Testata

Chi sta chiamando ?




Chi Le ha chiamato da 01119117602 ?

+39 011 1911 7602 Holy See (Vatican City State)

[ ... ]

Servizi finanziari 151.34.5.xxx
Trading online

[ ... ]

Operatore di telemarketing 5.90.81.xxx
insistenti e senza regole sugli orari possono chiamare anche alla sera compresa la domenica

12.06.2017 trading online (Servizi finanziari) kariel50
Voleva spiegarmi come funzionava questo trading e gli ho chiesto come aveva il mio numero e lui insisteva e cercava di spiegarmi e gli ho chiuso il telefono e adesso e bloccato.

[ ... ].

Chi sta chiamando ?


1

Milioni di “italiani” sono molestati dal marketing dei call center [ 1 ] e io non faccio eccezione : non ricordo di avere mai acconsentito all'uso commerciale da parte di terzi ( aziende partner ) quando ho compilato un modulo per avere una carta sconto, ma potrei essermi sbagliato a segnare una crocetta di troppo, così come la crocetta potrebbe essere stata aggiunta da una testa-di-cazzo di impiegato.

Milioni di “italiani”  sono disturbati da molestatori malintesi come “lavoratori” – ma non hanno etica, diritti e una paga decente per meritare tale tag – ovvero disoccupati cui il Sistema dà qualcosa da fare, anche la merda, pur di tenerli impegnati in qualcosa per tutto il giorno.
Piuttosto che usare il proprio tempo per informarsi, ragionare e ribellarsi.
E funziona.

Gli errori più-? comuni d'italiano


Fa figo atteggiarsi a boss di quartiere ma dei boss c'è ne sono pochi, la selezione della giungla condanna i più a mansioni subalterne e servili, se non all'esilio in altri territori urbani liberi oppure nei quali la Legge di strada è lasca.
fonte


1

Un commento rimaneggiato, e nella seconda versione rimane una particella della prima.

Questo errore lasciato con l'inchiostro digitale a casa dell'amico UnUomoInCammino [ 1 ] mi ha ricordato una lista degli errori più comuni che divenne virale nel www in lingua italiana : “I 18 errori più comuni d'italiano” [ 2 ] di cui esiste anche una galleria fotografica nel sito Studenti.it [ 3 ].
C'è chi ha allargato il numero a 27 [ 4 ] ma le pagine consultate non chiariscono la fonte statistica e il metodo usato per individuare gli errori più ripetuti.  

Meatware


Lavoro, il mondo cambiato dai robot

Big Data, Internet of Things, macchine che apprendono: un rapporto-shock di McKinsey dice che la brusca accelerazione tecnologica porterà metà delle attività ad essere automatizzabili

Eugenio Occorsio

Un piano Industria 4.0 a livello globale. [ ... ] «C'è un'accelerazione brusca e probabilmente decisiva nel trasferimento delle attività umane alle macchine», sentenzia lo storico dell'economia Giuseppe Berta. Automazione non solo più in fabbrica ma in banca, al negozio, per strada, in cantiere, in casa. «E' una rivoluzione pari per importanza alla rivoluzione industriale del XIX secolo in Inghilterra e in America». E il lavoro che fine farà ? Nessuno è ottimista [ ... ].

la Repubblica A&F


Lavorare come macchine

Che cos’è il meatware, la frontiera del lavoro in cui gli umani battono le macchine al loro stesso gioco.

Pietro Minto scrive su Prismo, La Lettura e Rolling Stone. Nel tempo libero manda due newsletter.

Alla fine del nono episodio della terza stagione di Silicon Valley, la serie comica HBO che racconta i meccanismi dell’industria tecnologica, la telecamera si sposta dai luminosi open space californiani a un angusto e affollato ufficio in Bangladesh. Pied Piper, la start up protagonista della serie, ha deciso di aumentare segretamente il numero di utenti attivi giornalieri pagando una click farm: una “fattoria di click” in cui centinaia di persone sottopagate ripetono un’azione semplicissima. Click, click, click.

Utilizzare mezzi del genere per gonfiare i dati della propria app o dei click ai banner all’interno di un sito è illegale – un reato chiamato click fraud, piuttosto giovane e ancora in una zona grigia legale. Concentriamoci però su un altro aspetto: non è strano che un compito così semplice e monotono – come visitare un sito per simulare l’attività di un utente – sia affidato ancora oggi a degli esseri umani? Le macchine e i software non dovevano rubarci il lavoro, cominciando da quelli più semplici? Sì, stando ai dati e alle previsioni degli economisti. Non esattamente, se si osservano fenomeni come il meatware [ ... ].

il Tascabile


1

Un articolo che inizia in prima pagina nell'inserto settimanale A&F – 5 giugno – de la Repubblica cartacea del bar si collega ad un altro fruito on-line su consiglio di Luca Oleastri aka Innovari [ 1 ] qualche settimana addietro : “Lavorare come macchine” [ 2 ] del 20 aprile, su il Tascabile.

Non ho dubbi sul fatto che le macchine saranno progressivamente più invasive ogni ambito umano e intelligenti, sostituendo homo in varie mansioni, ma, almeno per un primo periodo, esse conviveranno con la carne all'ammasso stipata nelle click farm ad espletare mansioni che gli esseri umani ancóra eseguono meglio-?.  

Planetzero.it




La pagina principale della sezione Comics.


Wild Truckin'

A collection of the first episodes of the erotic comic series Wild Truckin' published for the first time in the italian erotic magazine “X Comics”, and winner of the second prize of its 2005 contest.

A tribute to Russ Meyer's world, placed in Arizona in the 70s, also available in a Dutch edition.

[ ... ]

Planetzero.it


1

Cosa porta a cosa nella ghirlanda infinita della rete.

E così, da questo post nel blog Carmille [ 1 ] correlato a Uriel Fanelli [ 2 ] sono arrivato al sito Planetzero.it [ 3 ] che è – stato ? – un sodalizio tra Alessandro Scalzo e Laura Bagliani.
Il materiale proposto è bello datato ed eclettico, da singole tavole a fumetti pornografici pubblicati a puntate sulla rivista X Comics [ 4 , 5 ] ed ancóra acquistabili da Lulu.
Il sito è parecchio colorato ed ha una interattività piacevolmente grossolana e semplice quanto efficace – retini, effetto neon e inversione dei toni – e mi fa riflettere che una certa spontaneità tipica dei primi tempi del www sia andata persa per una professionalità tecnicamente più accurata ma dall'esito finale più omologato.
La testata è “sgranata” in pixel, un richiamo palese all'età dell'oro degli 8 bit quando le grafiche bitmap si disegnavano su fogli a quadretti, ed un quadretto corrispondeva a 1 pixel.
E ...
siccome contiene materiale v. m. 18, la visione potrebbe turbare i già turbati.

Bookmark and Share

E Uriel chiuse KEIN PFUSCH, BITTE!




Uno degli avatar di Uriel Fanelli, editato in una ipotetica tessera del New World Order.



I post di Uriel sul dominio keinpfusch.net sono ancóra leggibili nel formato per dispositivi mobili ( ?m=1 ).


1

Periodicamente – ed anche l'altro ieri – arrivano naviganti in questa mia piccola baia che sono spinti dalle chiavi-di-ricerca “Kein Pfusch” oppure “Uriel Fanelli”; precisamente, attraccano a questo post del 2014 : [ 1 ].

Al tempo, leggevo ogni tanto il diario on-line di questo ieratico ed inquieto tuttologo – pare un professionista dell'informatica “italiano” emigrato in Germania – che scelse il nickname “Uriel Fanelli” da un personaggio di suo conio per la sceneggiatura di un fumetto di fantascienza, e poi usato come pseudonimo genitore delle storie pubblicate in cartaceo ed e-book che sono acquistabili su Amazon : [ 2 ].
Poi, sono passato a Un Uomo In Cammino [ 3 ] ed ecosistema associato, divertendomi parecchio a leggere → intervenire, e talvolta scazzandomi ( anche pesantemente ) con i commentatori. Era da un pezzo che non andavo a trovare Uriel.
Anni.

HTML5 test




Il logo del linguaggio HTML5, del W3C.



browser
sito
wiki
versione
05 – 30
Chrome


58.0.3029.110
518
Opera


45.0.2552.812
518
Vivaldi


1.9.818.50
518
Yandex Browser


17.4.1.919
516
Maxthon


5.0.4.3000
484
Firefox


53.0.3
474
Microsoft Edge


38.14393.0.0
457
Internet Explorer


11.0.9600.18639
312
Safari


5.1.7 (7534.57.2)
168


note

Test effettuati con il sistema operativo Windows 8.1, tranne Edge che è stato testato con Windows 10.

Yandex Browser ha caricato i dati di Firefox senza ch'io abbia dato il consenso all'importazione : deprecato.
Maxthon ha associato i file HTML senza il mio consenso, non ha chiuso il proprio processo principale dopo la chiusura della finestra, ha cercato più volte di riavviarsi autonomamente, e non è stato possibile disinstallarlo via-Pannello di controllo : deprecato.
Internet Explorer 11 non viene più sviluppato da Microsoft, che si limita all'aggiornamento con le patch di sicurezza.
Safari per Windows non viene più sviluppato da Apple, e da parecchi anni ( dal 2012 ) [ 0 ] : deprecato.


[ ... ]

1

L'HTML ( sigla di HyperText Markup Language, trad. : linguaggio a marcatori per ipertesti ) [ 1 ] è un linguaggio di markup [ 2 ] usato dai programmi per la navigazione nel www, per comporre la struttura ( e talvolta i contenuti ) delle pagine-web.

Il W3C ( sigla di World Wide Web Consortium, il consorzio di aziende che si occupa di definire e distribuire gli standard della rete informatica globale ) [ 3 ] ha pubblicato le specifiche della versione 5 [ 4 ] il 28 ottobre 2014 [ 5 ] e la versione 5.1 il primo novembre 2016 : [ 6 ].

Browser , mercato






Mercato dei browser più diffusi per tutti i dispositivi e per i pc desktop, 2011–17 e proiezioni, dal blog di Andreas Gal.



1

Giusto ieri Wired ITA on-line ha commentato [ 1 ] un post di Andreas Gal ( ex-Chief Technology Officer di Mozilla ) sul mercato dei browser che sta facendo chiacchierare un po' la rete : “Chrome won” [ 2 ].

Chrome ha vinto sia sul mercato complessivo che su quello dei pc desktop, ed è un dato chiaro.
Safari ha una buona quota complessiva grazie ai dispositivi mobili Apple ( iOS ) ma da diversi anni non viene più aggiornato per i sistemi Windows e nella categoria desktop mantiene la quota inerziale pari ai Mac distribuiti.
Il destino di Internet Explorer è segnato.
E quello di Firefox – programma della scuderia Mozilla [ 3 , 4 ] – pure : sta flettendo al ribasso sui pc desktop, e crollando sui dispositivi mobili. Gli sviluppatori non sono riusciti a creare caratteristiche attrattive capaci di portare nuovi utenti mobile alla volpe di fuoco, e, in un mercato di prodotti che più o meno di equivalgono, gli utenti scelgono abitualmente il navigatore di default del dispositivo.

[ ... ]

Bookmark and Share

Andrea Pezzi




1

Il Borzum [ 0 ] mi consiglia questo articolo del Corriere della Sera on-line : “Andrea Pezzi: «Diventeremo cyborg, ma se prima non capiamo cos’è un uomo saremo solo più infelici” [ 1 ].

L'ho letto.
Il materiale è ricco di entità ed altrettanti spunti di riflessione, e le mie impressioni sono contraddittorie.
Per un verso condivido alcune esternazioni lucide del guru italiano, per l'altro annoto che il corsaro del digitale – già supercazzolatore di audience televisiva e critica – intarsia la sua azione imprenditoriale all'interno del Sistema : nessuna rivoluzione in vista, solo sincera voglia egoistica di comprendere e tradurre in prodotti.
Riproduco alcune esternazioni che reputo lucide ed oneste, e condivido :


È il web che genera gli odiatori o sono gli odiatori che trovano voce nel web?

«Se non ci fossero i social, avremmo le rivoluzioni in piazza. Oggi, la pace sociale è possibile perché la gente ha almeno questa valvola di sfogo».

E quando gli hacker rubano i dati e chiedono il riscatto, com’è successo su scala globale pochi giorni fa?

«C’è la giustizia. Guardi questo bicchiere: potrei scagliarlo contro qualcuno. Cosa facciamo? Smettiamo di produrre bicchieri? Direi che abbiamo problemi più seri».



Andrea Pezzi [ 2 , 3 ] ha capito perfettamente cos'è il prisma Big Data ed ha creato realtà competitive con le aziende che padroneggiano il settore del marketing – Facebook, Google ... dette Over-The-Top [ 4 ] – all'interno della rete informatica globale.
La sua proposta, permeata dal mito di Prometeo adattato ad ogni presunto “giovane genio” che crea qualcosa nella web economy e clippata con il bel faccino popolare via-Mtv, viene inoltrata al lettore come rivoluzionaria ma è ingannevole.
Porta in sé il mito del capitalismo democratico.
Intendiamoci : il capitalismo è un'espressione economica che può diventare “più democratica” se partecipata con senso critico e propositivo dalla gente che la usa, ma ciò che viene proposto nell'intervista è qualche piccolo cambiamento all'interno del paradigma di controllo, che tra l'altro non contesta il ruolo pivotale della pubblicità ma lo rilancia, anche come necessario-? sostegno economico dell'informazione ( citata con una frase ad effetto – tra le tante sparse nell'intervista – ma presa in considerazione come mero veicolo pubblicitario ).

Axe




Fotomontaggio di Tony Palladino.



Edizione Penguin del romanzo di Ed McBain ( 1964 ).


1
 

“Axé !”.
Mi viene da pronunciare la parola inglese con tono perentorio anzi bello brusco, quanto l'immagine simbolica da cui è partita l'iterazione nel web – “axé” significa “così” in dialetto bolognese.
Sono incappato in questo fotomontaggio casualmente, googlando materiale visuale sul film “Nadja” [ 1 ], e le varie paginate che ho visitato in prima battuta mi restituivano “Tony Palladino” come autore dell'opera, nelle didascalie degli spazi social.
Stimolato dal concetto potente e cupo.
Ho indagato questo artista visuale, grafico ed insegnante d'arte italo-americano il cui nome non mi risultava nuovo ( ho poi recuperato dalla memoria biologica un suo lavoro esposto all'ultima Arte Fiera di 051, che ho visitato assieme all'amico Miro [ 2 ] ) e nel blog Quartz [ 3 ] ho trovato la corrispondenza con la copertina del romanzo poliziesco di Ed McBain “Axe” ( 1964 ) – della serie dell'87° Distretto [ 4 ] – poi ri-titolato “Ax” ( senza la “e” ) nelle successive edizioni in lingua inglese, ma “Gioca al buio l'87º Distretto” nella edizione italiana [ 5 ].
{ Ed McBain è un altro tra i tanti italo-americani che si sono fatti un nome nell'ambiente artistico Usa : uno degli pseudonimi di Evan Hunter, che nacque Salvatore Albert Lombino [ 6 ] ma poi ha cambiato legalmente i propri dati anagrafici }.  


Nadja




Copertina del dvd.



Elina Löwensohn in una scena del film.


[ ... ]

1

Perché le storie di vampiri attraggono, e continuano ad attirare pubblico verso vari formati mediatici ?

Tutto sommato, si tratta di un sotto-genere classico già noto e un po' scontato, così com'è confezionato nei prodotti mainstream.
Riflettevo su altro argomento [ 1 ] che, fondamentalmente, il cannibalismo è una espressione della forza vitale : siamo tutti cannibali gli uni degli altri, in una certa misura, più o meno consapevole.
E il vampirismo è una prassi cannibale, perché consta dell'alimentarsi suggendo linfa vitale al soggetto vittima finanche alla sua morte ( che poi è trasformazione ).
L'attrazione morbosa che ( talvolta ) proviamo per gli altri, desiderando di essere talvolta vittime, talvolta carnefici, salda il legame con questo particolare sotto-genere dell'Orrore ( horror ) che esprime il lato istintivo, animale, dell'essere umano.