beach. Dove sto io la "qualunque prostituta" è una nigeriana che di notte vedi solo il top e la gonna "fluo" perché lei è invisibile se non ride e queste, partendo dal presupposto che non incassano certo 5K al mese, ne dovrebbero dare 4.9 al pappa che altrimenti ci fa le polpette, come ben sappiamo.
      Viceversa, so che su altri pianeti ci sono servizi di escort che costano svariati Keuro PER UN WEEKEND. Le signore che forniscono questo tipo di servizio le puoi presentare in società.
      Tra un estremo e l'altro ci saranno "n" stati intermedi però, se tanto mi da tanto, più ricorri ad artifici cosmetici/chirurgici che ti rendono "appariscente", meno rientri nella seconda categoria e più ti avvicini alla prima.

      Elimina
    2. Scusa, Lorenzo ... è che ho omesso il descrittore bianca perché mi sono sempre interessate le est-europee.
      Ed ho omesso anche il luogo di esercizio delle ragazze che ho intervistato : 051.
      Sì, le africane sono sempre state sfruttate. Tutte o quasi.
      Tra le europee, invece, non poche le libere professioniste.

      Elimina
    3. Marco, non c'entra il bianco, c'entra la legge della domanda e dell'offerta. Anni fa, quando cadde il Muro, arrivarono migliaia di ragazzine dell'Est che rimpiazzarono i tristemente famosi "viados". Ce n'era una vicino casa mia, che stazionava al primo incrocio dell'area industriale, avrà avuto 16 anni e chissa da dove veniva e che fine ha fatto. Adesso è il turno delle africane.

      Ci sono sempre state le casalinghe che arrotondano. Queste sono le più "fortunate" perché possono scegliere. Il tuo post non ci racconta di una casalinga che ha un secondo lavoro, ci raccontano di una ragazza che finisce in un certo giro e ne viene macinata. Di solito capita a persona che sono abbastanza fragili da consentire ad altri di approfittarsene.

      Se ti chiedi come si fa partendo dalla condizione A a finire nella condizione B, la risposta è "dipende dal fatto di essersi trovati in una situazione che non sei abbastanza duro da sopportare e navigare".

      Elimina
    4. D'accordo sulla protagonista di questo post, ma per quanto riguarda l'altro discorso, cioè le retribuzioni delle prostitute, le mie sono informazioni di prima mano.
      Cioè ricevute dalle ragazze stesse.
      Poi, quando la Crisi si è fatta sentire, gli incassi sono crollati a 1 – 2 m € ( quando va bene ) al mese.

      Elimina
  6. Anni fa c'era una famosa, che coinvolse pure un noto politico, poi da un' intercettazione uscì che pure 300 euro andavano bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella era una disperata e/o una rincretinita.

      Le mie, sono informazioni di prima mano.
      Cioè ricevute dalle ragazze stesse.
      Piuttosto che dare totale fiducia ai siti e ai quotidiani che leggi, una sera va' in strada e chiedi alle ragazze stesse.

      Elimina
  7. Le Barbie siliconate mi hanno fatto sempre cagare.
    "caricatura vignettistica di una donna" rende bene il concetto.
    Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [ Alcune ] barbie mi possono anche arrapare.
      Ma quando i caratteri sessuali vengono pompati all'inverosimile, come nel caso della sventurata protagonista di questo post, siamo, sì, di fronte a una caricatura di donna.

      Elimina
    2. Gusti.
      A me non piacciono neppure quelle che hai indicato.

      Elimina