Testata

Il "De Mauro" on-line chiude




Chiusura brusca e inspiegata

Con un comunicato abbastanza assurdo - “Siamo rammaricati ma dobbiamo porre termine al servizio, essendo l’opera prossima ad andare fuori catalogo” - non sono più attive le versioni on-line del Dizionario dei Sinonimi e Contrari, ed anche del Dizionario della Lingua italiana De Mauro ( qui la frizzata della home-page del sito, poche ore fa ) : erano migliori di alcuni cd allegati ai cartacei, bene impaginati e senza banner pubblicitari fastidiosi che intasano siti alternativi a questi, me ne rammarico parecchio.
Quando avrò un minimo di tempo, cercherò di accertarmi delle ragioni della chiusura ( il dominio è ancòra attivo, e nella finestra vengono visualizzati i commenti degli utenti ).
Nel frattempo, dopo avere ringraziato la casa editrice e chi ha lavorato al progetto interattivo, mi chiedo ( in consonanza con quanto scritto da altri utenti nel gruppo di discussione ) : se la Paravia avesse fatto pagare ad ogni utente una quota annuale sostenibile e concorrenziale sia al mercato cartaceo che a quello gratuito on-line (ma di qualità inferiore), diciamo 5 euro, non avrebbe forse realizzato un business ?
Ma no : ho l'impressione che per quanto riguarda le strategie di marketing basate sul web, in itaGlia stiamo ancòra al torchio di Guttenberg ...
Della stessa casa editrice, rimane ancòra attivo e consultabile nella rete il dizionario italiano-inglese : per quanto tempo ancòra ?
( pessima strategia di comunicazione, davvero ).

Breve storia della Paravia

“La Casa Editrice fu fondata nel 1802 ad opera di Giovanni Battista Paravia che rilevò, dopo esserne stato amministratore, la tipografia Avondo : la Paravia nasce come editrice di testi scolastici e religiosi in un locale in Piazza Palazzo di Città a Torino, in un’epoca in cui le attività di tipografo, editore e libraio si confondevano ed i confini tra una categoria e l’altra erano assai sfumati [ ... ]”.

( dal "Chi siamo" in Paravia.it ).

“Dall’unione di due case editrici di lunga tradizione, la G. B. Paravia di Torino e la Edizioni Bruno Mondadori di Milano, nasce nel 2000 la Paravia Bruno Mondadori Editori, una delle principali aziende di editoria per la scuola e la formazione in Italia, di proprietà dei soci storici a garanzia di autonomia e di indipendenza. Nel 2006 la Casa Editrice entra a far parte del Gruppo Pearson e con l'incorporazione di Pearson Education Italia assume la nuova denominazione di Pearson Paravia Bruno Mondadori [ ... ]”.
 

( dal "Chi siamo" in PPBM.it ).

“Pearson Education è leader mondiale dell’editoria, presente in più di 50 paesi, ha un catalogo di oltre 60.000 titoli. I testi e gli strumenti d'apprendimento online sono d'aiuto nella formazione di più di 100 milioni di persone nel mondo.
[ ... ].
L’idea di fondo che sostiene l’attività di Pearson Education è che viviamo ormai nella cosiddetta società della conoscenza, nella quale è necessario che l’individuo riveda e accresca costantemente il proprio sapere, per essere inserito e operare al meglio in un mondo in costante cambiamento. In questo scenario, vogliamo offrire libri e strumenti per tutti coloro che hanno esigenze di formazione, approfondimento, istruzione vera e propria [ ... ]”.

( dal "Chi siamo" nel sito della Pearson Education Italia ).

Dune mosse

Diciamo pure che la lodevole “
idea di fondo che sostiene l’attività di Pearson Education” è stata platealmente smentita da questa chiusura improvvisa e sgarbata degli strumenti on-line della consociata, senza preavviso nè motivazioni credibili date agli utenti.
Utenti ch'erano fidelizzati al prodotto ed affezionati allo storico marchio, a giudicare dalle numerose reazioni di stupito rammarico, ma anche di gratitudine per l'ottimo servizio fruito a gratis per anni, che vengono postate in questi giorni un po' ovunque, nel web italiano.
Abbiamo, in definitiva, assistito ad un anomalo comportamento “schizofrenico”, dal lato-server ... un lettore (che vuole rimanere anonimo) ha scritto nei commenti : “non è una questione di strategie di marketing ma di diritti delle parti in causa sul contenuto del vocabolario”.
Quindi, l'onda ch'è tracimata dai display è l'avvisaglia scoperta di una lite tra soci sulla gestione dei beni ?
O di un divorzio, e relativa ( tribolata ) spartizione del patrimonio congiunto di Paravia e Bruno Mondadori, ora in mani multinazionali ?
Il repertorio storico leggibile ( in lingua inglese ) nel sito della casa madre, fondata a Londra nel 1724 come Longman,
è fermo a giugno, e i due marchi italiani non sono menzionati, nemmeno una volta.Come ricompensa di una scorsa veloce alla pagina sono stato informato, da una nota di araldica pignoleria anglosassone, che nel consiglio d'amministrazione - letteralmente “at the helm”, ovvero “al timone” - c'è sempre stato almeno un membro della famiglia fondatrice, fino alla morte di Mark Longman ( avvenuta nel 1972 ).

...

 
Lista di dizionari on-line

Raccogliendo qua e là nel web, compilo una lista di dizionari della lingua italiana ( e non solo ) :

Dizionari de Il Corriere della Sera ( italiano + 4 lingue )
 

Dizionari della Hoepli ( italiano + 4 lingue )
 
Garzanti linguistica ( italiano, inglese, francese )

 Grandi dizionari on-line de L'Espresso ( italiano, inglese )

Portale della DeAgostini ( italiano + enciclopedie )

Portale della Treccani ( italiano + enciclopedie )

Dizionari universali

WordReference.com ( contiene un dizionario completo di spagnolo + traduzioni da/all'inglese di una dozzina di lingue, italiana inclusa )

...

Strumenti per il desktop

Esiste un'altra categoria di dizionari : i software installabili da usare sulla scrivania del proprio pc.
Io non ho esperienze con tali programmi.

Babylon ( al momento, la versione 8 )

...

Strumenti per il browser ( add-on )

Dizionario italiano di Mozilla Italia ( al momento, la versione 3.1 per Firefox )

Lista di add-on per vari internet browser in Mozdev.org ( al punto “13. Dictionaries” )

Lista di add-on per SeaMonkey 2.0

...

(in corso d'opera).

---

Un utente mi segnala anche questa lista utile di dizionari e risorse linguistiche ( dal forum Cruscate ).

Copertina

Questa foto con il cartello CLOSED gira da parecchio tempo nel web e in parecchi siti : non essendo sicuro che sia copyleft, se conoscete la fonte sicura ( autore - editore ) per favore scrivetela nei commenti.

Links

DeMauro Paravia on-line

Oxford Paravia concise = dizionario italiano-inglese


Bookmark and Share

11 commenti:

  1. Azz, era quello che usavo di più quando mi sorgevano dubbi nei miei sgrammaticati post, ma vaffan...

    RispondiElimina
  2. Eh, era comodissimo, potere consultare al volo ortografia e significati "ballerini", senza staccare mani e occhi dal pc !
    Adesso mi loggo al gruppo Google Friends, e lascio anch'io la mia protesta da "formica" ...

    RispondiElimina
  3. Ho appena lasciato le mie tracce, "alla Bufalo" ... ;-) .

    RispondiElimina
  4. Purtroppo non è una questione di strategie di marketing ma di diritti delle parti in cause sul contenuto del vocabolario.

    Saluti

    RispondiElimina
  5. Fammi capire : problema di proprietà della Paravia, di azionariato ... bisticci tra due "sposi litigiosi" ?
    ...

    RispondiElimina
  6. Qui una lista piú completa di dizionari e altre risorse linguistiche: http://www.achyra.org/cruscate/viewtopic.php?t=199

    RispondiElimina
  7. Grazie, Marco1971 (? Sei tu ? Suvvia, firmatevi ...) per quest'altro, utile link.

    RispondiElimina
  8. Ce ne sono tanti di dizionari d'italiano online, il migliore secondo me è quello della Treccani http://www.treccani.it/portale/opencms/Portale/homePage.html

    e possono essere tutti quanti usati facilmente con speciali pluning di Firefox
    http://mycroft.mozdev.org/search-engines.html?language=it&skipcache=yes

    RispondiElimina
  9. Grandiose le dritte dell'anonimo!

    RispondiElimina
  10. E' il bello del blog !
    Sia i consigli per i dizionari alternativi al glorioso "De Mauro", che la dritta sull'effettivo disagio interno alla casa editrice, manifestatosi con la discutibile, pessima gestione della preziosa risorsa on-line.

    RispondiElimina