Testata

RU→UKR/82 – Chi è Kolomoisky ?


Archivio

di Marco Poli


Chi è Kolomoisky ?

Altro ebreo abiuratore delle proprie radici, è l'uomo forte di Dnepropetrovsk ( Днепропетровск; dal 2016 : Днепр, Дніпро in dialetto piccolo russo ) [1], città ch'è sede di importanti industrie tecnologiche ( balistica aerospaziale e nucleare, altro ), ed uno degli uomini d'affari più importanti del Paese fittizio – i cosiddetti ''oligarchi'' [2] – nonché Governatore dell'oblast' omonimo dal 2014 al 2015.
Ha creato, finanziato e promosso mediaticamente il personaggio Vladimir Aleksandrovich Zelensky ( Владимир Александрович Зеленский ), per usarlo contro il rivale Petro Poroshenko nelle elezioni politiche vinte dall'attore [3].
Possiede tre passaporti : ucraino, cipriota, e israeliano.
E' noto anche con il soprannome ''Benya'', dal nome di un gangster della letteratura [4].

Premetto anche che ho dedicato non poche ore a questo post che è un riassunto, una traccia di lavoro per quello che definirei ''l'universo'' di Kolomoisky : ad ogni pagina-web letta, finivo ad altre [n] collegate che esponevano ulteriori sfaccettature di questo personaggio, attirando la mia curiosità.

1

Figlio di genitori ebrei ( n. 1963 ) entrambi ingegneri ( il padre lavorava in un'azienda metallurgica, e la madre all'università ), ottimo studente, nel 1985 si è laureato anch'egli in Ingegneria presso l'Istituto metallurgico ''Leonid Brezhnev'' di Dnepropetrovsk.
Dopo avere lavorato qualche anno come dipendente di una cooperativa commerciale, con i soci Leonid Miloslavsky, Oleksiy Martynov, e Hennadiy Boholyubov, nonché l'aiuto economico della comunità ebraica locale, nel 1991 ha fondato la società Sentosa per l'importazione e la distribuzione locale di vari prodotti da altre regioni dell'Unione Sovietica, espandendo il commercio a benzina, ferroleghe, e manganese [5].

Nel 1992, dopo il crollo dell'URSS e già in piena epoca di privatizzazioni selvagge, con il fidato socio e futuro oligarca Gennady Borisovic Bogolyubov ( Геннадий Борисович Боголюбов ) ha fondato la PrivatBank, che è cresciuta fino a diventare la prima banca ucraina, e la holding Privat Group. Con questa, nel corso degli anni ha acquisito e gestito quote e proprietà in vari settori [5]:

* mass media ( il gruppo 1+1 con 8 canali televisivi e portali internet, l'agenzia UNIAN, i quotidiani Novaya Gazeta e Gazeta po-Kievsky ... );

* commercio ( mercato di Ozerka ... );

* finanza ( PrivatBank, filiali e banche estere ... );

* industria chimica ed energetica ( Ukrnafta, Kalinin Coke and Chemical Plant, la raffineria Neftekhimik ... );

* industria metallurgica ( Krivoy Rog Iron-Ore Combine, Nikopol Ferroalloy Plant ... controlla il 30% del mercato globale delle leghe in ferro );

* industria manifatturiera ( Stakhanovsky, Nikopolsky, Zaporizhzhya ... );

* proprietà immobiliari ( vedi paragrafo 3.2 ... );

* trasporti ( acquisizione e bancarotta delle compagnie aeree Aerosvit Airlines, Dniproavia, Donbassaero, e delle scandinave Skyways Express, City Airline, Cimber Sterling );

* sport ( la squadra di calcio locale – il Dnipro – composta esclusivamente da giocatori piccoli russi, che negli anni scorsi ha giocato anche le coppe europee ) [6]...

2

Nel 2014, dopo il Golpe di Piazza Maidan e la ridefinizione dei rapporti di Potere all'interno dello Stato ucraino, Kolomoisky è entrato in politica facendosi eleggere Governatore dell'Oblast' di Dnepropetrovsk, realizzando così il combinato di economia e politica sul territorio amministrato [7][8].

2.1

Ha creato la propria milizia personale che ha preso il nome di Battaglione Dnepr-1 ( detto anche ''Battaglione Kolomoisky'' ) in seguito cresciuto nel numero di effettivi e promosso a reggimento inquadrato formalmente come forza speciale di polizia del Ministero degli affari interni.
L'ha usato per riconquistare e difendere i siti aziendali che erano stati occupati dai separatisti filo-russi ( come la sede centrale della UkrTransNafta ), e poi per combattere l'esercito separatista nell'oblast' di Dnepropetrovsk e nel Donbass : tra le ''prodezze'' compiute dall'unità, il blocco degli aiuti umanitari destinati alle popolazioni del Donbass, in prossimità del Natale 2014 [9].

Kolomoisky mise una taglia di 10.000 $ sulla testa di ogni separatista catturato [10].

L'oligarca ha finanziato anche i battaglioni neonazisti Aidar, Azov, Dnepr-2, Donbass ... [10][11], braccio armato del sentimento russofobico e antisemita [12] molto diffuso nella popolazione piccola russa detta impropriamente ''ucraina'' ( lo Stato fittizio detto ''Ucraina'' – che significa ''[terra] sul confine'', cioè nulla – è, o meglio era un contenitore di svariate etnie ).

2.2

Poi, è entrato in rotta di collisione con il presidente nazionalista e razzista Petro Poroshenko :


Nell'ultimo anno, il governo ucraino ha chiesto l'aiuto dei potenti oligarchi del paese per combattere la sua guerra contro i separatisti filo-russi. Questa settimana si è aperta una nuova guerra, che ha contrapposto il governo a uno degli stessi oligarchi su cui aveva fatto affidamento. Il 25 marzo Petro Poroshenko, presidente dell'Ucraina, ha costretto Ihor Kolomoisky, un magnate degli affari, a dimettersi dal suo incarico di governatore della regione centrale di Dnipropetrovsk. Kolomoisky aveva finanziato battaglioni filo-Kiev e aveva svolto un ruolo fondamentale nell'arginare la diffusione del separatismo. Tuttavia, dopo che Kolomoisky ha schierato la sua milizia personale a Kiev per impedire al governo di regolamentare i suoi interessi commerciali, il presidente non ha avuto altra scelta che licenziarlo.

Lo scontro è stato la più grande scaramuccia mai vista in uno scontro in corso tra il governo e l'oligarchia. Potrebbe essere l'unico fronte più importante nella lotta per il futuro dell'Ucraina. Sergii Leshchenko, ex giornalista investigativo e ora membro del parlamento riformista, la definisce la seconda fase della rivoluzione di Maidan: "Maidan ha rimosso [l'ex presidente, Viktor] Yanukovych, ma non il sistema oligarchico". Ma potrebbe significare guerra con gli oligarchi in un momento in cui l'Ucraina non può permettersi l'instabilità [ ... ].

[13]


3

Dopo il coinvolgimento in un ammanco di 1 miliardo $ presso tre banche moldave controllate, nel 2014 [14][15], nel 2016 Kolomoisky e il suo storico sodale sono stati accusati di avere sottratto 5,5 miliardi $ al loro stesso istituto di credito, attraverso prestiti generosi transitati in una filiale cipriota :


Gli oligarchi hanno predisposto la filiale di Cipro della più grande banca ucraina per inviare 5,5 miliardi di dollari all'estero

L'ex-presidente della banca centrale ucraina lo ha definito uno dei più grandi scandali finanziari del 21° secolo.

Valeria Hontareva stava descrivendo il presunto furto di 5,5 miliardi di dollari da PrivatBank, un tempo il più grande prestatore commerciale del paese. Le sospette menti sono i due oligarchi proprietari della banca: Igor Kolomoisky e Gennadiy Bogolyubov, accusati di fuga con un importo all'incirca pari al 5% del prodotto interno lordo del Paese. Secondo i documenti del tribunale, si dice che entrambi gli uomini abbiano vissuto di recente in Svizzera, anche se Kolomoisky sembra trascorrere del tempo in Israele [ ... ].

[16]


3.1

Dopo la nazionalizzazione dell'istituto di credito e l'azione legale della rinnovata PrivatBank contro i due maggiori ex-azionisti, ci sono state varie azioni giuridiche internazionali.
Nel Regno Unito :

* nel dicembre 2017, l'Alta Corte di Londra ha congelato beni di Kolomoisky e Bogolyubov per 2,5 miliardi di dollari [17];
* un anno dopo, i beni sono stati sbloccati fino all'appello [18];
* nell'aprile 2020, la Corte suprema ha respinto il ricorso presentato dagli accusati e dato ordine di procedere al dibattimento processuale [19];
* il processo è stato fissato per il giugno di quest'anno, ma gli accusati hanno chiesto un rinvio a causa dell'operazione militare speciale attualmente in corso [20].

3.2

Nell'agosto 2020, le autorità statunitensi hanno aperto una causa civile contro Kolomoisky e i suoi soci per reciclaggio di denaro sporco [21], e nel marzo 2021 il Dipartimento di Stato ha sanzionato l'oligarca e i suoi familiari con il divieto d'ingresso nel Paese :


Il magnate è stato coinvolto in "corruzione significativa" durante il suo periodo come governatore della regione ucraina di Dnipropetrovsk dal 2014 al 2015, ha dichiarato venerdì il segretario di Stato Antony Blinken, sostenendo che gli atti del magnate mentre era in carica "hanno minato lo stato di diritto e l'Ucraina la fiducia del pubblico nelle istituzioni democratiche e nei processi pubblici del proprio governo”.

Né Kolomoisky né un avvocato che lo rappresentava negli Stati Uniti hanno risposto alle richieste di commento.

Nella causa civile, Kolomoisky ha negato le accuse mosse contro di lui dal Dipartimento di Giustizia, affermando che il patrimonio immobiliare che deteneva negli Stati Uniti è stato acquistato utilizzando fondi personali ricevuti attraverso un accordo fatto con una compagnia mineraria [ ... ].

[22]


Le denunce di confisca civile presentate dal Dipartimento di Giustizia per reciclaggio di denaro sporco hanno focalizzato una parte dei beni posseduti da Kolomoisky e i suoi associati negli USA. In particolare, con i soci Mordechai Korf e Uriel Laber, K. ha costituito una serie di società ''Optima [qualcosa]'', e la Optima Ventures a un certo punto è diventata la più grande detentrice di immobili commerciali a Cleveland ( Ohio ), più di 5 milioni di piedi quadrati.
Altri beni :

* acciaierie in Kentucky, West Virginia e Michigan;
* uno stabilimento per la produzione di cellulari nell'Illinois;
* un parco di uffici di circa 19,5 acri a Dallas ( Texas );
* l'edificio PNC Plaza a Louisville ( Texas ).

4

Insomma, nel primo tempo dello scontro con Poroshenko, Kolomoisky è stato forzato a lasciare la scrivania di presidente dell'oblast' e la sua principale banca è stata nazionalizzata.
Ma ha preparato astutamente la contromossa politica costruendo il burattino attoriale Vladimir Zelensky, che acquisì fama grazie anzitutto al personaggio da lui recitato ( in lingua russa ) nelle stagioni di ''Servitore del Popolo'' : una serie congetturata da una società di produzione finanziata da Kolomoisky e distribuita sui canali televisivi del gruppo 1+1.

Z. si candidò alle elezioni del 2019 con una campagna elettorale eseguita quasi per intero sui social e senza presentare alcun programma politico, ed ottenne il 73% dei voti espressi ma con un record negativo dell'affluenza : solo il 49,9% degli aventi diritto si recò alle urne, e molti abitanti del Donbass non poterono votare ( coloro che riuscirono a raggiungere il seggio, votarono in maggioranza Yurij Boyko, ex-Ministro dell'Energia del presidente deposto dal golpe del 2014, Viktor Yanukovich ) [23].

Dopo l'elezione, Kolomoisky è tornato in Ucraina da Israele per riprendere le fila dei contatti siccome si aspettava la riabilitazione e un ammorbidimento delle cause legali dello Stato contro lui e il socio, ma non l'ottenne.
Incrinatosi il rapporto con il suo ex-pupillo ora nelle mani della centrale DEM statunitense, ha cercato un riavvicinamento al Cremlino.
Durante l'operazione militare speciale in Ucraina, l'oligarca ha tenuto un profilo basso, e lontano dalle luci dei media.

5

Un capitolo a sé stante, lo merita il rapporto di Kolomoisky con il mondo ebraico.

Sappiamo già che per muovere i primi passi nell'imprenditoria all'inizio degli anni '90 ricevette un fondamentale aiuto economico dalla numerosa comunità di Dnepropetrovsk.
Nel corso degli anni ha cercato un maggiore coinvolgimento nelle sorti della comunità ebraica ucraina ed europea :

* nel 2010, si è proposto come presidente del Consiglio europeo delle comunità ebraiche ( European Council of Jewish Communities, ECJC ), di cui l'oligarca Vadim Rabinovich era già vicepresidente : per ottenere la posizione, si impegnò a versare all'organizzazione un'ingente somma per cinque anni, almeno 14 milioni di dollari;
ma questa procedura indignò i rappresentanti dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane ( UCEI ) e quelli di altre nazioni, che uscirono dall'organizzazione [24];

* nel 2011, assieme a Rabinovich ha fondato l'ONG Unione Ebraica Europea ( European Jewish Union, EJU ) con sede a Bruxelles, promotrice del Parlamento ebraico europeo ( European Jewish Parliament, EJP ) [25][26];

* nel 2011, assieme a Rabinovich ha creato il canale televisivo satellitare Jewish News One ( JN1 ) dedicato a notizie 24h per i telespettatori di religione ebraica, che nel 2014 ha ceduto il posto al canale ucraino Ukraine News One ( UN1 ), e nel 2015 ha trasferito l'attività giornalistica specifica nel sito-web Jewish News and Israel news [27][28];

* assieme a Bogolubov ( ch'è anche Presidente della Comunità ebraica di Dnepropetrovsk ) e a Rabinovich ha finanziato la costruzione del più grande centro ebraico del mondo, il Menorah – Chabad Jewish Center : inaugurato nel 2012, al suo interno trovano posto il museo dell'Olocausto, la sinagoga, due alberghi a cinque stelle, una galleria commerciale, ristoranti kosher, un centro conferenze, una sala per concerti e svariate migliaia di metri quadrati di uffici [29][30]...

Incredibilmente, il suo rapporto con le comunità ebraiche è proseguito parallelamente ai finanziamenti che ha elargito all'estrema destra ucraina, neonazista e pervicacemente antisemita : nell'urgenza di difendere i propri interessi materiali nel mezzo del chaos post-Maidan, siccome l'esercito regolare ucraino era davvero poca cosa, ha assunto e finanziato le frange più violente della società umana.
L'ennesimo caso di un uomo che ha venduto l'anima al Diavolo per i soldi e il Potere.

6

Concludendo.

Dopo l'incrinatura del rapporto con Zelensky e l'inizio dell'operazione speciale non si sa bene dove sia Kolomoisky. Era tornato in Ucraina dopo la vittoria elettorale, ma è stato sostanzialmente tradito dalla sua creatura e il suo oblast' nativo è in prima linea sul fronte, ma con tre passaporti e un patrimonio stimato in 1 miliardo di dollari [31], certamente non ha problemi ad accasarsi ovunque.

Resta l'ombra di un personaggio torbido, molto dinamico e doppiogiochista, forse l'approssimazione più esatta di ''oligarca'' nel significato conferito al termine dalla stampa occidentale, che non ha alcuna remora morale nel finanziare l'estrema destra ucraina, neonazista e antisemita, sebbene egli sia nato in una famiglia ebrea e talvolta abbia pure la sfrontatezza di indossare ( credo più per fare scena a beneficio dei fotografi, che per vera e praticata fede ) la kippah.

Credo che sia una figura cruciale per capire cosa si muove dietro le quinte degli antagonismi interni ed esterni che hanno agitato la Piccola Russia negli anni post-sovietici ed in particolare quelli post-Maidan, dietro la guerra spettacolarizzata e distorta dalla propaganda occidentale che viene visualizzata sugli schermi dei televisori di un Occidente europeo anziano, bolso, oramai privo di energie mentali e fisiche.

=

Note

[1] : ''Dnepropetrovsk'', Enciclopedia on line, Treccani, [ https://www.treccani.it/enciclopedia/dnepropetrovsk/ ];
vedi anche : ''DNEPROPETROVSK'', Giorgio Pullè e Miron Malkiel-Jirmounski, Enciclopedia Italiana, Treccani, 1932, [ https://www.treccani.it/enciclopedia/dnepropetrovsk_%28Enciclopedia-Italiana%29/ ].
[2] : ''Chi sono gli oligarchi padroni dell’Ucraina'', Stefano Grazioli, Start Magazine, 20 febbraio 2022, [ https://www.startmag.it/mondo/chi-sono-gli-oligarchi-padroni-ucraina/ ].
[3] : ''Notizie'', Marco Poli, VK, 12 maggio 2022, [ https://vk.com/wall170191717_2291 ].
[4] : il gangster Benya Krik ( Беня Крик ), protagonista della serie di brevi storie ''I racconti di Odessa'' ( ''Одесские рассказы'' ) di Isaac Emmanuilovich Babel' ( Исаак Эммануилович Бабель );
vedi : ''Беня Крик'', Wikipedia, [ https://ru.wikipedia.org/w/index.php?title=%D0%91%D0%B5%D0%BD%D1%8F_%D0%9A%D1%80%D0%B8%D0%BA&oldid=121493970 ];
vedi : ''La rinascita di Odessa e della sua comunità ebraica'', Luigi Spinola, Internazionale, 27 gennaio 2017, [ https://www.internazionale.it/reportage/luigi-spinola/2017/01/27/rinascita-odessa-ebraica ].
[5] : ''Business Career'', in ''Ihor Kolomoyskyi'', Wikipedia, [ https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Ihor_Kolomoyskyi&oldid=1086871794 ];
vedi : ''Kolomoisky Igor Valerievich: biography, personal life, career'', decoratex.biz, [ https://decoratex.biz/bsn/en/new-kolomojskij-igor-valerevich-biografiya-lichnaya-zhizn-karera.html ].
[6] : ''Gloria o morte a Dnipro'', Alec Cordolcini, Undici, 21 novembre 2016, [ https://www.rivistaundici.com/2016/11/21/declino-dnipro/ ].
[7] : ''“The Heart of Ukraine?” Dnipropetrovsk and the Ukrainian Revolution, What Does Ukraine Think?, ed. By Andrew Wilson, European Council of Foreign Relations, 2015, pp. 62-70.'', Andrii Portnov, Academia, [ https://www.academia.edu/12531670/_The_Heart_of_Ukraine_Dnipropetrovsk_and_the_Ukrainian_Revolution_What_Does_Ukraine_Think_ed_By_Andrew_Wilson_European_Council_of_Foreign_Relations_2015_pp_62_70 ];
{ PDF } : [ https://d1wqtxts1xzle7.cloudfront.net/37709945/Portnov-WHAT_DOES_UKRAINE_THINK_pdf-libre.pdf?1432317467=&response-content-disposition=attachment%3B+filename%3DThe_Heart_of_Ukraine_Dnipropetrovsk_and.pdf&Expires=1655619592&Signature=g5NjpAVn0hcTsE6SeOUHfvBYYlrMHxqMrfiR6486jJznXbtHdIzRpuyR5QFoFbJzZbh1QRvG~KAkbQnJhCujpCZ1CkrBzfjDaHaqdnHkA3AZOekYp4VqnXZnC5aKmMiF-L124mV4Qvxr4lTVcLFmkGHyA4MYPN3urWQoyIvHS1q-H6JTUmPTMypJuLVZiIBrh5zrTYPLPV3-GtEAnJ7O6XV9YYbWJfvJncM7H3wqZ7TBLvhktcy5Iw1uTrdXs53gaCQEu7VvYV01bNEIa5HnPAf3hsUr4hFYb0rrCbiuKXLN-MebuZLY6NHNs0EJ~p6OUIWG~htXMV3zsGa-hdbs0Q__&Key-Pair-Id=APKAJLOHF5GGSLRBV4ZA ].
[8] : ''Mercenaries and Privatized Warfare – Current Trends and Developments'', Sean McFate, OHCHR, { PDF }, [ https://www.ohchr.org/sites/default/files/Documents/issues/Mercenaries/WG/OtherStakeholders/sean-mcfate-submission.pdf ].
[9] : ''Eastern Ukraine: Humanitarian disaster looms as food aid blocked'', Amnesty International, 24 dicembre 2014, copia salvata nell'Internet Archive, [ https://web.archive.org/web/20141226211957/https://www.amnesty.org/en/news/eastern-ukraine-humanitarian-disaster-looms-food-aid-blocked-2014-12-23 ].
[10] : ''Ukrainian Nationalist Volunteers Committing 'ISIS-Style' War Crimes'', Damien Sharkov, Newsweek, 9 ottobre 2014, [ https://www.newsweek.com/evidence-war-crimes-committed-ukrainian-nationalist-volunteers-grows-269604 ].
[11] : ''Profile: Who are Ukraine’s far-right Azov regiment?'', Al Jazeera, 1° marzo 2022, [ https://www.aljazeera.com/news/2022/3/1/who-are-the-azov-regiment ].
[12] : ''Notizie, e Commento'', Marco Poli, VK, 11 maggio 2022, [ https://vk.com/wall170191717_2286 ].
[13] : trad. da ''President v oligarch'', The Economist, 28 marzo 2015, [ https://www.economist.com/europe/2015/03/28/president-v-oligarch ].
[14] : ''Latvian Regulator Imposes Largest Possible Fine on a Latvian Bank involved in Money Laundering Connected to the Magnitsky Case'', Law and Order in Russia, 19 giugno 2013, [ http://lawandorderinrussia.org/2013/latvian-regulator-imposes-largest-possible-fine-on-a-latvian-bank-involved-in-money-laundering-connected-to-the-magnitsky-case/ ].
[15] : ''How a Latvian laundered billion USD changed Moldova'', Evita Puriņa e Liene Rubane, Re:Baltica, 1° febbraio 2016, [ https://en.rebaltica.lv/2016/02/how-a-latvian-laundered-billion-usd-changed-moldova/ ].
[16] : ''Oligarchs Weaponized Cyprus Branch of Ukraine’s Largest Bank to Send $5.5 Billion Abroad'', Graham Stack, OCCRP, 19 aprile 2019, [ https://www.occrp.org/en/investigations/oligarchs-weaponized-cyprus-eranch-of-ukraines-largest-bank-to-send-5-billion-abroad ].
[17] : ''UK court freezes $2.5bn of Ukraine oligarchs’ assets'', Roman Olearchyk, Financial Times, 21 dicembre 2022, [ https://www.ft.com/content/4bc2f436-e5d9-11e7-8b99-0191e45377ec ];
copia in archive[punto]today : [ https://archive.ph/L9idg ].
[18] : ''UPDATE 2-London court throws out PrivatBank case against former shareholders'', Dasha Afanasieva, Reuters, 4 dicembre 2018, [ https://www.reuters.com/article/ukraine-privatbank-idUSL8N1Y92WQ ].
[19] : ''UK's Supreme Court confirms PrivatBank claim to be heard in London'', Reuters, 18 dicembre 2019, [ https://www.reuters.com/article/uk-ukraine-privatbank-idUKKBN21P2JQ ].
[20] : ''Businessmen sued by Ukraine bank call for London High Court trial to be delayed'', Brian Farmer, The Indipendent, 28 marzo 2022, [ https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/ukraine-london-high-court-lawyers-vladimir-putin-high-court-b2045790.html ].
[21] : ''Ukrainian who made appearance in Trump impeachment saga accused by U.S. of stealing, laundering billions'', Matt Zapotosky e Rosalind S. Helderman, The Washington Post, 6 agosto 2020, [ https://www.washingtonpost.com/national-security/justice-department-accuses-ukrainian-oligarch-of-stealing-billions-from-bank-he-once-owned-and-laundering-it-in-the-us/2020/08/06/b88924b8-d7f4-11ea-aff6-220dd3a14741_story.html ].
[22] : ''U.S. sanctions Ihor Kolomoisky, one of Ukraine’s most powerful tycoons'', The Washington Post, 5 marzo 2021, [ https://www.washingtonpost.com/national-security/us-sanctions-ukrainian-tycoon-ihor-kolomoisky/2021/03/05/17bb8104-7dd3-11eb-b0fc-83144c02d676_story.html ];
vedi : ''Public Designation of Oligarch and Former Ukrainian Public Official Ihor Kolomoyskyy Due to Involvement in Significant Corruption'', U. S. Department of State, 5 marzo 2021, [ https://www.state.gov/public-designation-of-oligarch-and-former-ukrainian-public-official-ihor-kolomoyskyy-due-to-involvement-in-significant-corruption/ ].
[23] : ''Come sono andate le elezioni in Ucraina'', Giulia Giacobini, Wired, 22 luglio 2019, [ https://www.wired.it/attualita/politica/2019/07/22/elezioni-ucraina-risultati-zelensky/ ];
vedi : ''Volodymyr Zelensky? La biografia, il suo passato e le ultime elezioni'', Il Sole 24 Ore, 6 marzo 2022, [ https://www.infodata.ilsole24ore.com/2022/03/06/volodymyr-zelensky-la-biografia-suo-passato-le-ultime-elezioni/ ].
[24] : ''Like NBA’s Nets, European Jewish group gets an oligarch, but some see Soviet-style takeover'', Uriel Heilman, JTA, 2 novembre 2010, copia salvata nell'Internet Archive, [ https://web.archive.org/web/20101107060747/https://www.jta.org/news/article/2010/11/02/2741555/like-nbas-nets-european-jewish-group-gets-an-oligarch-but-some-see-soviet-takeover ].
[25] : ''Un Parlamento per gli ebrei d’Europa?'', Davide Denti, East Journal, 13 marzo 2012, [ https://www.eastjournal.net/archives/12936 ];
vedi : ''Sacha Baron Cohen a Jewish parliamentarian? One reason to doubt new Euro Jewish parliament'', Toby Axelrod, Jewish Telegraphic Agency, 24 ottobre 2011, [ https://www.jta.org/2011/10/24/global/sacha-baron-cohen-a-jewish-parliamentarian-one-reason-to-doubt-new-euro-jewish-parliament ].
[26] : European Jewish Parliament, sito-web, [ http://ejp.eu/ ].
[27] : ''Jewish News One'', Wikipedia, [ https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Jewish_News_One&oldid=1073728649 ].
[28] : Jewish News and Israel news, sito-web, [ https://jewishnews.com/ ].
[29] : ''Ucraina: Inaugurazione del più grande centro ebraico al mondo.'', Chabad[punto]it, 17 ottobre 2012, [ http://www.chabad.it/Articolo.asp?id=2846 ];
vedi anche : ''Ucraina: il magnate Kolomojskij e la lotta al separatismo'', Danilo Elia, Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, 16 settembre 2014, [ https://www.balcanicaucaso.org/aree/Ucraina/Ucraina-il-magnate-Kolomojskij-e-la-lotta-al-separatismo-155545 ].
[30] : Menorah cultural and business center, sito-web, [ https://menorah-center.com/en/ ].
[31] : ''Ihor Kolomoyskyy'', Forbes, al 13 marzo 2022, [ https://www.forbes.com/profile/ihor-kolomoyskyy/ ].

===




---

{ prima pubblicazione del post su VK, il 13 maggio 2022 [ 32 ]; su FB : [ 33 ] }.

[ ... ]

Nessun commento:

Posta un commento