Testata

Crepa grassone




Fa veramente schifo

Qualche giorno fa, mentre navigavo alla cazzo mi sono imbattuto in una insopportabile foto di Manuel Uribe, il famoso grassone messicano ch'è arrivato a pesare più di 560 chili magnando troppo e poi ha "latrato" al mondo intero di voler essere salvato : comoda, davvero.
Attenzione : Manuel non è affetto da patologie al metabolismo o da altre malattie, è ingrassato così perchè gli piaceva mangiare. E me lo vedo - già obeso e quasi impedito dei più elementari gesti (come l'alzarsi da letto) - che viene servito amorevolmente da mammà, quando la
bestia barrisce : "un altro hamburger !". Il risultato di tale inarrestabile maratona gastrica è questo (non lo pubblico perchè fa davvero schifo e non vorrei rovinare il blog).
Con il fabbisogno calorico drogato di quest'animale si potrebbero sfamare una ventina di bambini malnutriti al giorno : la mia è una stima per difetto.
Moltiplichiamo per tutti i fagocitatori di questo mondo ed immaginiamoli riempire il nostro campo visivo : sono tra noi, esistono e mangiano con la disperazione onnivora degna di un cesso. Materiale buono per i video più bizzarri dell'amico Walter Ciusa.
Poi ci si è messo l'Occidente ricco e buonista (sempre amante dello spettacolo in stile Barnum) che vuole salvare tutti (ma soprattutto i "mostri" da prima pagina) e proprio un chirurgo italiano doveva essere il capo dello staff medico che avrebbe dovuto operare parecchie volte il "malato" - vi pare seria questa definizione ? - per ridargli una vita "normale" ... quale ?
Quindi il colpo di scena : "ma non doveva venire a Modena a operarsi ? No, perchè grazie alla dieta zona ha già perso 200 kg e rotti, scendendo a 350, e sostiene che bastino la visita del primario Giancarlo De Bernardinis e il regime alimentare da lui indicato per raggiungere il suo obiettivo finale di dimagrimento. Insomma, niente bypass intestinale perchè non si sente così caso disperato !" (fonte).
La vita di Bartolazzo fa sempre nuovi proseliti in tutto il mondo, e il nostro anti-eroe - oltre a mangiare, bere e non fare mai un cazzo - ha aperto un sito-web che reclamizza 'sta miracolosa dieta denominata "zona" che gli avrebbe fatto perdere peso.
La farsa si tinge di business quando ci vanno di mezzo i vetero-media e allora ...

Aridatece Jabba the Hut e Wanna Marchi !

Quante vite davvero sofferenti si sarebbero potute salvare con la mobilitazione che produrrà un secondo evento meritevole di entrare nel Guinness dei primati ?
Già che ci siamo, ci vorrebbe una bella fusione in bronzo di Botero - insopportabile
chic buono per la terrazza del Casinò di Montecarlo, altrochè - per ricordare l'evento : "paziente", medici e giornalisti al completo accanto al maxi letto !
Lo sperpero di risorse economiche e tecnologiche per rimettere in carreggiata e pubblicizzare un inetto che - secondo me - meriterebbe di morire, mi dà l'idea di questo mondo deforme nel quale viviamo.
Spero che dopo avere finito la dieta - ma è vera ? - e speso l'ultimo centesimo in lifting (per forza) :
1) la bestia venga spedita a picconare in una miniera della provincia di Vorkuta
per il resto dei suoi giorni.
2) la bestia crepi di un colpo secco : sarebbe più umoristico e pure caritatevole.
Cattivo ?
E intanto mi guardo la donna cioccolatosa dell'artista colombiano ... (segue).


Links
 

Messicano arriva a pesare 500 kg : Chiedo agli scienziati di salvarmi = articolo in Repubblica.it

Bufalo = Dell'eccesso e dei rimedi (impossibili)

Bookmark and Share

93 commenti:

  1. Cazzo, la foto di quella massa informe di carne é un qualcosa di disgustoso....

    RispondiElimina
  2. Concordo : a me fa pure passare l'appetito (è tutto dire) ...

    RispondiElimina
  3. Mi lascia decisamente più allibita la constatazione che in molti l'uso dell'encefalo sia un optional

    www.amiciobesi.it

    RispondiElimina
  4. che tu ti senta così debole da attaccare una malattia che per noi è evidente ti rende solo ciò che sei...un patetico sfigato che cerca di sentirsi meglio di qualcuno....mi fai pena e parecchia

    RispondiElimina
  5. terribile che tu, correndo sull'orlo del boccale, sia caduto di testa...perdendo l'uso dell'intelletto...
    terribile che tu abbia quella insulsa faccia da cazzo e che suddetta faccia rovini irrimediabilmente il tuo blog

    RispondiElimina
  6. Carissimo,per fortuna per chi ha kg in più,il rimedio c'è!! Purtroopo per te ,però,per i tuoi due neuroni (DUE SOLI ne hai,che passano il tempo a litigare tra loro)non c'è rimedio,non c'è modo di intervenire con nessun intervento per ridarti un po più di materia grigia.Hai il QI di un agodi pino. Che pena fai.

    RispondiElimina
  7. Della serie :dimagrire si può,diventare più intelligenti no.:D
    Povero bloggista,sei così alienante che se lanci un boomerang manco ti torna indietro perchè pensa "Col caz che io torno da quello" :D

    RispondiElimina
  8. Che tristezza, chi scrive senza cognizione di causa ma si crede intelligente.
    Informati sulla malattia dell'obesità e sui disturbi alimentari prima di scrivere sentenze e sputare merda su una persona che ha probabilmente più diritto di vivere di te... che non sai fare altro che ingozzarti, MA DI CATTIVERIE E LUOGHI COMUNI.

    RispondiElimina
  9. "Questo è un foro pubblico dove l’unica regola è proporre le proprie opinioni con metodo CIVILE e RAZIONALE. Non è importante trovarsi d’accordo, l’importante è ritrovare l’amore per la discussione GARBATA ed INFORMATA. Qui non c’è spazio per urla, fondamentalismi e persone certe di quello che dicono. Questo è il posto dove si incontrano persone che hanno dubbi, VOGLIONO CAPIRE e trarre arricchimento dalle opinioni degli altri. Se vi piace litigare andate altrove. Non mancano alternative. E’ opinione dei fondatori che la più grande ricchezza di questo paese sia sempre stata la CULTURA. Lo scopo è evitare facili quanto inutili indottrinamenti favorendo la libertà di espressione di ognuno, garantendo sempre il rispetto per le opinioni altrui e cercando di dar vita al VERO,COSTRUTTIVO dialogo. Solo in questo modo si può ritenere di possedere, sempre più, una MENTE CRITICA, dove non esistono questioni di principio."

    Trovo alquanto bizzarro che una persona che decida di postare un link per MENTECRITICA,possa partorire un insieme bizzarro di odio gratuito,luoghi comuni,riflessioni che di logico, razionale o garbato abbian davvero poco.
    Il tuo post,e la tua analisi,non sono solo superficiali e impreganti di un preassapochismo davvero incredibile,ma sono un'accozaglia di sentenze sparate a zero,su un argomento di cui evidentemente non conosci assolutamente nulla.
    Concordo,la rovina di questo paese è l'ingnoranza dilagante.
    Informati,prima di deliziare gli utenti della rete con tali pirle di saggezza.
    L'obesità E' una malattia.
    E tu,che della sana critica,basata sul RAGIONAMENTO E SULL'INFORMAZIONEA,dovresti essere un estimatore,informati prima di digitare cretinate a caso.
    Possiamo concordare sul baraccone mediatico che si crea intorno all'obesità,ma sul rispetto della persona umana,e della sofferenza,mi dispiace non c'è discussione.
    Garbatamente.
    Chiara.
    Ildiavolovestemilka.
    www.amiciobesi.it

    RispondiElimina
  10. ...e per inciso vedendo la foto...
    anche tu sei "grasso"

    RispondiElimina
  11. forse non sai che l'obesita' è una malattia!!!!!uno ti ha risposto che hai solo 2 neuroni.....ah...quanto si sbaglia!!!!!!è 1 solo!!!! come la bollicina dell'acqua Lete!!!!secondo te tutti i malati di dipendenza (cibo,fumo,alcool,droga)dovrebbero crepare......ti auguro di avere dei figli obesi,alcoolizzati e tossici cosi' vediamo se la penserai ancora cosi'!!!!!!ma forse è meglio che tu non ti riproduca per carita'!!1!!a parte tutto...dalla foto mi sembri un cesso ,quindi è megli non sputar sentenze!!!!!sai...un obeso puo' dimagrire,farsi un bypass, utilizzare la chirurgia plastica,ma tu testa di c...o rimarrai a vita!!!!!scusate il linguaggio scurrile ,ho accantonato le parolacce per un'occasione speciale e oggi finalmente è arrivata:ma VAFFANCULO STRONZO!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Che tu invece sei un deficente te l'ha mai detto nessuno?
    prababilmente difenderei la categoria a prescindere essendo io una ex obesa, ma quello che hai scritto è davvero una vergogna.
    Se fossi tua madre mi vergognerei di aver messo al mondo un mentecatto idiota e insensibile come te.
    Potremmo lasciarti anche centomila commenti, ma il tuo ego da imbecille probabilmente riuscirà solo a trarne il fatto che ti facciamo salire il blog in classifica, anzichè farti riflettere.
    Che cosa ingiusta.. ma daltronde, ormai ho imparato che la mamma degli imbecilli è sempre incita!!!

    www.amiciobesi.it

    RispondiElimina
  13. Forse dovresti venire sul forum www.amiciobesi.it e renderti conto che hai offeso pesantemente delle persone malate che soffrono moltissimo per una malattia terribile che si chiama obesità. Non è come dici tu che si sta ad ingozzarsi fregandosene di tutto e di tutti. Mi hai ferito moltissimo e lo stesso hai fatto con tantissime altre persone. Spero che tu possa riflettere e informarti meglio e come prima cosa modificare quell'ingusto e cattivo post, partendo dal titolo.
    Giulia

    RispondiElimina
  14. vergognoso cio' che tu scrivi....
    vergognoso il modo di discriminazione che hai verso le persone obese....
    vergognoso cio' che hai scritto su Manuel...
    VERGOGNOSO PERCHE' ANCHE TE , CARO MARCO SEI UNA PERSONA OBESA!!!
    QUANTO TI REPUTI INTELLIGENTE?




    GAIA_S2005(ROBERTA)
    www.amiciobesi.it

    RispondiElimina
  15. Non ho parole, sei assurdo!

    RispondiElimina
  16. Non aggiungo nulla su quanto hai scritto perchè i commenti precedenti riassumono benissimo ciò che penso di te....
    Ma dimmi che ti sei dovuto fare la foto allo specchio??? Mi sa che sei un povero sfigato che non ha nè un amico nè una donna e nemmeno un cane che gli faccia una foto....

    RispondiElimina
  17. Non sono obesa, e nemmeno grassa, non sono 'di parte'. ma mi trovo in profondo disaccordo con questo post. non è questione di essere buonisti, è questione di avere RISPETTO per un ESSERE UMANO che non ti ha fatto niente, ma è malato. Se non fisicamente di sicuro mentalmente, perchè nessuna perona che sta bene con sè stessa arriverebbe a sformarsi a quel punto.

    In ogni caso, merita rispetto, cosa che tu non hai avuto - dimostrando di essere una persona davvero poco profonda.
    Non ti conosco, non ho letto il resto del tuo blog, non ce l'ho con te, ma questo post lo trovo davvero di pessimo gusto.

    Come poi si possa sindacare sul diritto o meno di vita di una persona è una cosa che non comprendo, ma molto più: mi fa acapponare la pelle

    RispondiElimina
  18. Mai stato obeso?
    Mai stato malato?
    Ma soprattutto mai stato intelligente?
    Vergognati per quello che scrivi.

    RispondiElimina
  19. ...sono obesa...
    Non mi piace esserlo... ma ho 37 anni, una laurea, una specializzazione, un lavoro di responsabilità e di comando, due figli e un futuro marito di successo.

    ...ma sono malata... qualcosa dentro di me unisce mente e corpo e mi impedisce di essere normopeso... ogni giorno lotto... con alterni successi cercando di guarire...

    non si tratta di avere la forza di volontà... non si tratta di essere sfigati... si tratta di guarire da una malattia.
    Una malattia subdola che da molti è considerato un vezzo, una mancanza di forza, una debolezza... una scelta.
    NON HO SCELTO DI ESSERE OBESA...
    Come ogni malato sto cercando di curarmi... spero di riuscire...
    Non tutti ci riescono a guarire... alcuni muoiono... il mese scorso una donna è morta... di obesità...
    in un letto di ospedale come un malato qualsiasi.

    Di anoressia si muore... ma a nessuno viene in mente di reagire allo stesso modo davanti ad un anoressico o ad un obeso. L'anoressico è malato, quasi ascetico...l'obeso è un godereccio senza spina dorsale.

    Non è così... l'obeso è malato come l'anoressico... e nei casi estremi muore...come l'anoressico...
    forse l'unica differenza è che all'obeso servirà una bara più grossa...ma sempre di morte si tratta.
    Non si sceglie di essere malati di obesità... e mangiare per un obeso non è più un piacere ma una delle cose in grado di dargli dolore...

    ti prego di pensare all'obesità come ad una malattia degna di rispetto...

    Vieni nel nostro forum e conosci questa malattia...sono certa che dopo...ti verra anche da chiederci scusa...

    ciao silvia
    (amici obesi)

    RispondiElimina
  20. Che tristezza leggere questo blog!!!
    Tristezza perchè una persona che fà certe affermazioni e giudica una persona malata secondo me è solo da compatire...
    Impara il rispetto!!
    Sono sicura che una persona come te non ha altro che il compiuter, perchè da quello che traspare dalle tue parole sarai sicuramente una persona priva di valori e di conseguenza non avrai vita sociale!!
    A chi parla così come te augurerei di trovarsi anche solo un giorno con una malattia come l'obesità solo per vedere e sentire cosa si prova!!!!!! Io non ho mai avuto problemi di sovrappeso ma ho un cuore e una testa per pensare e non mi permetterei mai di dare addosso a una persona malata!!!
    Cerca di rflettere su ciò che hai scritto e su ciò che ti è stato detto dai vari commenti...
    E cerca di crescere!!!
    Mi sà che la ciccia tu ce l'hai nel cervello, Manuel guarirà e ce la stà facendo!!
    E tu????

    RispondiElimina
  21. @ Chiara & Ildiavolovestemilka : avete incollato la netiquette di "Mentecritica", qui vi trovate nel MIO blog ...
    Ma se prendessi per buono il vostro implicito consiglio di adottarlo anche per questo luogo informatico, vi avrei dovuto censurare, perché avreste contravvenuto a diversi punti tra quelli elencati.
    E invece non l'ho fatto.

    @ tutti i simpatici amici dal forum dei ciccioni, rammento :

    si|nèd|do|che
    s.f.
    TS ret., figura retorica, affine alla metonimia, consistente nel trasferire il significato da una parola all’altra sulla base di un rapporto di contiguità materiale, come nel caso del tutto per la parte, della parte per il tutto, del singolare per il plurale, ecc.
    (da Demauroparavia.it)

    Ecco il vostro primo errore di lettura, anche se penso che molti di voi siano arrivati qui solo per passaparola e (1) non abbiano letto per intero e con attenzione il post.
    Infatti ho distinto - nel mio libero giudizio (alla faccia vostra) - coloro che ingrassano per l'Onnipotenza della propria Gola (e li capisco anche) da coloro che hanno disfunzioni fisiche, cause dell'obesità.
    Oppure (2) avete eletto Manuel Uribe a vostro idolo, o - peggio ancòra - divinità suprema.
    Cazzi vostri ... :-)

    ---

    Toglietemi una curiosità : siete venuti in massa (è il caso di scriverlo) qui da me, perchè nel vostro forum stavate ... troppo stretti ?

    ;-)

    Dài ragazzi : un abbraccione, e non fatevi il sangue troppo amaro !
    Ritrovate il sorriso !
    Il mondo è bello !

    RispondiElimina
  22. La malattia occidentale per antonomasia può essere quel pervicace convincimento di potersi "mangiare" il mondo, in tutte le accezioni possibili.
    Un appetito senza limite, più che pantagruelico e non solo di cibo ... come lo/vi capisco ...
    Oh, adesso l'obesità è sempre e comunque una malattia (della serie "il ladro é cleptomane") ...
    D'altronde, avete fatto una figura così penosa con 'sti commenti figli del passaparola piuttosto che di una lettura scrupolosa del post, ed avvalorato il convincimento appena espresso : al consumo smodato di cibo, spesso corrisponde un livello di aggressività senza freni.
    Come gli amerikani ci hanno mostrato con vent'anni di anticipo : ah, vi chiedo, la metà degli amerikani è perciò CLINICAMENTE malata ?
    No, nemmeno loro ci credono.
    A ognuno i propri eccessi, e ad ognuno sia data la libertà di criticare liberamente, anche con toni netti (come ho fatto io).
    Ma fatemi ridere ... anzi, m'avete fatto ridere e di questo buon umore vi ringrazio !

    :-)

    Quanto m'avete fatto godere, con i vostri commenti e la lettura superficiale del post : con un minimo di attenzione, anche delle personcine raffinate come voi avrebbero capito che sono righe sociopolitiche da pub, come peraltro dichiaro già dal titolo del blog ...
    Non me la sono presa con tutti gli obesi, ma con Uribe e la macchina della comunicazione che gli sta girando attorno, e ho fatto un preciso distinguo tra coloro il cui aumento di peso è da imputare a una disfunzione metabolica, e quelli invece cui piace mangiare smodatamente : nulla di contrario, cazzi loro (e dal tono dei commenti, penso anche vostri), ma che facciano del ciccionazzo oggetto del post un "caso" e addirittura un "eroe" mondiale, beh ... mi fa quasi più schifo del soggetto in questione.

    ---

    Ultimo ma non ultimo : in genere trovo che i ciccioni siano somaticamente simpatici (è una percezione diffusa) e - tra questi - voglio menzionare l'amico Cicci Motau / Zefram / Capitano Kirk, che felicemente sta riacquistando peso e il suo look più congeniale (a parere mio, ma anche di amici comuni).
    Ed ha letto attentamente post, poi non ha travisato né si è stizzito : lui è una persona intelligente, al contrario vostro.
    Comunque, grazie dei commenti, casa mia é un tazebao aperto a tutti.

    ---

    Ultimissima : il mio peso oscilla da vent'anni tra i 95 e i 105 Kg (per 1,72 m di altezza), secondo le tabelle mediche (del cazzo) sarei anch'io un'obeso ... ma per fortuna mia, è tutto concentrato in una costituzione fisica ben robusta e proporzionata.

    :-)

    RispondiElimina
  23. Già il titolo del post mi ha fatto venire i capelli dritti.

    Comunque analizzando a freddo (stamattina dovevo andare al lavoro e non avevo tempo da perdere) mi sono soffermato sull'utilizzo di 2 parole : latrare e crepare.

    Veniamo alla prima, il latrato di Uribe così come lo hai definito si può benissimo identificare come una richiesta di aiuto da parte di una persona obesa che sa benissimo che se non mette un freno alla sua condizione e che se non cerca di curare la sua malattia l'unica cosa che resta è crepare.

    Anche io 2 anni fa ho latrato pesavo 150 kg un diabete di tipo 2 che nonostante gli ipoglicemizzanti al mattino faceva segnare un valore glicemico di 250, ebbene il mio latrato è stato ascoltato da un medico un grande uomo che mi ha aiutato e che mi aiuta ancora e che in 2 anni ha portato il mio peso agli attuali 93 kg (sono alto 188 cm) e non solo ad avere un valore glicemico normale al mattino ma anche a smettere di prendere gli ipoglicemizzanti.

    L'obesità è una malattia, l'obesità si può e si deve curare con la dieta e con la chirurgia, l'obeso è prima di tutto una persona che va aiutata nel momento in cui latra e lancia il suo messaggio disperato di richiesta di aiuto.

    Cordiali Saluti
    Ernesto Russolillo
    http://operazione99kg.russolillo.info

    RispondiElimina
  24. Anche per me, come per altri, la prima reazione è stata rabbiosa, ma poi ho cominciato a chiedermi perchè...
    Una ragazza del nostro forum è stata picchiata ed insultata per strada, perchè è una cicciona. E questo accanimento da "dagli all'untore" non è piacevole. Non è piacevole sentir dire che con quello che mangiamo noi fagocitatori si sfamerebbe il terzo mondo. Non è piacevole sentire che l'obesità, riconosciuta come una reale malattia, venga sempre ed esclusivamente considerata come un peccato di gola.

    Leggi qualcosa di noi e forse potrà nascere un dialogo che arricchisca entrambi

    http://amiciobesi.forumfree.net

    RispondiElimina
  25. bufalo,
    molti dei commenti che sono stati scritti erano astiosi, polemici e volgari - esattamente come il tuo post, ma io non credo nella logica dell' "occhio per occhio".
    Vorrei fare i miei complimenti a Silvia, Ernesto e Marilla che non conosco ma hanno scritto dei bellissimi interventi. Ecco, davanti a loro tu sei proprio piccolo piccolo Bufalo, e non per qualche significato goliardico che ti sarà già di sicuro venuto in mente...

    perchè tu prendi in giro, calpesti, sei privo di rispetto e di comprensione umana. non voglio pensare che sia così per davvero, voglio credere che questo sia un post ironico e sarcastico uscito (molto) male.

    RispondiElimina
  26. Un post bellissimo e crudo allo stesso tempo. Li conosciamo anche noi i ciccioni e sappiamo quanto siano falsi e ruffiani, a parte qualche straordinaria eccezione.

    RispondiElimina
  27. Ho ripreso la netiquette di mentecritica,dando per scontato che tu condividessi la filosofia del forum,visto che ti sei preso la briga di postare il loro link.
    Non credo di essere stata sgarbata nell'analizzare il tuo post:l'ho trovato(almeno in parte)una semplice accozzaglia di luoghi comuni,mancanza di rispetto verso la persona umana e sintomo di una chiara ignoranza nei confronti dell'argomento obesità.
    Un conto sono le tue personali opinioni,altro è la realtà oggettiva condivisa dalla comunità scientifica sull'obesità.
    Puoi continuare a credere che la maggior parte degli obesi,sia solo una massa di ciccioni che sfoga la propria aggressità divorando smaniosamente quintali di cibo(analisi a mio parere totalmente assurda),ma rimane il fatto che il rispetto per il dolore e per la persona umana,debbano essere dei valori condivisi da qualsiasi persona che voglia definirsi civile.
    Se trovi il mio precendente commento offensivo,sei liberissimo di cancellarlo.
    Rinnovo il mio invito ad informarti,prima di auguarare"alla bestia di crepare,dopo aver speso tutti i suoi risparmi in lfting".
    Puoi anche aver usato il caso Uribe al fine d'esprimere il tuo fastidio nei confronti di una società deforme,ma rimane il fatto che Uribe non è una semplice metafora,è un essere umano.
    Chiara.
    ildiavolovestemilka
    www.amiciobesi.it

    RispondiElimina
  28. Sono anche io una “simpatica amica del forum dei ciccioni” e a differenza degli altri non t’invito a venire su amici obesi, perché te non ne hai bisogno, non ti senti ciccione o forse credi di non esserlo e un po’ invidio il tuo modo di percepire la tua immagine corporea anzi ti faccio i miei complimenti.
    Ti premetto che sono stata la prima a non essere d’accordo per come qualcuno ha espresso le sue “opinioni” quando si è imbattuto nel tuo post, e giustifico (anche se non condivido) che forse nel leggere i tuoi commenti poco gradevoli nei confronti di Manuel si sono risentiti, visto che in un certo qual modo siamo tutti sulla stessa zattera. E’ vero che non ti sei rivolto agli obesi che per cause metaboliche sono diventati tali ma è anche vero che essere obesi, ciccioni o magnoni (così come meglio preferisci definirci) non significa solo avere delle disfunzioni metaboliche, esiste anche il BED (Binge Eating Disorder) disturbo incontrollato dell’alimentazione che porta il soggetto che ne soffre a ingurgitare quantità di cibi senza riuscire ad averne il controllo, molti obesi ne soffrono, sul web trovi una marea di materiale che parla del BED e siccome sicuramente non ne saprai molto visto che è una cosa che non ti riguarda da vicino t’invito con molta cortesia ad informarti sulla situazione così magari potrai capire perchè qualcuno arriva a pesare anche 500 chili mangiando, poi magari fermati un pochino a riflettere sul tuo post e ti renderai conto del perché tanta gente si è risentita (anche dimostrando il suo risentimento nella maniera sbagliata) del tuo scritto.
    Mi auguro che questo mio intervento non ti faccia “godere” ulteriormente, ma che sia la fine dello stesso dialogo espresso in due “lingue diverse”.

    mayako di amici obesi

    RispondiElimina
  29. Caro Walter,
    io sono una straordinaria eccezione e tu sei più banale di una panna cotta alla mensa aziendale...

    RispondiElimina
  30. Il mio peso oscilla da vent'anni tra i 95 e i 105 Kg (per 1,72 m di altezza), secondo le tabelle mediche (del cazzo) sarei anch'io un'obeso ... ma per fortuna mia, è tutto concentrato in una costituzione fisica ben robusta e proporzionata.


    Secondo le mie tabelle mediche (saranno dei falsi?) SEI OBESO!!!
    Chiederemo alle tue arterie se la pensano uguale...

    RispondiElimina
  31. bufalo mi attiri da pazzi muoio dalla curiosità di sentire che dici a letto..qualcosa come....sai cara non mi riesce di farlo ma solo perchè non riesci a dirmi qualche riga sociopolitica da pub....immagino poi che continueresti con una prestazione a dir poco kafkiana....caro gregor....io ti ho fatto ridere...tu mi fai sonno...

    RispondiElimina
  32. caro marco,
    permettimi di eliminare la maschera dei nick perchè credo che in questo caso bisogna ragionare , in maniera serena, vis a vis ed è necessario dire la verità...
    A volte la comunicazione è una compagna di strada un po strana , perchè dipende sempre dal tuo modo di essere, dalla tua cultura personale, dai tuoi stati d'animo come comunichi un fatto di vita.E questo avvenimento ha assunto (mi sarà consentito il termine) proporzioni esageratmente oversize .A me detto fra di noi, il caso uribe ha creato piu' che altro fastidio perchè credo che mai ci si debba ridurre cosi.Gli amici del forum hanno espresso un punto di vista diverso dal tuo, in maniera appassionata, tu invece hai espresso il tuo punto di vista in maniera distaccata.I tuoi cattivi maestri comunicativi non ti hanno fatto fare una bella figura, anche se poi sei convinto del contrario ( sei libero di pensarla diversamente)
    Si sto riacquistando peso, forse anche parecchio, ma non è detto che io sia piu' felice di prima, la mia cazzuta vita è sempre la stessa, con maggiori rischi di prima e che molta gente pensa che io sia felice beh non sono tanto contento.Il cibo è una corazza, una grande corazza, che ti maschera dalle angoscie della vita , se ero riuscito a diventare quasi magro era una bella cosa. Sai i miei guai del periodo,che mi avevano fatto ingrassare a dismisura , secondo te io sono una persona felice, una persona serena'? dipende.Dipende dai giorni!Per tornare a palla al tuo post, tu hai cercato di dire una cosa, in maniera sbagliata perchè hai usato concetti, magari giusti, con un tono sbagliato, con parole un po troppo boderline, a volte sei caduto nel cattivo gusto, al limite dell'offesa personale .Marco lo so che sei un satyricon felliniano, ma non tutti sono disponibili ad accettare questo ruolo, a volte (spesso, anzi) non si accetta il proprio stato, le debolezze hanno il soppravvento, non tutti hanno la forza di superare questo stato di debolezza.Tu questo non l'hai capito, hai fatto un (grave) errore di valutazione, sicuramente in buona fede .Tu la ciccia , il tuo mangiare eccessivo(dai ammettilo) lo vivi come un piacere della vita, ma non tutti lo vivono cosi. L asocietà canaglia non ammette la diversità e non tutti hanno la possibbilità come me, come te di ribattere perchè le condizioni di vita di ognuno sono diverse .... Non mi sento diverso dalle altre persone che hanno risposto , ho risposto garbatamente , perchè tranne alcune eccezzioni, sai che gli amici mi chiamano il conte per il mio modo di fare, che dirti marco per concludere, ragiona prima di parlare..in bocca al lupo per il tuo percorso di vita ...

    RispondiElimina
  33. naturalmente il commento precedente è di federico capitano kirk

    RispondiElimina
  34. nella nostra epoca,si tende a ghettizzare tutto quello che non è nella norma: gli obesi, i fumatori, gli handicappati, le famiglie numerose ,i poveri e chi piu' ne ha piu' ne metta...
    secondo me e' questa la tua opinione...
    mi dipiace marco , avresti potuto aprire questo post con molta piu' intelligenza e non l hai fatto , ti critico per questo....
    io sono un ex cicciona che per poter dimagrire si e' fatto
    "fasciare" o stomaco.....credimi la vita di un obeso non e' fatta solo di tanto mangiare , ci sono ben altri fattori dietro che ti spingono a rifugiarti nel cibo....

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Ciao blogger.
    Mi chiedo; come mai tanto accanimento? Chiamalo pure "interesse", se preferisci. Se davvero ritieni che il problema non ti tocchi perché ritieni di non essere obeso, come mai scrivi con tanto fervore?
    Sai, la diagnosi è un atto sanitario, la fanno i medici...e, secondo i parametri medici, sei obeso, tutto qui. Non sei un lurido verme, sei obeso. E qui mi sorge un dubbio: se ritieni l'obesità una colpa...e tu sai bene di essere obeso poiché conosci bene i parametri per la misurazione dell'obesità, ma...non è che sotto sotto stai semplicemente negando il problema relegandolo al di fuori di te. Ecco un ulteriore esempio di spiccioli discorsi da pub. Eppure, da tecnico, ti assicuro che spesso questa psicologia da pub corrisponde proprio alla realtà!
    Comunque sia, sappi che per tanti obesi non sarai mai un lurido verme, anche se i tuo 105 kg dovessero diventare 150. Certo, ce la stai mettendo tutta per farti disprezzare dagli obesi; sai, è un ottimo modo per differenziarti...se un gruppo ti odia non potrai mai farne parte; quindi se gli obesi ti odiano potrai sempre avere l'illusione di non far parte della categoria degli obesi...pia illusione!
    In bocca al lupo per tutto e, soprattutto, per la tua consapevolezza.

    RispondiElimina
  37. @ ildiavolovestemilka : t'assicuro che di aggressività ne avete fatto sfoggio in eccedenza in questi commenti, lontano da tavola ...

    Grazie a coloro che - tra un insulto ed un altro - hanno colto l'occasione per lasciare un contributo significativo : a Silvia, Ernesto, Mayako e il capitano Kirk.
    Forse hanno capito (o almeno un "sospetto" l'hanno avuto) che il caso limite del messicano - spero che nel mondo ce ne siano pochi, ovvero di gente che nemmeno può alzarsi dal letto per il proprio peso - mi ripugna ed è un'allegoria buona per descrivere qualcosa di questo mondo.
    Non intendevo mettere in mezzo gli altri, nel trend globale ci sono io e ci siamo tutti.
    Sono un essere pieno di difetti e debolezze umane, faccio fatica a resistere alle tentazioni ... ma con un allenamento pluriennale le ho tenute un po' al guinzaglio.
    L'eccesso mi piace, ma quando il sistema eleva a proprio campione ed "assolve" un obeso del tipo "magnone", facendo del suo caso un mero problema meccanico di rimozione della massa ... non mi pare che i media si siano occupati dei problemi esistenziali all'origine dell'obesità, se ce n'erano.
    Oppure ditemi che la comunicazione massmediatica sull'obesità va nella direzione che voi auspicate ...
    Uribe è il vostro divo, questo l'ho capito ... mah ...

    RispondiElimina
  38. Uribe non é il mio divo! Non lo é di nessuno perché nessuno di noi vorrebbe essere coem lui. Purtroppo peró alcuni non ce la fanno a dire basta ...non ce la fanno nemmeno a dire"mi sto uccidendo da solo!"e questo perché c'e sempre una motivazione alla base di tutto ció. Non é cosi semplice caro amico.Chi é obeso non lo é solo perché si strafoga di pasticcini...lo é dentro nella mente e nell'anima....perché ci sono situazioni piu grandi di te alle quali non sai coem reagire se non rifugiandoti in cio che ti consola. Gli obesi sono malati...malati dentro la loro anima e non solo dei poveri ingordi. le offese non fanno bene a nessuno....nemmeno chi ha offeso te ha fatto bene...si dovrebbe cercare invece di capire e di informarsi sul perché di tutto ció. Sono certa che troveresti persone con una grande carattere oltre al loro grande culone...gente che vuole star ebene e che sta lottando per guarire.Gente che vuole vivere e che ogni sconfitta é un imput per risalire...credimi...certi epiteti lasciamoli agli ignoranti...e tu che non lo sei perché ti ho letto qualche volta , cerca di andare oltre e mi farebbe piacere che tu e tutti gli altri si sforzassero di essere meno aggressivi e piu aperti ad un dialogo. In fondo devi essere sincero...qualche insultino pesante lo hai lanciato....e le reazioni sono naturali ...ma non fernarti su questo...vai avanti e guarda oltre hai kili di troppo. Uribe ha chiesto aiuto ...si é reso conto di non farcela a tornare indietro da solo...e ha fatto bene a farlo anche gridando ai quantro cantoni il suo male.Se poi la gente e la tv ne ha fatto un caso mediatico...questo purtroppo non é colpa sua...ma simao noi i carnefici perché ci piace vedere la sofferenza altrui come se dicessimo a noi stessi "per fortuna non sono cosi, oppure per fortuna non ;e capiatata a me sta cosa..."e ci fa stare meglio..si staimo meglio se vediamo che gli altri stanno peggio. Senbrerebbe una cosa assurda e forse molti dissentono da quello che dico, ma posso assicurarti che purtroppo é cosi...purtoppo.
    Un saluto e spero che la mia ignoranza intellettuale non ti abbia impedito di capire le mie motivazioni.
    Buona giornata.
    PS: Anche io sono obesa....obesa ma forte e ce la faró!

    RispondiElimina
  39. Ciao, sono Elisabetta, obesa, ex obesa, obesa nella testa, obesa latente perche' malata.
    Ho letto il tuo post e ho condiviso il tuo schifo sul "circo mediatico", occorre pero' distinguere i carnefici dalle vittime, nonostante noi obesi possiamo essere sia carnefici che vittime di noi stessi.
    Si', Uribe e' il mio mito e sai perche' ?: lui ha lanciato un grido di aiuto, ha lottato e lotta, non si e' nascosto, poteva nascondersi ed ingozzarsi per sempre morendo da solo.
    Sicuramente hai sbagliato, hai esagerato, non sei razzista, hai paura, paura di diventare come lui, occorre non aver paura perche' anche grassi siamo comunque sempre persone, le stesse persone.
    Se sei una persona intelligente, come credo che tu sia, ti consiglio di venire sul forum www.amiciobesi.it probabilmente il tuo apporto arricchira' questo forum gia' ricco di persone, esperienze e vita.

    Non ti nascondo che a caldo ti avrei comunque mandato una marea di insulti.

    Elisabetta (betta123)

    RispondiElimina
  40. No Bufalo ti ribadisco che Manuel non è il nostro idolo ma la testimonianza vivente che dall’OBESITA’ (la malattia del secolo se vogliamo) si PUO’ e si DEVE uscire, si può guarire, e se si ha la fortuna di non avere delle situazioni metaboliche che la provocano e visto che di mezzi a disposizione oggi ce ne sono, bisogna avere l’obbligo morale di sfruttare queste opportunità.
    Mi fà piacere che tu abbia apprezzato alcuni interventi, come puoi vedere non ci sono solo “ciccioni” che sentendosi “attaccati” si sono voluti difendere insultandoti, ma anche “ciccioni” che hanno capito che forse “ignoravi” cosa fosse davvero l’OBESITA’.
    Di casi di gente che non può alzarsi dal letto perché ha mangiato troppo purtroppo ce ne sono un bel pò, alcuni non sono testimoniati, ma ti garantisco che per ognuno di loro oltre al fatto che il cibo è un’ossessione c’è anche un vissuto talvolta non molto roseo, e pertanto utilizzano lo stesso per sedare i loro dolori, io stessa l’ho fatto, quando mi sono resa conto che dovevo chiudere quella valvola di sfogo da allora ho perso quasi 70 chili, ma mi sento ancora “molto cicciona” non tanto fisicamente quanto nella testa.
    Non è facile Bufalo guarire da questa malattia te lo garantisco, è una dipendenza vera e propria e per quanto tu non possa capire ti posso assicurare che nonostante si "magna" non si stà bene, ma non si riesce a farne a meno, ci vogliono davvero tanta forza di volontà, tanto carattere, una buona dose di palle e tanta voglia VIVERE io per il momento sento di avere solo quest’ultima, ma mi stà aiutando molto, per tutto il resto ci stò lavorando.

    mayako di amici obesi

    RispondiElimina
  41. ho letto con attenzione la tua risposta alle parole dette dai ragazzi del forum...Mi volevo felicitare con te per le parole che avevi scritto, coraggiose di sensibilità personale, poi hai scritto uribe è il vostro divo! Mah non so che pensare, ma perchè devi sempre provocare , devi sempre tenere alta la fiamma di una polemica inutile.Ognuno ha la propria sensibilità, personale, uribe non è il mio mito , non so di chi possa essere.Gia hai creato zizzania in altri posti, non capisco a questo punto cosa vuoi! I cattivi maestri(citazione da Popper non parlo di nessuno) ti hanno insegnato eccessivamente l'arte del rilancio ...
    Bufalo sei incorreggibbile

    RispondiElimina
  42. Sono dispiaciuta nel leggere che hai trovato i miei commenti aggressivi.Io ho semplicemente espresso una mia sincera opinione sul tuo post.Che è sicuramente interessante sotto molti aspetti,ma che ho trovato decisamente offensivo per altri.
    D'altronde,proprio tu che ami la provocazione,dovresti sapere che generalmente ad ogni azione,ne corrisponde una di pari intensità avente verso opposto.Se intitoli un blog "Crepa grassone",dando dei ciccioni frustrati a coloro che rispondono al tuo post,è altamente probabile che scatenerai una reazione aggressiva.Non condivido comunque la reazione di molti,anche se dovrai concordare,è almeno umanamente comprensibile.
    Siamo tutti infastiditi dal baraccone mediatico,e fidati,nessuno di noi è felice del modo in cui è stato affrontato il caso uribe.
    Non è piacevole vedre un obeso trasformato nell'attrazione principale di un circo stile barnum,nè tantomeno è consolante vedere l'occhio morboso delle persone che osservano "la bestia" con un misto di malcelato disgusto e pena.E inorridisco ancora di più di fronte alla gara di solidarietà,che sa molto di tentativo di regalare a tutti un bel finale nel miglior stile walt disney,e perchè no,di pubblicizzare qui e li venditori d'acqua miracolosa.E' davvero triste per tutti noi.
    Mi sarebbe piaciuto vedere affrontare il discorso in termini diversi,senza necessariamente incappare in alcuni eccessi che ti sono costati quest'invasione in massa di "ciccioni aggressivi".
    Specialmente considerando che il post,non è stato partorito da qualcuno che dell'utilizzo del cervello,ne fa un optional.
    Spero di esser riuscita a spiegare in maniera più chiara i miei motivi di profondo disagio di frontr al tuo post.
    Garbatamente.
    Chiara.
    ildiavolovestemilka.
    www.amiciobesi.it

    RispondiElimina
  43. Anche tu, Zefram, perchè seguiti a dimenticare di firmare i commenti ... poi, che palle con 'sti "cattivi maestri" : sei fuori strada, di Bufalo (reincarnato) ce n'è soltanto uno !

    ---

    Comunque, ho scritto "Uribe è il vostro divo, questo l'ho capito" perchè lo avete difeso con una tale, trascendentale passione ... rileggetevi.
    Penso che il mio post abbia più chiavi di lettura, ma il percorso-tipo di voi amiciobesi è : Manuel Uribe - immedesimazione con il proprio caso - dolore - rabbia e ingiurie al Bufalo.
    Magari qualcuno ha omesso l'ultima "stazione", però ripeto che NON E' - né ho mai avuto intenzione che fosse - un post di medicina (non essendo io un medico) ma pittosto di sociopolitica da pub : è ovvio che, avendo sofferto o soffrendo ancòra di obesità, vi siate sentiti colpiti oppure offesi.
    Ci sta anche questo - lo comprendo bene - e infatti non ho cancellato i commenti ingiuriosi : affanculo il "politically correct", in entrambe le direzioni.
    Non ci posso fare un cazzo, davvero ... le mie scuse non le avrete mai !
    Mi fa altresì piacere che gli ultimi commenti siano stati più "strutturati" e intimisti di quelli "a caldo" : in fondo, certi "ami" si lanciano nella blogosfera per conoscere una realtà estranea, e di carne al fuoco ce n'è davvero tanta (farò una sintesi con un post dedicato).

    RispondiElimina
  44. Secondo me è una situazione che si spiega facilmente: sei entrato al sanatorio dove si curano i malati di patologie respiratorie e ti sei acceso un sigaro, pensando di fare loro cosa gradita percheè a te l'odore del sigaro piace tanto.

    Il sig. Uribe ha sfruttato il suo cattivo stato di salute per far parlare di sè - da quando in qua una persona che sta male va a spiattellarlo ai quattro venti e si fa pubblicare le foto in Rete per farsi vedere da tutto il mondo ?
    All'altro capo della corda stanno quelli che con l'obesità ci devono convivere e non hanno nessuna voglia di fare i fenomeni da circo; loro hanno un problema e neanche tanto facile da gestire, questo che si fa fotografare per fare il giro del mondo li fa incazzare come fa incazzare te ma per una ragione diversa, il suo esibizionismo.
    Di obesità si muore e per giunta la vita si accorcia più velocemente; uno che ci fa il pagliaccio sopra è ovviamente inviso, e di riflesso tutto ciò che da risalto alla faccenda.

    Ecco, io la penso così.

    RispondiElimina
  45. Ti cito:
    Attenzione : Manuel non è affetto da patologie al metabolismo o da altre malattie, è ingrassato così perchè gli piaceva mangiare.........


    Ed ora cito un passaggio dell'articolo di Repubblica che tu stesso linki:
    Immobilizzato da una rara malattia. E' il dramma di Manuel Uribe, un cittadino messicano di 40 anni che a causa di una rara patologia è giunto a pesare più di 500 chili. Uribe è affetto da vent'anni da una forma di obesità patologica e in un accorato appello in televisione ha chiesto agli specialisti di aiutarlo a sconfiggere il male che lo sta uccidendo..........

    Hai un'informazione attendibile più corretta di quella riportata da Repubblica?.
    Solo per amore di chiarezza, perché in assenza di una smentita sulle cause della condizione di Manuel purtroppo cadono tutte le attenuanti che ti sei riconosciuto relativamente ai toni usati nei confronti di Manuel prima e di tutti gli obesi magnoni poi.

    Nel bene e nel male, ognuno secondo le prorpie emozioni, che passano attraverso i personalissimi vissuti, ha reagito.
    Non si avranno mai le tue scuse, ci tieni a precisare, eppure almeno un passo indietro dovresti farlo.

    E' mia personale opinione che anche in un post di "sociopolitica da pub" (come lo hai definito te, augurandomi che almeno tu ti sia capito) non si dovrebbe mai impostare una tale deprecabile, inopportuna, sgradevole e sgradita conclusione:
    "Spero che dopo avere finito la dieta - ma è vera ? - e speso l'ultimo centesimo in lifting (per forza) :
    1) la bestia venga spedita a picconare in una miniera della provincia di Vorkuta per il resto dei suoi giorni.
    2) la bestia crepi di un colpo secco : sarebbe più umoristico e pure caritatevole.
    Cattivo ?"

    Sì Bufalo. Cattivo. Mi spingerei fino al perfido. E gratuitamente.......

    Puoi far finta quanto vuoi che la tua obesità non "pesi" nella tua vita. E se ancora non hai capito che non é un problema estetico (ma per fortuna mia, è tutto concentrato in una costituzione fisica ben robusta e proporzionata) ma un rischio per la salute, beh allora accetta il consiglio dei ciccioni accorsi in massa ed informati meglio.
    Paola.

    RispondiElimina
  46. E tu, Paola, hai un'informazione "esatta" su cosa sia questa misteriosa "rara patologia" ?
    In rete non ne troverai, quindi è fuffa : l'articolo da me linkato è tratto da "la Repubblica", che non mi pare sia la Bibbia ... oppure dammi il nome della RARA patologia, che però non potrà essere l'obesità (essendo questa "malattia" molto diffusa nel mondo).
    E' tutta una trovata pubblicitaria, faccio miei i dubbi di questo post e successivi.
    Infine, questo mondo consumista non potrà MAI condannare gli obesi vittime della Gola, perchè cadrebbe in evidente paradosso ... meglio trattarli come bambini, e non approfondire sulle cause ... il Sistema vuole cittadini modello "Pinocchio" o "Lucignolo", io preferisco il secondo, scusate ...

    RispondiElimina
  47. Bufalo io penso che in assenza di diagnosi attendibili male non farebbe lasciare la porta aperta ad entrambe le possibilità. C'é caso che Manuel sia la vittima di se stesso tanto quanto lo sia di una "rara patologia" non ben definita.
    Resta un dato di fatto. Per i parametri medici (del cazzo come diresti tu) é inspiegabile non solo che Manuel sia vivo, ma che non abbia ancora incardinato patologie serie.........

    Io prenderei a calci Manuel per non aver cercato aiuto qualche centinaio di chili prima, ma tu stesso riconosci che l'intera galassia di fatto non ha alcun interesse a prendersi cura degli obesi, siano essi "magnoni " di professione o colpiti da disfunzioni metaboliche.

    Intorno all'obesità purtroppo ruotano fattori ed interessi contrastanti. Sta di fatto che l'obesità é un business. Uno stramaledetto business.

    E resta il fatto che, come la giri la giri, chi é colpito (tralascio volutamente le parole "affetto", "malato" et simili) dall'obesità é sempre e comunque una persona che soffre.

    Ciccia fa simpatia e ciccioni é bello sono la più grande menzogna che si possa dire di questa "condizione".

    Ammettendo di essere un pò tarda, e specificando che a volte sei un pò troppo criptico per i miei standard, che caspita vuol dire:
    "......il Sistema vuole cittadini modello "Pinocchio" o "Lucignolo", io preferisco il secondo, scusate ..."
    Con simpatia.
    Paola.

    RispondiElimina
  48. Paola, "in assenza di diagnosi attendibili" !?
    Manuel è inchiodato al suo letto dal 2001, ed è diventato un fenomeno globale nel 2006, successivamente è stato seguito da staff medici tra i migliori del mondo ... e non è stata ancòra descritta la sua particolare patologia ?
    Non ti suona un po' strano ?
    GLI appetiti smisurati (non solo di cibo) e la complessità/difficoltà delle relazioni interpersonali sono due stimmate del Sistema in cui io, tu e gli altri lettori viviamo ... un'autocritica è improbabile, quindi è meglio buttarla sulla medicina e fare di M. un "idolo" delle folle.
    E' consolatorio e rassicurante : la Macchina produce guai, la Macchina li ripara meccanicamente (con la chimica e/o la chirurgia).
    Gli obesi sono strutturali in questo Sistema, ma voglio ribadire che non voglio fare il "santo" : io pure ho fruito del "cibo consolatorio" ed eccedo abitualmente in altri campi (anche il web, come vedete).
    Penso che siamo tutti psicopatologici, presi da qualche smania di eccesso ed inseriti in un rapporto perverso con questo Sistema ... però NON bisogna mollare come ha fatto M. : non gli do attenuanti nè di classe sociale, nè di un qualsivoglia problema personale di cui (con inusuale dimostrazione di tatto) i media non ci hanno informàti.
    Io parificherei il "calare le braghe" ad una vera e propria "diserzione" dal genere umano, per diventare un ingranaggio della Macchina ... hai visto "Matrix" ?

    ---

    Sui cittadini :

    Modello "Pinocchio" = bambino somaro, ma buono e ingenuo.

    Modello "Lucignolo" = bambino un po' meno somaro, ma cattivello e vizioso.

    Sono sempre bambini, e non cresceranno mai ...

    RispondiElimina
  49. Bufalo, sono preoccupata!....
    ....... cominci a piacermi ;o)))))).....

    Ora vado a casa a fare la moglie*madre* in perfetto stile "così come il sistema mi vuole", ma se riesco stasera mi ricollego e noi si continua a fare un pò di "sociopolitica da pub". Mi accetti anche se sono astemia?.

    E già che ci sono mi affitto pure Matrix che non ho visto.......
    Ciao.
    Paola.

    RispondiElimina
  50. @ Paola : ti accetto ben volentieri, e ti consiglio un cicchetto ogni tanto (che fa bene, dicevano i medici).
    Il primo episodio di "Matrix" è un capolavoro che fai benissimo a noleggiare, poi mi dirai ...

    RispondiElimina
  51. io non mi sento offeso da quello che hai detto semplicemente perchè non mi ci rispecchio, questa è semplicemnte la tua proiezione mentale del tuo io digitale.ti conviene lasciare perdere e non cercare a tutti i costi di arrivare alla tana del bianconiglio ci volgiono altri mezzi per arrivare alla verità. mi sa che conviene che tu scelga attentamente quale pillola prendere.
    in poche parole hai semplicemente "pisciato lungo" come dicono dalle mie parti.
    vito andolini

    RispondiElimina
  52. "Siamo tutti psicopatologici" lo sento molto vicino al mio modo di vedere le cose. Ed aggiungo tristemente che siamo psicopatologicamente rassegnati ad un certo senso di impotenza.........

    Marco, con estrema sincerità ti chiedo: "Perché hai scelto una linea aggressiva, triviale, colpevolista senza possibilità di appello per esprimere il tuo pensiero sull'esperienza di Manuel?".

    I tuoi ultimi pensieri sono condivisibili e spunto per riflessioni più ampie. Bisogna forse mettere la "tara" alla forza dei tuoi pensieri, ma sono validi. Perché non proporti da subito in maniera più circostanziata e, soprattutto, ben definita?.

    Penso tu possa comprendere meglio la reazione rabbiosa di chi, pur vivendo nel "sistema" la propria condizione di obeso, pur nella consapevolezza della propria condizione "psicopatologica", sta comunque cercando con tutte le sue forze di NON MOLLARE e di non lasciarsi stritolare da questa condizione. Proprio come suggerisci tu, proprio come NON ha fatto Manuel......

    Ho fatto una passeggiata nel tuo blog e mi dai l'impressione di una persona certamente fuori dal comune, con una mente viva e sempre attiva ed operativa, ma anche "affamata" di sapere, comprendere per non soccombere ed essere in grado di difendersi.

    E questo post mi é comunque sembrato il più esagerato, fuori dalle righe, forse comunque il peggiore dal punto di vista della comunicazione.....

    Matrix lo vedrò. E ti dirò.

    Per il cicchetto sono senza speranza...... Te lo cedo e mi rallegrerò con qualcos'altro.

    Bye Marco.

    RispondiElimina
  53. AH AH AH AH AH
    Ho sanato il problema e sono arrivato qua: in un paese dove la camorra si sta impadronendo della Campania ti dovevi beccare la catena di Sant'Antonio di gente che non ha manco letto il tuo post e tantomeno nessun'altro dei tuoi, sennò avrebbero capito che stavano prprio a prendersela col tipo sbagliato...
    Ma io dico, ma tutta st'energia figlioli, ma mettetela per combattere chi vi toglie diritti, non un blogger democratico come Bufalo che difende quelli di tutti.
    Avete reso il peggior servigio alla vostra causa che potevate fare!

    RispondiElimina
  54. da panzone e "ciccione" (93 Kg per 1.72 altezza) ho tutto il diritto di dirlo:


    Bufalo hai fatto LA cazzata.

    hai scatenato le ire "dei ciccioni".

    che peccato non abbiano capito che tu NON stavi parlando di loro degli obesi loro malgrado, che altrimenti avrebbero tutto il diritto di incazzarsi, ma di un tizio che poteva anche rifiutarsi di partecipare al Guinness (visto che nessuno ti obbliga e che ti proponi tu stesso come fenomeno unico).

    un tizio che sicuramente ha i suoi problemi ma che credo stia facendo un pessimo uso di questi problemi.

    quello che voglio dire ai tuoi critici così livorosi (probabilmente perché la cosa li punge sul vivo in qualche modo) è che Uribe è qualcosa di sbagliato se NON per quel che è per quel che FA.

    un uomo che abbia dignità non accetta di farsi attrazione "freak" nella gogna mediatica.

    si può dire no alla pubblicità.

    io ho la FORTUNA di aver scelto di essere così: mi piace mangiare, amo la cucina, il cibo mi appaga. certo ho il metabolismo che mi porta a far tesoro di ogni caloria.

    ma se non ne ingurgitassi non sarei così.

    mi piace. fortuna che non sono ai livelli di Uribe.

    forse sei stato brutale col titolo. ma i tuoi censori sembrano avere la coda di paglia più del solito.

    forse ci farebbe bene una società come quella spartana: botte, botte, botte e marce forzate.

    chissà.

    ciao.

    RispondiElimina
  55. Decisamente Uribe è un caso limite, oltre ogni logica e sicuramente poteva correre ai ripari e gridare aiuto molto prima. Non può essere l'idolo di nessuno, ma solo un monito.
    In ogni caso non augurerei nè a lui, nè a nessun altro di crepare.

    Ringrazio Wagner che ha perfettamente centrato le mie emozioni, e credo quelle di molti altri di noi, con queste parole:

    All'altro capo della corda stanno quelli che con l'obesità ci devono convivere e non hanno nessuna voglia di fare i fenomeni da circo; loro hanno un problema e neanche tanto facile da gestire, questo che si fa fotografare per fare il giro del mondo li fa incazzare come fa incazzare te ma per una ragione diversa, il suo esibizionismo.
    Di obesità si muore e per giunta la vita si accorcia più velocemente; uno che ci fa il pagliaccio sopra è ovviamente inviso, e di riflesso tutto ciò che da risalto alla faccenda.

    Ecco, io la penso così.

    RispondiElimina
  56. Grande Bufalo, con questo hai centrato il target
    Goscartanslogged (mai iscritto!)

    RispondiElimina
  57. Finalmente hai ricevuto qualche commento sul tuo blog, bravo!
    Ora potresti proporti come assistente alla comunicazione di Cofferati.

    RispondiElimina
  58. Va là che a mangiare aria non è mai ingrassato nessuno...
    Malattie sono altre, non l'obesità... certe persone sono offensive per chi è malato davvero.

    RispondiElimina
  59. Francamente tutte queste polemiche annoiano come il TG1. Che vi credete, che postare due indignazioni serva a cambiare il mondo? La Natura è già cattiva di suo ma come dice il grande Lucio Dalla "il pensiero è come il mare", provate a fermarlo.
    Un plauso a William Rookwood, mister "V".

    RispondiElimina
  60. Eroso dalla giornata, compiaciuto dall'aperitivo con BrianOvo, weissbier e pastasciutta al pub di Abdel al Pratello, provo a sparare un po' di risposte ...

    a Wagner :

    a dire il vero, io me ne sono stato a CASA MIA ... sono LORO che hanno sfondato la porta e si sono accomodati !
    (ogni tanto me li vedo davanti, affamati e desiderosi di sbranarmi).
    Anche secondo me, nei commenti irosi c'è stata un po' d'invidia verso l'esibizionismo (l'esposizione mediatica fa di lui un "divo", anche se molti dei lettori hanno negato che lo sia per loro) di qualcosa ch'è lontano dai modelli di bellezza in questa società, eppure è straripato dalla televisione come un novello blob.
    E quello che appare in tele, in modo incondizionato ha un valore positivo : perchè è "vincente" e accettato da tutti.
    Ma c'é ben poco altro da invidiare al Manuel : quello fa la cacca a letto, ogni giorno ... (cristossanto).

    a Paola :

    il mio stile è prolisso, nodoso e complicato ... facile che un mio post non venga sviscerato (eppure ce n'è della "carne sulla griglia") ma ci si fermi alla prima, superficiale, "plastica" lettura.
    E' già successo altre volte, non mi sono meravigliato, però che casino ...
    Ti ringrazio per avere letto un po' il mio blog, al di là del giudizio positivo.
    I miei "ultimi pensieri" sono la spiegazione delle parole tanto discusse, e più tardi li trasporrò in modo ordinato in un secondo post (la polemica s'è linkata con il post di un altro sito).
    Certo è che sono affamato di sapere, e chissà se qualcuno degli amiciobesi meno risentiti volesse aiutarmi a redigere un minimo glossario dei termini medici dell'area semantica "obesità", ad uso di chi è proprio a secco e passerà di qua ...

    al Russo :

    appunto ... ma io comprendo la prima reazione rabbiosa, non sono offeso per gli insulti ricevuti, anzi chiedo una mano per capire meglio il "lato medico" della faccenda.
    Sono d'accordo con te : con i problemi che c'abbiamo in italia, forse non è il caso di scivolare nel "politically correct", ma piuttosto di fare outing e buttare fuori con sincerità.

    a Furio :

    cazzo, abbiamo la stessa fisionomia !
    E pure a me piace mangiare e bere, quindi i problemi che ne deriveranno saranno anzitutto cazzi miei : magari ne scriverò (controcazzi vostri, in attesa dei controcazzetti finali).
    Il "freak" è una radice amerikana, ritorna sempre : consiglio a Paola anche la visione di "Freaks" di Ted Browning (il capostipite, Walter ha postato un estratto sul suo blog) ma qui - rispetto a "Matrix" - ci vuole almeno un 50% di stomaco in più ...
    Alla società spartana, secondo me ci stiamo arrivando (basta leggere la cronaca quotidiana) ...

    a Goscartan :

    il target ?
    Nel senso che sei grassone anche tu, o che la pensi come me, o che t'attizza la discussione ?

    a Maso :

    sei un bastardo ! Avrei scommesso del denaro, che avresti commentato così !
    Ci vuole poco a fare meglio degli attuali assistenti alla comunicazione del sindaco (se esistono) : io mi c'impegnerei pure e A GRATIS, ma per fargli fare delle figure di merda anche peggiori delle ultime ...

    Bello il Dalla-pensiero dell'ultimo anonimo ...

    RispondiElimina
  61. "Bello il Dalla-pensiero dell'ultimo anonimo ...".
    Grazie, è sempre Mr. John Donne qui. Mi sto appassionando...

    RispondiElimina
  62. Grazie Jd ... mi fa piacere, davvero. E' una faticaccia scrivere e assemblare fatti e idee, però sono gratificato quando arrivano critiche (di qualunque segno).

    ---

    Ho mixato le osservazioni che ho lasciato qui e in altri siti, il risultato è il post :

    Dell'eccesso e dei rimedi (impossibili) ...

    RispondiElimina
  63. Mi piacerebbe sapere se gli stessi moralisti (obesi o meno) che m'hanno crocifisso per la mia invettiva contro M., si sono anche e spesso indignati con la stessa forza per l'epiteto "cicciopotamo" rivolto frequentemente a Giuliano Ferrara prima, durante e dopo la campagna elettorale scorsa.
    E' un appellativo che deride chiaramente il problema fisico della ciccia eccessiva nel giornalista italiano (certamente obeso), facendone uno sberleffo sarcastico.

    L'obesità può essere sdoganata come mezzo di scherno, se l'offesa è rivolta all'avversario politico ?

    Spiegatemi allora perchè NON HO LETTO incazzature contro l'uso del termine "cicciopotamo" riferito al Ferrara, pur scorrendo tanti blog italiani ...

    RispondiElimina
  64. Chissà perchè ma il termine "cicciopotamo" mi regala quasi un sorriso, mentre "la bestia crepi di un colpo secco : sarebbe più umoristico e pure caritatevole" mi regala un attacco di orticaria?

    RispondiElimina
  65. Sarà perchè la parola è composta con l'"ippopotamo", che di solito è un animale che fa simpatia (anche se ammazza più turisti lui del rinoceronte) ...
    O forse perchè negli anni '70 sei rimasta condizionata dallo spot televisivo dei pannolini Lines, starring il soffice e ciccio ippopotamo Pippo ...

    RispondiElimina
  66. Il delizioso ippopotamo blu...
    Dormi tranquillo e asciutto, Lines notte assorbe tutto... dormi tutto bagnato Lines notte ti ha fregato... canzoncina che è stata il filo conduttore della mia infanzia.
    Grazie di questo svenevole e incommensurabilmente lontano ricordo.
    Posso salvarmi in corner dicendo che me l'hanno raccontato?

    Marilla

    RispondiElimina
  67. Ma certamente, Marilla ... parafrasando Vujadin Boskov : "corner" è quando arbitro fischia ...

    RispondiElimina
  68. mi fai solo pena...

    sei un'emerita testa di cazzo lasciatelo dire..persone come te non dovrebbero nemmeno esistere su questo universo

    ti schifi e ti prendi gioco di una malattia così grave,ma che hai nel cervello segatura dove c'hanno pisciato cani e gatti?

    RispondiElimina
  69. mi fai solo pena...

    sei un'emerita testa di cazzo lasciatelo dire..persone come te non dovrebbero nemmeno esistere su questo universo

    ti schifi e ti prendi gioco di una malattia così grave,ma che hai nel cervello segatura dove c'hanno pisciato cani e gatti?

    RispondiElimina
  70. Oh, ecco un contributo significativo alla discussione ... (hai dimenticato i porci).

    RispondiElimina
  71. concordo pienamente...
    ti dirò di più, io questo personaggio non lo reggo affatto, ho scoperto la sua storia per caso curiosando tra gli articoli di Repubblica.it e ho trovato il link a questo blog inserendo nel motore di ricerca il nome di questo messicano seguito da "che tristezza", alla ricerca di qualcuno che non ne parlasse per forza bene o cercasse di difenderlo.
    è vero che la obesità è una malattia, ma non mi pare il caso quello di questo grassone che tra l'altro ci guadagna pure soldi, e penso che prima di arrivare a 500 kg ne avesse avuto di tempo per mettersi in cura!
    ciao
    Fiss

    RispondiElimina
  72. Sarai contento che oggi Repubblica pubblica pure le foto del suo compleanno.

    Ma il riferimento a Jabba the Hut non l'ho capito...

    RispondiElimina
  73. a Fiss :

    Abbasso i pietismi esibizionisti di cui è farcita l'informazione italiana, ben detto !

    a Mario Pellacani :

    Penso che ti riferisca a queste foto che però risalgono a due anni fa, si legge "2006" nella path della galleria e oggi dovrebbe essere calato di 230 kg : chissà perchè non hanno inserito anche foto post-miracoloso dimagrimento ... ma ce ne sono in rete ?
    Qualcuno di voi mi può dare un indirizzo per le foto del ciccione a 330 chili ?
    (un grazie anticipato a chi vorrà collaborare).
    Su Jabba the Hut : dove la trovi una migliore controfigura del lardoso boss interstellare, se non il messicano ?
    Comunque, io preferisco l'originale ... che, dopotutto, si leccava e scopava la principessa Leila (guardati 'sto cosplay ben fatto, la ragazza è molto meglio di Carrie Fisher).
    Mitico !

    RispondiElimina
  74. Vacca boia, leggevo jabba ma pensavo a giubecca (chewbecca).
    A questo punto pero' meglio di tutti il temibile boss Pizza Margherita (Pizza the Hut) di balle spaziali, che finisce dantescamente per mangiarsi da solo.

    RispondiElimina
  75. CHI E' SOVRAPPESO DEVE SISTEMARE LE STRADE GRATIS E CHI E' OBESO DEVE DONARE IL SUO GRASSO AL POSTO DEL PETROLIO, PRODURREMO BENZINE COL GRASSO DEI MILIONI DI PORCI CHE POPOLANO L'OCCIDENTE.

    Fine

    RispondiElimina
  76. "CHI E' SOVRAPPESO DEVE SISTEMARE LE STRADE GRATIS E CHI E' OBESO DEVE DONARE IL SUO GRASSO AL POSTO DEL PETROLIO, PRODURREMO BENZINE COL GRASSO DEI MILIONI DI PORCI CHE POPOLANO L'OCCIDENTE"

    AAA accettasi cambio alla pari fra mio grasso e tuo cervello. Entrambi valgono un cazzo..

    Che pena.. Un significativo contributo alla discussione anche questo, vero Bufalo?
    Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior: mi siedo fiduciosa a guardare la merda dare i suoi frutti, chiedendomi il perchè di tanta povertà ed aggressività.
    Da ambo i fronti, sia chiaro.
    Ma se posso concepire il ciccione offeso, non concepisco chi lo crocefigge senza aver fatto la classica passeggiata nei suoi grossi e sformati sandali.

    Statemi bene

    RispondiElimina
  77. a Mario Pellacani :

    Pizza Margherita era persino più disgustoso di Jabba the Hut, ma la trovata più bella di "Spaceballs" era il Canuomo (parodia di Chewbecca) interpretato dal rimpianto John Candy ...

    a Marilla :

    Medo offre - all'interno di una critica dura all'Occidente opulento - una soluzione scientifica al problema del caro-petrolio, proponendo di utilizzare i prodotti della liposuzione come combustibili alternativi ... suvvia, leggiamo i commenti a 360° ... (eppoi, in una delle due pene da girone dantesco ci ricado anch'io).
    Il web è un Oceano immenso di materia psichica, più grande di me e di te : quel che vuole arrivare, arriva ...

    RispondiElimina
  78. "a Marilla :

    Medo offre - all'interno di una critica dura all'Occidente opulento - una soluzione scientifica al problema del caro-petrolio, proponendo di utilizzare i prodotti della liposuzione come combustibili alternativi ... suvvia, leggiamo i commenti a 360° ... (eppoi, in una delle due pene da girone dantesco ci ricado anch'io).
    Il web è un Oceano immenso di materia psichica, più grande di me e di te : quel che vuole arrivare, arriva ..."

    Bene. Due pesi e due misure. Stantia critica all'opulento grassone: standing ovation..

    Arriva, arriva tutto. Arrivano fuffa e aria fritta.
    Arriva esprimere giudizi e preconcetti da operetta.
    Arriva sparare il grande baboomba. La parola eclatante sopra l'umano e banale sentire.
    Apparire eclettico, diverso, eccentrico...

    Il tuo secondo topic sugli eccessi mi era parso meno edonistico. Ma mi sbaglio sovente...
    Peccato per il cicciopotamo

    RispondiElimina
  79. Ma dove stanno i due pesi e due misure ?
    Anche Medo ha il diritto di dire la sua opinione, lo stesso diritto che hai esercitato tu, Marilla, ed anche coloro che mi hanno insultato tout-court (e non ho cancellato).

    RispondiElimina
  80. E ti pare un'opinione sensata?

    O è una forma di ironia talmente british che il mio grasso cervello non riesce a fare sua?

    Credo di avere un discreto senso dell'humour, ed una buona dose di autoironia, ma qualcosa ora mi sfugge.
    Illuminami come il faro di Genova..

    RispondiElimina
  81. Non sono il "faro di Genova", ma ti dico che se incominciassimo a potare le opinioni che non ci sembrano sensate ... beh, finiremmo al bolscevismo, o al fascismo, o all'autismo ... i post di tutti i blog non supererebbero i 2 commenti (entrambi dell'autore stesso, ovviamente).
    Al di là del commento lasciato da Medo - che avrà sempre spazio per spiegarsi meglio, se lo vorrà - da un lato penso che a tutti può capitare di smarronare (e al massimo si fa una micro-figura di merda) e dall'altro può capitare d'avere la coda paglierina, più o meno lunga ... (nel mezzo c'è la discussione, oppure no).

    Io sono in stand-by ...

    RispondiElimina
  82. La coda paglierina è molto IN. E' sulla bibbia della Hilton.
    E le figure di merda sono classiche come i gessati... intramontabili

    RispondiElimina
  83. "dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior"

    (Fabrizio De André, "Via del Campo")

    E se la coda paglierina è sulla bibbia della Hilton, lo é anche nella mia ...

    ;-)

    RispondiElimina
  84. SONO DELUSA ..............
    AUGURO A TUTTI QUELLI CHE PENSANO DI ESSERE IMMUNI DALL'OBESITA'

    CHE UN BEL GIORNO IL LORO METABOLISMO INPAZZISCA E FACCIA LIEVITARE IL LORO PESO 5 VOLTE A QUELLO ATTUALE AUGURI.........................
    DA PARTE DI KATIA

    RispondiElimina
  85. Dolce Katia, non ti abbattere troppo : il redattore di questo blog e i suoi lettori non sono che una goccia nello sterminato oceano del Web ...
    Ognuno c'ha la sua opinione, non t'incazzare dài ...

    RispondiElimina
  86. Che tristezza questo post!
    La sai una cosa? Ci sono troppe persone che cadono in depressione, che finiscono nei reparti psichiatrici, perché esistono "persone" come te, che non riuscirei nemmeno a definire umane.
    Noi almeno abbiamo una sensibilità.
    Mettiti una mano sulla coscienza, se ne hai una, e prova a pensare se ci fossi tu nella nostra stessa situazione. Io ho un BED, non è una malattia fisica, ma psicologia...allora per te non è una malattia?
    Mi sono chiusa in casa per un anno, perché esiste la gente come te: perché mi sentivo morire ogni qual volta mettevo piede per strada e la gente mi squadrava da capo a piedi e commentava: nessuno ti viene a chiedere se sei un mangione o sei sei malato, sai? Ne ha sofferto tutta la mia famiglia.
    Vuoi pensare a me come a una mangiona? Te lo posso concedere, ma PROVA A PENSARE COSA SIGNIFICA QUESTA MALATTIA PER LA MIA FAMIGLIA? PER LE PERSONE CHE MI VOGLIONO BENE?
    Rifletti prima di parlare e chiedi ad un medico qualsiasi(uno che-a differenza di te-parla con cognizione di causa): non si diventa obesi se non per via di una seria patologia fisica o mentale!!
    Adesso esco tranquillamente, perché ho capito una cosa: la gente come te non è nemmeno degna di attenzione e qualcunque psicologo direbbe che sei malato almeno quanto noi, visto l'astio nelle tue parole!!

    RispondiElimina
  87. Bene, cara anonima : hai visto che la Bufaloterapia t'ha fatto bene ?

    RispondiElimina
  88. ciao....sono un obesa di terzo grado...non certo per scelta....pesavo 54kg ora ne peso 113....non tutti gli obesi lo sono perchè danno sfogo alle fauci....e forse non sai quanti pianti ogni giorno...e quante cazzate si fanno per poter ritrovare un fisico perduto....quanti pasti saltati e quanti vomitati perchè si ha paura di recuperare quel mezzo grammo perso...ho34anni e l'unica cosa che vorrei e poter uscire di casa e far girare la gente non per sentirmi dire buona forchetta...ma per sentirmi dire stai davvero bene....o a lavoro non essere scartata perchè obesa....facevo la promoter ed ero un'abile venditrice scoperto il mio fisico non mi hanno più voluta....devo aggiungere altro....

    RispondiElimina
  89. Sì : ma come t'è successo !?

    RispondiElimina
  90. ... ma xchè date a retta a questo pirla??? a me fa schifo lui, non le persone obese... io fortunatamente non ho mai avuto prb di sorta con i kg... ma la reputo una MIA FORTUNA!!!
    Blocchista, sei patetico tu ed anche quello sfigato che mi ha mandato il tuo link...
    della serie... la mamma degli imbecilli è sempre incinta

    RispondiElimina
  91. Un commento di acume pregevole !
    Ti ringrazio !

    RispondiElimina